Il premio aziendale 2014

Il premio aziendale 2014

Nell’ambito delle Intese raggiunte l’8 ottobre 2015 fra UniCredit e le Aziende del Gruppo e le Delegazioni di Gruppo delle OO.SS. FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL SINFUB, UGL CREDITO UILCA e UNISIN, v’è stata anche la definizione del Premio Aziendale 2014.

Al riguardo, la soluzione adottata dalle Parti si articola in due aspetti:

1) il Premio Aziendale vero e proprio (o Premio di Produttività o VAP), relativo all’esercizio 2014, concordato con l’apposito Verbale d’Accordo 8 ottobre 2015 sul Premio Una Tantum di Produttività 2014;
2) l’ulteriore quota di Premio destinata ad Uni.C.A., pari ad € 88,70 netti uguali per tutti i livelli d’inquadramento delle Aree Professionali e dei Quadri Direttivi, quale contributo aziendale per le coperture collettive odontoiatriche, stabilita con l’apposito “Verbale di riunione 8 ottobre 2015 sulla copertura di base odontoiatrica per l’anno 2016”.

1) Il Premio Aziendale vero e proprio

Il Premio Aziendale relativo all’esercizio 2014, sarà riconosciuto, in misura unica, ai Lavoratori e alle Lavoratrici di tutti i livelli d’inquadramento delle Aree Professionali e dei Quadri Direttivi appartenenti alle seguenti Aziende del Gruppo UniCredit – perimetro Italia:

UniCredit S.p.A.
Pioneer Investment Management S.g.r.p.A.
UBIS S.c.p.A. Italy
Pioneer Global Asset Management S.p.A.
Fineco Bank S.p.A.
Cordusio Società Fiduciaria per Azioni
UniCredit Credit Management Bank S.p.A.
UniCredit Bank AG – Filiale Italia
UniCredit Leasing S.p.A.
UBIS GMBH – Sede Italia
UniCredit Factoring S.p.A.
PE Baca

Per verificare l’importo spettante – a tale titolo – a ciascun interessato/a si deve fare riferimento alla situazione lavorativa (tempo pieno o part-time) alla data del 31 dicembre 2014 (in caso di cessazione dal servizio, invece, si deve fare riferimento alla situazione lavorativa quest’ultima data).

Il Premio Aziendale 2014 sarà accreditato a ciascun interessato/a sul “Conto Welfare individuale”, sotto forma di “Una Tantum”, con le competenze del mese di novembre 2015 e risulterà disponibile a partire dal 1° gennaio 2016. La disponibilità e possibilità di fruizione a Conto Welfare sarà attuabile sino a novembre 2016 (in relazione alle necessarie operazioni di chiusura del Conto medesimo in riferimento a detto anno): l’eventuale residuo non utilizzato a tale data potrà essere accreditato sulla posizione previdenziale personale dell’interessato/a in essere presso il Fondo Pensione complementare di appartenenza.

Il Premio Aziendale 2014 sarà riconosciuto al Personale con contratto a tempo indeterminato e con contratto di apprendistato appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi in servizio alla data di erogazione del Premio stesso.

Tale Premio non sarà riconosciuto al Personale che nel corso dell’anno 2014:
=> non abbia superato il periodo di prova;
=> abbia conseguito un giudizio professionale di sintesi negativo (inadeguato);
=> abbia risolto il rapporto di lavoro per “giusta causa” o “giustificato motivo soggettivo”; sia cessato per dimissioni volontarie senza maturare il diritto al trattamento pensionistico INPS.

Il Premio Aziendale 2014 non è utile ai fini del T.F.R. né, ai fini previdenziali, per quanto riguarda i versamenti contributivi alla previdenza complementare.

Nel caso d’inizio del rapporto di lavoro nel corso del 2014 il Premio Una Tantum di Produttività competerà in proporzione ai mesi di servizio prestati in tale anno, considerando come mese intero l’eventuale frazione.

