BT: Trasformation, quale business ?

BT: Trasformation, quale business ?

FIT: future in Talent

Una sola Banca, una sola Unicredit, eppure la realtà ci appare diversa!!
Il 20 settembre nasce FIT: Future In Talent, in sostituzione al TMR: Talent Management Review.
Unicredit cerca in banca talenti ai quali garantire un percorso formativo che possa far emergere professionalità nascoste. L’iniziativa è rivolta a tutto il personale compreso nella band da 0 a 3, senza limiti di età, evitando di discriminare le professionalità più mature. Il proposito sembra interessante e condivisibile se non fosse che l’accesso al TALENT SHOW è comunque discrezionale, perchè collegato alla performance individuale ed al sistema incentivante …….insomma come dire per molti
pre….scelti!!! Ci chiediamo, quindi, perchè non dare la possibilità a tutto il personale di mettersi alla prova, sottoponendosi a valutazioni mirate alla verifica delle conoscenze professionali e del bagaglio culturale maturato dai candidati? Il tutto magari condito con una giusta dose di trasparenza (questa sconosciuta) che permetta a tutti di conoscere valutazioni e graduatorie. Questa la realtà nel mondo Unicredit …..ma cosa succede in BT ?
FIT: Future In Talent – FIBT: Future In Business Transformation

I 5 Pilastri di Unicredit

Il grande ottimismo ci porta a credere che forse il cambiamento che stiamo vivendo, il Transform 2019, possa aggiornare e rinnovare le vecchie generazioni preparandole ad una nuova era digitale e futuristica. Ci sforziamo, quindi, di comprendere il significato dei 5 pilastri, alla base di questo progetto transform.

I Five Foundamentals in BT:

Number 1: Customers First

Il cliente sopra ogni cosa, servire al meglio i nostri clienti. La domanda sorge spontanea …. “come possiamo servire, al meglio, i nostri clienti se la rete dei nostri sportelli si riduce all’osso e le competenze che stanno andando via non sono sostituite da quel ricambio generazionale che per decenni ha garantito al nostro Istituto ed all’intero settore bancario professionalità ed esperienza?” Sicuramente Unicredit sta investendo in nuove tecnologie cercando di essere sempre più competitiva sul mercato ed offrire alla clientela, altamente digitalizzata, servizi sempre più avanzati.
Ma attenzione a non trascurare tutto il resto, e soprattutto quei clienti che da una parte si sentono orfani di rapporti umani e dall’altra non si riconoscono in quest’era digitale.
Volendo poi allargare gli orizzonti oltre al cliente esterno esiste anche il cliente interno. Spesso la nostra attività è rivolta a soddisfare esigenze di una clientela interna ma non per questo meno importante. L’obiettivo dovrebbe essere servire al meglio il cliente interno o esterno che sia. L’applicazione di questo principio trova qualche ostacolo in BT. Nella maggior parte dei casi, infatti, risulta difficile conoscere i destinatari del proprio lavoro o la finalità stessa del lavoro che si svolge quotidianamente in maniera ripetitiva.

Number 2: People Development

Qualità ed impegno delle nostre persone. Anche questo secondo principio risulta spesso inapplicabile nel mondo BT. Nella
maggior parte dei casi, infatti, nei lavoratori di BT prevale la, negativa, sensazione dovuta all’improvviso sradicamento che purtroppo non trova ristoro nella nuova collocazione, nella quale vengono catapultati, e dove sperimentano una realtà lavorativa che, nella maggior parte dei casi, non ha alcun legame con il bagaglio professionale acquisito. Questo format di eradicazione sistematica demotiva e scoraggia le risorse che necessariamente si devono adattare alle nuove esigenze lavorative.

Number 3: Cooperation and Synergies

Cooperazione e creazionw di sinergie. Se si cerca la parola “Sinergia” sul dizionario della lingua italiana si legge: azione combinata e contemporanea,
collaborazione, cooperazione di più elementi in una stessa attività, per il raggioungimento di uno stesso scopo o di un risultato che comporta un rendimento maggiore di quello ottenuto dai vari elementi separati. Le competenze richieste in BT somigliano più ad una serie di task force indipendenti che trovano le loro “sinergie”, il più delle volte, solo mediante la consultazione dell’ organigramma, presente sul portale.
E’ forse quello e solo quello, il vero componente sinergico nel quale cercare risposte e certezze circa le necessarie collaborazioni ……..

Number 4: Risk Management

Assumere il giusto rischio. Ma cosa significa realmente? Dal punto di vista, del personale BT, sembrerebbe che il giusto rischio debba identificarsi nel compiere correttamente il proprio lavoro, sulla base di una formazione specifica, quindi studiare e pianificare le lavorazioni operando nel rispetto delle normative interne e degli ordini di servizio utilizzando i manuali, operativi, a supporto dei lavoratori. Ma sopra ogni cosa sicurezza dovrebbe significare poter verificare e ontrollare i processi. Qualcuno di voi, in BT, ha mai studiato gli specifici manuali operativi? Qualcuno di voi li ha mai visti? Forse che il giusto rischio significa operare sulla scorta di poche e scarne informazioni ricevute in una manciata di ore di formazione o addirittura semplice affiancamento!!! …. ma ciò non importa perchè gli stessi vertici di BT hanno candidamente dichiarato che per i lavoratori non vi è alcuna responsabilità !!!

Number 5: Execution and Discipline

Nel senso letterale del termine la disciplina deve intendersi come il complesso di norme che regolano la vita di una collettività, l’osservanza senza riserve di tali norme…..il dominio dei propri istinti, impulsi, desideri, perseguito con sforzo e sacrificio attraverso la sottomissione volontaria … forse questo è l’unico punto che ci accomuna tutti: la disciplina!!! La disciplina nella “cieca esecuzione” finalizzata alla realizzazione di un prodotto sconosciuto allo stesso lavoratore.

News

Nelle prossime settimane si darà avvio ad un’azione di ricollocazione di personale per rispondere alle necessità di organico nelle filiali di alcune piazze (Bologna, Modena, Torino). Da BT e da UBIS usciranno colleghi verso le agenzie della banca, le uscite da Ubis saranno gestite attraverso il distacco della durata di 6 mesi, dopo di che si valuterà la situazione. I passaggi saranno effettuati su piazza e si realizzeranno nei mesi di ottobre, novembre e dicembre, per poi concludersi a fine anno. BT verrà reintegrata, ma sulle piazze in cui c’è esubero di personale: pertanto, nelle Region Centro, Sud e Sicilia ci saranno movimenti dalle filiali a BT.
Scompariranno i micro poli presenti (fino a 4 persone), che sono risultati di difficile gestione: in questo caso il personale, circa 75 persone, sarà assegnato alle filiali, ad eccezione di coloro che hanno già aderito ai piani di esodo/pensionamento.

I nostri contatti:

www.unicredito.fisac.cgil.it

lombardia: oscar.locatelli@fisacunicredit.eu
nord est: uber.noale@fisacunicredit.eu
centro nord: giovanna.statti@fisacunicredit.eu
centro: flavia.ponzi@fisacunicredit.eu
sud: guglielmo.valenti@fisacunicredit.eu
sicilia: antonio.coraci@fisacunicredit.eu

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: BT: Trasformation, quale business ?

Login