UCCMB: un valore intangibile per il Gruppo

UCCMB: un valore intangibile per il Gruppo

L’Azienda ci ha informato che, in data 17 ottobre, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato in merito agli assetti di UCCMB.

E’ stato deciso di:

– trasferire la responsabilità dell’intera gestione del credito deteriorato dalla competence line GBS alla competence line del CRO (crediti) a partire dal gennaio 2014;

– dare avvio ad uno studio di fattibilità finalizzato “ad approfondire ogni migliore soluzione strategica per UCCMB attraverso l’ottimizzazione del modello di gestione dei crediti deteriorati del Gruppo anche favorendo nuove opportunità di crescita organica per l’azienda stessa nel mercato extra-captive e valutando manifestazioni di interesse da parte di soggetti esterni per i portafogli gestiti nonché per l’attività svolta”.

Siamo di fronte alla conferma delle notizie di stampa insistentemente girate nei mesi scorsi e all’ufficializzazione dell’esistenza di studi di fattibilità rispetto alle quali abbiamo chiesto, a suo tempo, chiarimenti alla Capogruppo

La decisione di affidare l’intera responsabilità al CRO potrebbe rappresentare una razionalizzazione dell’attività che auspichiamo si traduca in una più efficiente gestione di questo fondamentale e delicato aspetto dell’attività creditizia all’interno del Gruppo, sempre che non si riveli un gigantesco disservizio come è avvenuto con il progetto “alfa”.

Più preoccupante il secondo aspetto della delibera che assegna un mandato ampio allo “studio di fattibilità” che prefigura tempi non brevi e che non esclude nessuna delle possibilità.

Alla luce delle informazioni ricevute non possiamo che:
-> sottolineare la strategicità di UCCMB all’interno del Gruppo;
-> dichiarare la nostra disponibilità ad agevolare soluzioni volte a mantenere, accrescere e valorizzare le professionalità presenti;
-> confermare l’assoluta contrarietà ad ipotesi di cessione di qualsiasi natura: sia di portafogli, sia di attività.

Seguiremo con la massima attenzione l’evolversi della situazione.

Milano 21 ottobre 2013

Le Segreterie di Coordinamento
Dircredito-Fabi-Fiba/Cisl-Fisac/Cgil-Sinfub-Ugl Credito-Uilca

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: UCCMB: un valore intangibile per il Gruppo

Login