Banca: incontro del 30 settembre

Banca: incontro del 30 settembre

Si è svolto con i rappresentanti aziendali l’incontro che, come OO.SS., abbiamo fortemente sollecitato per affrontare diversi temi già introdotti prima delle ferie.

In particolare è stato affrontato il tema delle politiche commerciali, sempre più urgente, sia per quanto riguarda l’utilizzo improprio di alcuni strumenti informatici sia dal lato relativo alla modifica delle schede di valutazione dei colleghi e delle colleghe di UniDirect, con particolare riferimento alla nuova descrizione di uno degli obiettivi, con un espresso riferimento ai “pezzi” venduti.

L’Azienda, accogliendo la richiesta dell’OO.SS, ha fornito una nuova e diversa formulazione ovvero; “EFFICACIA COMMERCIALE: contributo al raggiungimento degli obiettivi di vendite dirette dell’Area Commerciale di appartenenza, misurato con assessment qualitativo”

Ci riserviamo di verificare oggettivamente affinché risulti inequivocabilmente coerente con i dettami dell’art. 74 e dell’Art. 75 del CCNL.

Per quanto riguarda la costituzione dei Poli di attività a Napoli ed in Sicilia, secondo quanto stabilito dagli Accordi del 02.04.2020, abbiamo richiesto una informativa di dettaglio in merito allo stato di avanzamento della realizzazione del Polo di Napoli (numero Lavoratori coinvolti nelle varie strutture previste, numero di assunzioni, trasferimenti interni, etc.) e sollecitato la costituzione del Polo Siciliano.

A tal proposito, abbiamo richiesto impegno e trasparenza dei criteri nei confronti delle richieste di trasferimento verso queste nuove realtà.

In merito alla questione inquadramenti dei colleghi in distacco di Cordusio SIM recentemente emersa, l’azienda ha rassicurato sul fatto che “l’impianto concordato verrà applicato” nel mese prossimo.

L’azienda ci ha comunicato il “rientro” di 200 colleghi delle aree Smart Personal (su 350 circa) nelle agenzie, dove svolgeranno le attività proprie delle filali. I lavoratori/lavoratrici, in carico alle agenzie, verranno assegnati nelle filiali il più vicino possibile rispetto all’attuale residenza lavorativa.

Abbiamo richiesto all’azienda attenzione verso la ricollocazione di queste/i Lavoratrici/ori e nei confronti delle loro professionalità.

Abbiamo inoltre sollecitato una maggiore attenzione al tema complessivo dei Part-Time; dai cambi di orario ancora da definire sino alla programmazione dei corsi e delle riunioni fuori orario o durante l’intervallo. Per quanto riguarda l’assegnazione dei nuovi orari di lavoro, a seguito della modifica degli orari di apertura/chiusura delle filiali, abbiamo sottolineato che, dal nostro punto di vista, non c’è stato un adeguato ascolto delle esigenze delle/dei colleghe/i, l’azienda ha comunque affermato che situazioni particolari potranno essere gestite con le funzioni HR locali.

È stata anche richiesta, alla luce delle future riorganizzazioni, una maggiore tempestività delle informative anche sulle attività che si stanno riorientando con soluzioni diverse. Dal Private sino al prossimo SB/Corporate passando per tutte quelle attività in transito dal retail alle c.d. “Operations”.

L’Azienda ci ha comunicato che, a seguito di nostra sollecitazione, ha effettuato una verifica circa i criteri di assegnazione dei giorni di ferie aggiuntivi correlati allo svolgimento di attività nel periodo del lock down dovuto alla pandemia. Sono state rivalutate le posizioni di circa 250 colleghi. Nei prossimi giorni verrà effettuata una specifica comunicazione in tal senso ai diretti interessati.

Le scriventi OO.SS. hanno segnalato ancora una volta il perdurare dell’uso distorto della procedura “Ubook” che ha generato, purtroppo, una crescita esponenziale delle pressioni commerciali.

Anche alla luce del fatto che il sistema di prenotazioni “Ubook” necessita di un “filtro” efficace all’ingresso, sino a quando verrà utilizzato tale strumento è stato richiesto all’Azienda di ripristinare il servizio di guardiania e steward nelle filiali tenendo conto delle segnalazioni locali e delle carenze di organico. Condizioni peraltro rese ulteriormente critiche dal perdurare della pandemia.

Ci è stato confermato che, a parziale risposta alle nostre richieste, parte degli stagionali, assunti inizialmente per 3 mesi, sono stati/verranno prorogati per ulteriori 2 mesi per far fronte alle esigenze di organico.

Proprio organici e assunzioni, con un occhio particolare alla rete fisica anche alla luce delle uscite previste per il prossimo mese, sono il tema principale che ci sta più a cuore per fare in modo che, chi resta, possa lavorare in condizioni adeguate e nella maniera migliore nell’interesse aziendale e della clientela.

Vi terremo tempestivamente informati su ogni sviluppo. Milano, 30 settembre 2021

Segreterie di Coordinamento
Fabi – First Cisl – Fisac Cgil – Uilca – UniSin

UniCredit spa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Banca: incontro del 30 settembre

Login