Trattativa Ubis

Trattativa Ubis

Nelle giornate del 14 e 15 dicembre sono proseguiti gli incontri fra le Delegazioni Sindacali di Gruppo e la Capogruppo al fine di giungere ad un accordo per l’integrazione delle società UCBP – URE e rami ICT,Security,Global Sourcing,e Operations, di Unicredit Spa in UGIS che verrà denominata UBIS.

Nei precedenti incontri del 5 e 6 dicembre, le OOSS hanno posto all’azienda le richieste riguardanti le garanzie occupazionali, gli inquadramenti, la multipolarità, la flessibilità oraria, il part-time e la quantità spropositata di consulenze.

Il ruolo strategico di UBIS all’interno del Gruppo è condizione essenziale per la creazione di una prospettiva di stabilità che verrebbe smentita dai già annunciati progetti di segmentazione ed esternalizzazione nei confronti dei quali le OO.SS. hanno più volte ribadito la loro assoluta contrarietà.

Sul tema centrale delle garanzie occupazionali, abbiamo ribadito la richiesta del “collegamento societario”,quale garanzia permanente per le/i Lavoratrici/tori del Consorzio (UBIS) e come strumento utile alla gestione della mobilità infragruppo.

L’azienda si è resa disponibile ad affrontare i temi da noi proposti, comprese le garanzie occupazionali, ma ha escluso con forza il collegamento societario, ipotizzando la possibilità di eventuali modifiche all’art.9 dell’’accordo 29/2/2008 (integrazione di Capitalia Informatica in UCBP e UGIS) e l’estensione di tali garanzie ai Lavoratori/trici che ne sono attualmente sprovvisti (UCI, URE parzialmente, Lavoratori/trici entrati in UGIS/UCBP dopo il 31/12/2010).
Viste le posizioni divergenti e l’oggettiva impossibilità di arrivare ad un accordo entro i termini di scadenza della procedura, previsti per il 17/12, le parti hanno concordato di sottoscrivere un verbale col quale si prorogano i termini del confronto sindacale fino al 27/1/2012.
Le/i Lavoratrici/tori, saranno pertanto trasferiti ad UBIS ai sensi dell’art.2112 cod. civ., e, nei prossimi giorni, l’azienda comunicherà, al personale coinvolto nel trasferimento, i termini contrattuali che regolano il passaggio in assenza di accordo sindacale.
Il prossimo incontro è fissato per il giorno 10 gennaio 2012.

Si apre un momento importante in cui verificheremo se la reale volontà dell’azienda è davvero quella di raggiungere o meno un accordo in grado di dare le necessarie tutele e garanzie ai Lavoratori/trici della futura UBIS, condizione imprescindibile per creare quel clima positivo assolutamente indispensabile per permettere la crescita e lo sviluppo del costituendo Consorzio unico (UBIS).

Milano, 20 dicembre 2011



Le delegazioni sindacali di gruppo
Dircredito Fabi Fiba/Cisl Fisac/Cgil Sinfub Ugl Credito Uilca
UniCredit Group

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Trattativa Ubis

Login