Nuove misure per la tutela della nostra salute

Nuove misure per la tutela della nostra salute

SEGRETERIE DI COORDINAMENTO GRUPPO UNICREDIT
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Nuove misure per la tutela della nostra salute

Il Covid 19 sta mettendo tutti e tutte a dura prova. In particolare nel nostro settore, le banche, che sono un “servizio essenziale”: mai come in questo momento il confronto tra Sindacato e Azienda è fondamentale per migliorare le condizioni di lavoro e tutelare la salute delle persone.
Questi i più recenti riscontri aziendali alle nostre richieste, che vi inseriamo in originale come ci sono pervenuti:

ROTAZIONE DEL PERSONALE NELLE FILIALI
Nell’ambito delle iniziative volte a minimizzare gli impatti dell’attuale situazione sanitaria sul personale impegnato nelle filiali aperte al pubblico, nei prossimi giorni verrà valutata la possibilità di alcune rotazioni nei servizi a contatto con la clientela, coinvolgendo anche colleghi che a causa delle chiusure delle loro agenzie sono attualmente a casa.
I colleghi che saranno coinvolti verranno individuati, in base alle necessità delle singole aeree e alla situazione personale degli interessati; naturalmente, in coerenza con i provvedimenti governativi, si limiteranno il più possibile gli spostamenti, in particolare quelli fuori comune.
Essendo la tutela dei colleghi il nostro principale obiettivo, sarà in ogni caso effettuata un’intervista preventiva ai colleghi individuati per il rientro.

SOSPENSIONE MUTUI AI DIPENDENTI
Inoltre vi informiamo dell’estensione anche ai dipendenti dell’iniziativa di sospensione della rata mutui ipotecari per la quota capitale, sino ad un massimo di 12 mesi, fornendo indicazioni sui requisiti necessari per la richiesta e le relative modalità operative. In estrema sintesi, le richieste verranno valutate in relazione all’effettiva situazione di difficoltà finanziaria, derivanti ad es. da interruzione del contratto di lavoro del cointestatario del mutuo, sospensione dal posto di lavoro/riduzione dell’orario di lavoro dell’eventuale coniuge che abbia comportato riduzione della disponibilità finanziaria, decesso del titolare del mutuo o del cointestatario oppure sopraggiunta condizione di mancata autosufficienza/grave malattia.

—————————————-

Aggiungiamo che abbiamo chiesto e ottenuto il servizio di guardiania in tutte le Filiali aperte, per la gestione della cospicua affluenza della clientela.
Riconosciamo lo sforzo economico che il Gruppo Unicredit, nella situazione drammatica che stiamo vivendo, ha adottato sin dall’inizio – era il 23 febbraio – attraverso iniziative che non riscontriamo in altri istituti bancari e assicurativi: la chiusura del 70% delle filiali, lo smart working per 21 mila persone, i permessi retribuiti per i genitori e per i colleghi e colleghe delle filiali chiuse.

Questo sforzo economico ha rappresentato uno strumento valido di tutela concreta della salute delle persone e, nonostante i numerosi problemi riscontrati sul territorio nazionale, conseguenti alle peculiarità dell’emergenza del Covid 19, ha permesso un reale contenimento del contagio tra i
dipendenti del gruppo Unicredit.

Non va dimenticato l’impegno di tutti e tutte coloro che in queste settimane sono rimasti in prima linea per assicurare il servizio alla clientela ed è proprio in questo alveo che si inserisce l’avvicendamento di coloro che sono da tre settimane al lavoro nelle filiali aperte.
Ci rendiamo conto che sia la rotazione del personale sia l’implementazione delle procedure, richiederà un ulteriore impegno organizzativo da parte dell’Istituto.

Ci aspettiamo che lo sforzo sino a qui effettuato non venga vanificato e rimanga massima l’attenzione per la salute dei Lavoratori e delle Lavoratrici.
Resta sempre molto, moltissimo lavoro da fare, ma noi continueremo a impegnarci ogni giorno per migliorare le condizioni di lavoro e soprattutto per tutelare la salute di tutti: lavoratori, lavoratrici e collettività.

3 Aprile 2020
SEGRETERIE DI COORDINAMENTO GRUPPO UNICREDIT
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Nuove misure per la tutela della nostra salute

Login