A proposito della destinazione dei ‘350 euro’ rivenienti dall’Accordo 15 giugno 2012 (21/11/2012)

Ai fini di una scelta consapevole della destinazione della quota di VAP di 350 € (prevista in automatico a “previdenza complementare” per chi ha una posizione previdenziale a capitalizzazione individuale, ma utilizzabile anche, a scelta, per il ‘Piano Welfare’), a seguito di ulteriori approfondimenti fatti con i Rappresentanti della Capogruppo, segnaliamo a tutti gli Iscritti e le Iscritte FISAC-CGIL del Gruppo quanto segue:

nel caso in cui, dopo aver optato, entro il 23 novembre prossimo, per destinare i 350 euro al Conto Welfare, Colleghi e Colleghe potranno, entro il 31 marzo 2013, utilizzarli, totalmente o in parte, per ridurre le spese a loro carico derivanti da Uni.C.A.: a titolo esemplificativo, i costi di upgrade di Polizza, i costi di inserimento di familiari non a carico (sempre se già inseriti a partire dal 2012), il costo di allargamento al nucleo familiare della polizza odontoiatrica.

Di conseguenza, a partire da gennaio 2013 al/alla Collega verranno effettuate le usuali trattenute mensili rateizzate, ma nel cedolino stipendio di dicembre 2013, sarà effettuato il riaccredito dei 350 euro (o quota a concorrenza dell’importo se inferiore) con causale “conto welfare per UniC.A”.

Poiché il premio di Polizza pagato nel corso dell’anno avrà già usufruito di esenzione fiscale, i 350 euro, costituendo reddito, saranno tassati all’aliquota marginale.

Fraterni saluti.

Milano, 20 novembre 2012

LA SEGRETERIA DI GRUPPO

Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: A proposito della destinazione dei ‘350 euro’ rivenienti dall’Accordo 15 giugno 2012 (21/11/2012)

Login