Smart working per “fragili” e donne in gravidanza

person in blue denim jeans using macbook pro

Smart working per “fragili” e donne in gravidanza

Abbiamo chiesto un chiarimento sul tema di cui al titolo; l’azienda ha confermato la proroga – così come previsto dalla normativa – dello Smart Working senza limiti giornalieri per i soggetti fragili certificati, sino al 31 marzo 2023.

Anche per quanto riguarda le Lavoratrici in gravidanza, che si trovassero in una condizione di complessità, attestata da certificazione rilasciata da medico specialista, successivamente convalidata dal Medico Competente aziendale, ma non tale da fare intervenire le condizioni per l’interdizione anticipata alla prestazione lavorativa, verrà concessa loro la possibilità di lavorare in via continuativa in Smart Working fino al 31/03/2023.

Per ambedue le fattispecie sopracitate verrà fatto sottoscrivere un apposito Accordo Individuale di Smart Working a tempo determinato (31/03/2023) alle/ai Lavoratrici/Lavoratori della Rete (per le/i Lavoratrici/Lavoratori delle strutture/funzioni centrali non occorre tale adempimento poichè sono già titolari di un Accordo Individuale di Smart Working a Tempo Indeterminato).

Milano, 16.01.2023

Le Segreterie di Coordinamento delle OO.SS Gruppo Unicredit
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL -UILCA – UNISIN

Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Smart working per “fragili” e donne in gravidanza

Login