La prevenzione in UniC.A.: Campagna 2016 – 2017

La prevenzione in UniC.A.: Campagna 2016 – 2017

Il 26 ottobre è iniziata la Campagna di Prevenzione di Uni.C.A. 2016‐2017, totalmente gratuita per le Colleghe e i Colleghi in servizio, in esodo e in quiescenza, giacché la Cassa di Assistenza del Gruppo fa fronte ai relativi costi con fondi dedicati a bilancio: lo stanziamento per il 2016‐2017 è di 5,2 milioni di euro.

La Campagna avrà termine il 31 luglio 2017, con ultima data utile per la prenotazione delle prestazioni fissata al 30 giugno 2017: non attendete le ultime settimane per aderirvi, anche perché la macchina va rodata per tempo.

Vi rammentiamo però che, come sempre, in concomitanza con le festività di fine anno è prevista una sospensione dal 12 dicembre 2016 sino al 9 gennaio 2017.

La nuova Campagna conferma l’impostazione seguita per la precedente, che aveva introdotto accertamenti preventivi più strutturati ed organici , secondo le indicazioni del Comitato Scientifico di Unica; sono state introdotte alcune significative novità che la rendono la più completa campagna di screening effettuata su larga scala da una struttura non pubblica in Italia:

• per gli ultrasessantenni la colonscopia con sedazione
• per i “grandi fumatori” una TAC del torace.

Sono quindi previste due distinte fasi di svolgimento dello screening a cui farà seguito un eventuale supplemento di indagini diagnostiche.

Fase 1: esami di laboratorio;
Fase 2: (dopo avere ricevuto gli esiti della prima fase): esami diagnostici e due visite specialistiche, la prima cardiologica e la seconda oncologica.

In tutti i casi per i Lavoratori e le Lavoratrici in servizio è previsto il permesso retribuito per assentarsi dal lavoro.

Destinatari della Campagna:

– tutti i titolari di polizza (in servizio, in esodo o pensionati) e i coniugi dei titolari ma solo se essi stessi dipendenti o esodati o pensionati aderenti a Uni.C.A.; tutti/e devono aver compiuto almeno 41 anni alla data del 26/10/2016.

Sono inclusi i Dirigenti fino a Banding 3 compreso: gli altri Dirigenti sono destinatari di analoghe iniziative e quindi sono esclusi da questa.

Non rileva in alcun modo che i soggetti destinatari della Campagna abbiano o non abbiano partecipato alle precedenti campagne di prevenzione.

I Protocolli medici, presenti all’interno della “Guida all’Assistito” (che potete visualizzare al link in calce), tengono conto di razionali scientifici secondo i quali il campione a cui destinare questo tipo di screening è quello di età non inferiore ai 41 anni.

La Campagna prevede quindi due diversi accessi alle strutture convenzionate di prevenzione, distinti ma ravvicinati nel tempo.

L’elenco delle strutture sanitarie, in continuo aggiornamento, è pubblicato sul portale aziendale SERVIZI AI COLLEGHI>REWARD, WELFARE & BENEFIT>ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA>Uni.C.A>IL TUO PIANO SANITARIO.

Quando si accede al proprio piano tra le funzioni principali in alto è visibile “campagna prevenzione 2016‐2017 strutture convenzionate”. Il medesimo elenco è visibile dall’area iscritti del sito www.unica.previmedical.it.

Il novero delle strutture convenzionate è in continuo ampliamento. Segnalate eventuali carenze al vostro Rappresentante Sindacale.

Fase 1. Esami di laboratorio.

L’associato dovrà: contattare la struttura sanitaria (v. elenco di cui sopra) presentandosi sempre come iscritto o iscritta a Cassa Uni.C.A. per il circuito della prevenzione di Previmedical; fissare la data e l’ora della prestazione; provvedere alla preattivazione come indicato nelle istruzioni operative che, come già scritto, alleghiamo per comodità.

Fase 2. Gli accertamenti diagnostici e le visite specialistiche

Per attivare le prestazioni della Fase 2, è la struttura che prende contatto con l’assistito, consegna i risultati degli esami, compresa l’indicazione del rischio cardiovascolare e provvede, d’intesa con l’associato stesso, a fissare data e ora dell’appuntamento per i successivi accertamenti, che sono:

– Mammografia per le donne >50 anni
– Ecografia prostatica per gli uomini >60 anni
– Visita specialistica cardiologica con ECG per le donne tra i 41 e i 50 anni con rischio cardiovascolare superiore al 5% , per le donne >50 anni e per gli uomini >41 anni
– Visita specialistica oncologica per uomini e donne >50 anni.

Fase 3, solo se prescritta dal medico cardiologo o oncologo dopo la Fase 2.

– Colonscopia con sedazione per gli ultrasessantenni
– Tac del torace per i ‘grandi fumatori’ cioè coloro che nella loro vita abbiano fumato in totale oltre 9219.000 sigarette (ad. Es. un pacchetto al giorno per 30 anni o due per 15 anni.

Per la Fase 2 e l’ eventuale Fase 3 non è più necessaria preattivazione da parte dell’Assistito.

Le strutture sanitarie produrranno a Previmedical delle statistiche di sintesi rispetto al rischio cardiovascolare e ai referti della visita oncologica, per consentire la raccolta di dati utili a valutare nel tempo l’efficacia delle campagne di prevenzione.

Nell’invitare Tutti e Tutte a cogliere l’opportunità di prendersi cura della propria salute, ricordiamo, una volta di più, che l’esito di tutti i controlli sarà comunicato al solo/a interessato/a.

La Segreteria di Gruppo
Novembre 2016

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: La prevenzione in UniC.A.: Campagna 2016 – 2017

Login