Un silenzio “assordante”!

person walking on snowfield

Un silenzio “assordante”!

All’indomani di una due giorni di gravi difficoltà per tutta la banca, con conseguente blocco dell’operatività a tutti i livelli e su tutto il territorio nazionale, ci aspettavamo che i COO ringraziassero Lavoratrici e Lavoratori che hanno fronteggiato la clientela disorientata, risposto a centinaia di telefonate di clienti in difficoltà a causa del disservizio creato ( senza nessuna indicazione o supporto ) e, noi lo sottolineiamo, coloro che hanno lavorato senza tregua in abito I.C.T.

Non è pleonastico ripetere che una parte rilevante del “resistere” sul mercato della nostra Azienda è frutto della professionalità e dell’impegno quotidiano di tutti i Lavoratori; in questo particolare frangente coloro che operano nella rete commerciale.

Siamo costretti a ribadire che questo pericoloso incidente tecnico, che ha bloccato tutto il sistema operativo, sia fors’anche il frutto di scelte, da noi sempre criticate, che hanno esternalizzato buona parte dell’Information Tecnology facendo perdere al Gruppo il controllo tecnico-organizzativo di un comparto che è l’asse portante del nuovo Piano Industriale Team 23; non certo responsabilità dei Lavoratori che anche questa volta hanno lavorato con abnegazione per sistemare le falle aperte e cercare di salvaguardare la reputazione dell’azienda.

Ancora una volta, con malcelato orgoglio, ringraziamo tutti i Lavoratori; lo facciamo noi, anche a nome di tutti quei clienti che, grazie al loro impegno, hanno trovato valido supporto ed aiuto in un momento di grave difficoltà.

Grazie a tutte e tutti per aver operato, anche in questa occasione, per supportare i clienti e fare in modo che continuino a mantenere i loro rapporti presso il Gruppo.

Ci aspettiamo ora di capire cosa sia successo, perché e quali misure verranno prese per evitare che si ripeta un problema simile, soprattutto ci aspettiamo che nessuno, a nessun livello della nostra azienda, pensi che il “budget” non raggiunto in questi due giorni diventi motore di nuove pressioni commerciali.

Non lo diciamo così per dire, ma perché anche ieri e l’altro ieri qualche zelante manager ha ben pensato di chiedere risultati e giustificazioni alla mancanza di appuntamenti.

Fate la cosa giusta!

GRAZIE ANCORA A TUTTI VOI CHE LAVORATE CON IMPEGNO E PROFESSIONALITA’ ANCHE IN SITUAZIONI AVVERSE!!!

Milano 17 settembre 2020

   

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Un silenzio “assordante”!

Login