ES-SSC Procedura SAP: lo scandalo continua

ES-SSC Procedura SAP: lo scandalo continua

Abbiamo ancora vivo il ricordo di quando l’azienda, nell’informarci dell’introduzione della procedura SAP, preannunciò un paio di settimane di disagio e ci chiese di pazientare, assicurando che i normali problemi di avvio si sarebbero velocemente risolti.

Ebbene, da quanti mesi dobbiamo fare i conti con l’inefficienza della procedura SAP? Da quanti anni è sotto gli occhi di tutti il disastroso servizio offerto ai lavoratori UniCredit da ES-SSC?

Tanti, troppi.

Il protrarsi di questa situazione è ormai intollerabile!

Una funzione importantissima per la vita di un’azienda non solo è stata esternalizzata, ma è stata affidata ad una società esterna (di cui UniCredit però detiene il 49%) che non è in grado di garantire un minimo livello di efficienza.

Sia chiaro, e lo sottolineiamo con forza: la responsabilità di questo disastro, perché di un disastro si tratta, è solo ed esclusivamente di UniCredit.

I lavoratori di ES-SSC sono a loro volta vittime di scelte industriali palesemente sbagliate.

Non c’è stato incontro, nell’ultimo anno, nel quale non abbiamo denunciato la problematica di ES-SSC e chiesto all’azienda di porre rimedio a questa situazione insopportabile.

La nostra proposta è sempre stata una sola: prendere atto del fallimento dell’operazione di esternalizzazione verso HP e riportare nel gruppo i colleghi e le attività.

Abbiamo riproposto la questione in questi stessi termini nell’incontro di gruppo che si è tenuto nella giornata odierna.

L’azienda ha dichiarato che è in corso una profonda valutazione del modello di servizio e sul futuro della società. Nei prossimi mesi saranno assunte delle decisioni, al momento tutte le opzioni restano in campo, nessuna esclusa.

Oltre alle legittime azioni che stanno partendo su tutto il territorio nazionale a garanzia dei colleghi per diritti e prerogative negate (lettere di interruzione dei termini, denunce all’INPS ecc…), vi proponiamo – a questo punto – una iniziativa che possa contribuire a dare visibilità alle nostre denunce e convincere l’azienda a mettere mano a questa situazione.

Il nostro contratto di lavoro è instaurato con UniCredit che rimane, alla fine, l’unico soggetto responsabile, nel bene e nel male, della sua gestione amministrativa.

Colleghe e colleghi, è per questo che vi invitiamo, ogni volta che aprite un ticket a ES-SSC, ad inviare una mail dello stesso contenuto al vostro HR e all’HR di Region nelle persone di:

Region Nord Ovest => Enrico Corgiolu
Region Lombardia => Stefania Buratto
Region Nord Est => Federico Bedini
Region Centro Nord => Alessandra Papaveri
Region Centro => Maurizio Scala
Region Sud => Ignazio Stefano Farina
Region Sicilia => Marialuisa Moschella

Siamo stanchi di subire disservizi e ricevere rassicurazioni che non si concretizzano!
Chiediamo all’azienda una forte assunzione di responsabilità!

Segreterie di Gruppo UniCredit
Fabi First/Cisl Fisac/Cgil Sinfub Ugl Credito Unisin UilCa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: ES-SSC Procedura SAP: lo scandalo continua

Login