Il Premio Aziendale 2014 per il Personale a tempo parziale sarà proporzionato alla durata dell’orario di lavoro prestato.

In tutti i casi di assenza dal servizio nel corso del 2014, il Premio Aziendale sarà ridotto di 1/12 per ogni mese intero di assenza, salvo che non si tratti di “assenze retribuite” per le quali:
=> non si applicherà nessuna riduzione se trattasi di assenze per ferie;
=> non saranno considerate eventuali assenze connesse alla fruizione di permessi orari in base alle norme di legge vigenti da parte di dipendenti in allattamento o da lavoratori/ lavoratrici disabili in situazioni di gravità o che assistano coniuge, figli o genitori disabile/i in situazioni di gravità;
=> negli altri casi non si applicheranno riduzioni se la somma delle varie assenze non supera i tre mesi;
=> nei casi di assenze superiori, non si applicherà alcuna riduzione per i primi tre mesi di assenze;
=> nei casi di assenze per l’intero anno 2014, il Premio Aziendale 2014 non sarà erogato.

Nel caso di congedo per maternità/paternità non si applicherà alcuna riduzione per tutto il periodo di congedo previsto dalla legge (5 mesi per il parto, 3 mesi per l’adozione).

E’, inoltre, opportuno segnalare che – oltre ai Dirigenti ed ai somministrati temporanei che abbiano svolto la loro attività in Aziende del Gruppo nel corso del 2014 – non saranno destinatari del Premio Aziendale 2014:

=> i Lavoratori e le Lavoratrici aventi diritto a pensione (alla data dell’8.10.2015 o che avranno diritto a pensione entro il 31.12.2018), non aderenti ai piani di esodo di cui al Protocollo 18 ottobre 2010, all’Accordo 15. Settembre 2012 e all’Accordo 28 giugno 2014;

=>i Lavoratori e le Lavoratrici aderenti ai piani d’incentivazione all’esodo previsti dal Protocollo 18 ottobre 2010 e che si stanno avvalendo delle prestazioni del Fondo di Solidarietà di settore in base ai Verbali del 1° dicembre 2011 e del 3 aprile 2013;

=> i Lavoratori e le Lavoratrici aderenti ai piani di incentivazione all’esodo previsti dal Protocollo 18 ottobre 2010, dall’Accordo 15 settembre 2012 e dall’Accordo 28 giugno 2014, la cui cessazione non sia stata perfezionata con la convalida delle dimissioni – ove prevista – oltre che con la sottoscrizione del Verbale di Conciliazione;

=> i dipendenti cessati/cessandi ai sensi delle procedure di cui alla Legge 223/1991ed agli Accordi 22 novembre 2012 e 24 novembre 2014;

=> i dipendenti nati tra il 1° gennaio 1960 ed il 31 dicembre 1965 (compresi) che non abbiano ancora presentato entro la data del 30 ottobre 2015 la documentazione previdenziale prevista ai sensi dei Verbali 29 maggio 2015 e 30 settembre 2015 (Ecocert e Questionario Previdenziale); per le specificità relative al Personale inquadrato nella sezione INPS – GdP (Gestione Dipendenti Pubblici – ex INPDAP), l’esclusione dal Premio in parola consegue alla mancata fornitura del solo Questionario Previdenziale.

Ai Lavoratori e alle Lavoratrici destinatari/rie del Premio Aziendale 2014 che, valutata individualmente l’impossibilità di fruire di tale Premio sotto forma di accredito al proprio “Conto Welfare”, presentino esplicita rinuncia entro il 31 ottobre 2015 l’Azienda – per valorizzare in altro modo l’impegno dell’interessato/a finalizzato al rilancio del Gruppo nell’ambito degli obiettivi del Piano Strategico 2018 – corrisponderà uno specifico “importo monetario” una tantum di € 840 lordi (importo unico per tutti i livelli d’inquadramento delle Aree Professionali/Quadri Direttivi), con il bollettino stipendio del mese di novembre 2015. Anche per detto importo valgono i medesimi criteri d’imputabilità, computo, attribuzione, esclusione, riduzione riproporzionamento previsti per l’accredito a Conto Welfare dei 1140 €.

