Ripristino smart working per genitori e tutele per “fragili” e smart working con procedura semplificata

woman sitting beside table using laptop

Ripristino smart working per genitori e tutele per “fragili” e smart working con procedura semplificata

La legge 52/2022, che ha convertito, con modificazioni, il Decreto legge 24/2022 il cosiddetto Decreto Riaperture, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 119 del 23 maggio 2022, ha stabilito alcune importanti proroghe e reintroduzioni di previsioni normative e tra queste alcuni elementi che possono riguardare particolarmente il nostro settore estendendo la procedura semplificata di concessione dello smart working fino al 31 agosto 2022.

Fino ad oggi l’Azienda non aveva emanato istruzioni alle strutture di governo per la gestione di quanto previsto dalla legge.
Anche in forza dell’insistenza della compagine sindacale siamo riusciti ad ottenere un’informativa sulle linee guida aziendali che verranno applicate; in merito alle seguenti previsioni l’azienda ha comunicato:

  1. accesso allo smart working (fino al 31 luglio 2022) per i genitori lavoratrici e lavoratori dipendenti con figlie/i fino a 14 anni anche in assenza di accordi individuali: nel rispetto dei limiti di legge (1) il responsabile potrà concedere periodi di smart working ai genitori che ne facessero richiesta. Il manager sarà chiamato a gestire caso per caso, favorendo una possibile rotazione dei benefici in caso di più richiedenti e valutando attentamente le reali esigenze del collega e la compatibilità con le complessive esigenze di servizio, evitando di concedere periodi continuativi eccessivamente prolungati;
  2. diritto allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità agile per i genitori lavoratrici e lavoratori con figlie/i con disabilità grave o con bisogni educativi speciali (BES): anche in questo rispettando i vincoli di legge; la scadenza dell’agevolazione è fissata nel 30 giugno 2022. Anche per questa casistica la concessione sarà subordinata alla sostenibilità organizzativa che sarà valutata dal responsabile dell’ufficio;
  3. tutele per i/le lavoratori/lavoratrici “fragili” e per le/i lavoratrici/lavoratori affette/i dalle patologie o che si trovino nelle condizioni individuate dal Decreto del Ministro della salute del 4 febbraio 2022; l’Azienda estende questo beneficio anche alle donne in gravidanza prorogando la possibilità di operare in modalità smart working fino al 31 luglio 2022.

Per tutti questi casi quindi può essere temporaneamente superato il limite dei due giorni a settimana di smart working.

Ribadiamo la richiesta all’azienda di prestare la massima attenzione nei confronti delle istanze in argomento presentate dalle Lavoratrici e dai Lavoratori interessati, al fine del loro accoglimento.

Le Segreterie di Coordinamento delle OO.SS. del Gruppo UniCredit

(1) Quindi a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore che stia beneficiando di strumenti di sostegno al reddito, in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o che non vi sia genitore non lavoratrice/lavoratore e che tale modalità (smart working) sia compatibile con le caratteristiche della prestazione lavorativa

Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Ripristino smart working per genitori e tutele per “fragili” e smart working con procedura semplificata

Login