Accordo del 25 luglio 2017 per l’installazione delle “black box” sulle autovetture di servizio

Accordo del 25 luglio 2017 per l’installazione delle “black box” sulle autovetture di servizio

Milano 25 luglio 2017

Tra UBIS S.C.p.A.
e
le Segreterie degli Organi di Coordinamento di UBIS S.C.p.A.: Fabi, First/Cisl, Fisac/Cgil, Sinfub, UGL/Credito, Uilca/Uil, Unità Sindacale,

Premesso che

– in UBIS S.C.p.A. (di seguito UBIS) nel febbraio 2016 è stata avviata preva informativa agli Organismi Sindacali aziendali una fase di test per valutare un prodotto c.d. “black box” (localizzatore GPS dotato di accelerometro) utile alla gestione delle auto aziendali;
– la sperimentazione aveva la finalità di verificare l’efficacia di queste dotazioni per una maggiore efficienza dei processi di utilizzo manutenzione e gestione del parco auto aziendale oltre che migliorare i livelli di sicurezza e protezione sia degli utilizzatori sia degli autoveicoli;
– l’utilizzo di sistemi satellitari ha anche la finalità di aumentare la sicurezza attiva e passiva, concentrandosi sulla centralità della persona al fine di trovare efficaci sistemi per la protezione del conducente e per la prevenzione dei rischi e degli infortuni
attraverso il monitoraggio di una serie di informazioni quali lo stato di usura dei veicoli, la velocità e i consumi di carburante, il corretto utilizzo della cintura di sicurezza …

[… prosegue in allegato]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Accordo del 25 luglio 2017 per l’installazione delle “black box” sulle autovetture di servizio

Login