A favore dei/delle dipendenti destinatari/e di tale Premio non più in servizio alla data di accredito al Conto Welfare (fermi i presupposti soggettivi per l’erogazione e gli eventuali fattori di computo e riproporzionamento) si procederà, stante l’impossibilità di fruire del Premio nella forma originaria, all’accredito dello specifico importo monetario di 840 €.

Anche a favore del Personale assunto a tempo determinato (anche se non più presente in servizio alla data di erogazione del Premio 2014), in relazione ai mesi di servizio prestato nel corso del 2014, si procederà all’accredito dello specifico importo monetario di 840 € lordi (fermi i presupposti soggettivi per la sua erogazione e gli eventuali fattori di computo e riproporzionamento).

Tenuto conto delle previsioni dell’art.5 Accordo 12 giugno 2015 sulle ricadute occupazionali connesse alla cessione azionaria di UCCMB, lo specifico importo monetario di 840 € lordi sarà corrisposto (fermi i presupposti soggettivi per la erogazione e gli eventuali fattori di computo e riproporzionamento) anche a favore dei/delle dipendenti di UCCMB.

RIEPILOGANDO

Il “Premio Aziendale 2014” potrà essere corrisposto agli/alle aventi diritto in due maniere distinte:

► in via ordinaria, come riconoscimento una tantum di un importo pari a € 1.140,00 per ciascun/a dipendente a tempo pieno (riproporzionato per i part-time, in relazione al proprio orario di lavoro), da accreditarsi automaticamente al “Conto Welfare” con le competenze del mese di novembre 2015, risultando però disponibile a partire dall’1.01.2016; al riguardo, riportiamo nella TAB. A) quanto previsto sia per il Personale a tempo pieno che per quello a part-time, secondo gli orari settimanali prevalenti.

TAB. A) DISPONIBILITA’ NEL CONTO WELFARE DA 1.01.2016, IN BASE ALLA DURATA SETTIMANALE DEL LAVORO

INQUADRAMENTO: Per tutti i QUADRI DIRETTIVI e tutte le AREE PROFESSIONALI (compreso il Livello d’Inserimento Profes.)
Collega a “TEMPO PIENO”: 1.140,00 €
Part-time a 30 ore settimanali: 912,00 €
Part-time a 25 ore settimanali: 760,00 €
Part-time a 20 ore settimanali: 608,00 €

Come noto, il “Conto Welfare” è uno strumento di servizio – utilizzabile tramite il Portale di Gruppo – che permette la destinazione di disponibilità economiche salariali, non tassate né assoggettate a contribuzione, a fronte di determinate casistiche di spesa (ad es. spese per asili nido, per scuole pubbliche e private nell’intero ciclo scolastico, comprese le scuole materne; per università e scuole di specializzazione riconosciute, per master riconosciuti; per colonie climatiche e campus estivi; per rimborsi dell’acquisto di testi scolastici; per corsi di lingua; per l’upgrade della Polizza Sanitaria di Gruppo Uni.C.A. o per l’inserimento nella stessa di famigliari non a carico, nonché, ovviamente, per destinare dei contributi alla propria posizione individuale di previdenza complementare).

► in via subordinata, nel caso in cui la formula originaria del Premio a “Conto Welfare” non interessi, come importo monetario una-tantum di € 840,00 lordi, per ciascun/a dipendente a tempo pieno (riproporzionato per i part-time, in relazione al proprio orario di lavoro), in pagamento con il bollettino stipendio del mese di novembre 2015; al riguardo, riportiamo nella TAB. B) quanto previsto, in termini d’importi retributivi lordi, sia per il Personale a tempo pieno che per quello a part-time, secondo gli orari settimanali prevalenti.

TAB. B) IMPORTO LORDO IN BUSTA-PAGA A NOVEMBRE 2015, IN BASE ALLA DURATA SETTIMANALE DEL LAVORO
INQUADRAMENTO: Per tutti i QUADRI DIRETTIVI e tutte le AREE PROFESSIONALI (compreso il Livello d’Inserimento Profes.)
Collega a “TEMPO PIENO”: 840,00 €
Part-time a 30 ore settimanali: 672,00 €
Part-time a 25 ore settimanali: 560,00 €
Part-time a 20 ore settimanali: 448,00 €

Considerato che l’accredito a “Conto Welfare” dell’importo di cui alla TAB. A) costituisce la formula originaria del Premio Speciale, chiunque – fra i/le destinatari/e dello stesso – fosse invece interessato/a al riconoscimento alternativo in busta-paga dell’importo monetario lordo di cui alla TAB. B), dovrà optare volontariamente per tale soluzione alternativa, rinunciando esplicitamente alla corresponsione della formula in “Conto Welfare” entro il 31.10.2015 (nei prossimi giorni sarà predisposto un apposito applicativo sul Portale Intranet di Gruppo per rendere possibile tale rinuncia).

Ai fini di una scelta consapevole da parte di ciascun/a interessato/a, giova chiarire ancora una volta che – al di là di possibili convenienze personali/familiari rispetto alle tipologie del cosiddetto “Welfare aziendale” – la differenza economica fra le due opzioni (disponibilità in welfare aziendale o pagamento della cifra lorda in busta-paga) è data solo dal fatto che, nel primo caso, non vi è il carico impositivo fiscale.

Infatti, il raffronto sugli importi di cui si va comunque a beneficiare nelle diverse opzioni è il seguente:

(VEDI TABELLA 1 IN ALLEGATO)

2) L’ulteriore quota di Premio destinata ad Uni.C.A.

Con riferimento alla “quota di Premio di € 88,70 netti destinata a sanità integrativa”, quale contributo aziendale ad Uni.C.A. per la parziale copertura della Polizza Collettiva Odontoiatrica dell’anno 2016, il relativo Verbale di riunione 8 ottobre 2015 stabilisce che: “UniCredit – accogliendo la richiesta formulata da parte delle OO.SS. firmatarie delle Intese odierne – si dichiara sin da ora disponibile a tenere a proprio carico in via straordinaria e non ripetibile l’onere connesso alla quota base inerente le coperture collettive odontoiatriche tramite Uni.C.A. relativamente all’anno 2016, pari ad € 88,70 per tutti i livelli di inquadramento delle Aree Professionali e dei Quadri Direttivi”.

Pertanto, ne consegue che – per l’anno 2016 – il costo della copertura dentaria a carico di ciascun/a Collega appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi sarà ridotto di un importo pro-capite pari a 88,70 €.

Al riguardo, per maggiore chiarezza, abbiamo predisposto la seguente tabella riepilogativa, predisposta sulla base dell’ipotesi che gli attuali costi di Polizza Dentaria (fermi dal 2012/2013) vengano confermati anche per il biennio 2016/2017:

(VEDI TABELLA 2 IN ALLEGATO)

Per qualsiasi eventuale necessità di approfondimento sulla materia del complessivo Premio Aziendale 2014, invitiamo gli Iscritti e le Iscritte nonché i Colleghi e le Colleghe a rivolgersi ai Segretari e alle Segretarie delle R.S.A. FISAC-CGIL delle Aziende del Gruppo UniCredit, che sono a loro disposizione.
Fraterni saluti.

Milano, 16 ottobre 2015
LA SEGRETERIA DI GRUPPO FISAC/CGIL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Il premio aziendale 2014

Login