Nuovo accordo sul Part-time

Nuovo accordo sul Part-time

Il 17 novembre u.s., dopo innumerevoli confronti, si è conclusa la trattativa sul part-time con la sottoscrizione di un nuovo accordo.
Si tratta di un importate risultato, resosi necessario dopo la riorganizzazione dello scorso anno denominata ONE4C.

Nell’accordo si ribadiscono i cardini su cui si fondava anche il precedente accordo UCB del 2009 ed è stato elaborato in un ”testo unico”, per rendere la materia più chiara e intellegibile.
L’intesa prevede:

– sa
lvaguardia del principio della massima concedibilità anche attraverso l’individuazione di soluzioni organizzative a livello territoriale che permettano di superare il criterio della concessione 1 a 1 rispetto ai rientri di part-time;
– ac
cesso al part-time tramite graduatorie oggettive e trasparenti basate su criteri determinati, stilate semestralmente (30/06 – 31/12);
– con
ferma della immediata concedibilità in caso di motivazioni di particolare gravità senza alcun riferimento alle graduatorie;
– confe
rma della durata triennale, salvo diversa richiesta dell’interessato e/o per richieste legate a “motivazioni di studio” e/o “altre motivazioni.

Sono state inoltre confermate le agevolazioni per chi decidesse di rientrare a tempo pieno rinunciando al proprio contratto part-time a tempo indeterminato.

Nelle p
rovince di Milano, Torino, Bologna, Roma e Palermo saranno istituite, due diverse graduatorie:

– una per
il personale operante nelle strutture di Direzione Network ( Agenzie e Uffici di supporto e governo);
– una per i
l personale delle altre strutture di Unicredit SpA presente nel territorio di riferimento.
Le parti si
incontreranno entro il 31 dicembre 2012 per valutare se sussistono le condizioni per ripristinare la graduatoria unica.

Per la provincia di Verona, l’av
vio della doppia graduatoria avverrà dal 30/06/2012, salvo diverse determinazioni delle parti.
Entro tale
data saranno anche valutati i lavori della Commissione Tecnica Bilaterale istituita nelle due Direzioni Network del Triveneto che si concluderanno entro il 31/01/2012.
Tale Commis
sione, partendo dal verbale siglato in Unicredit Banca nel gennaio 2010 e dall’importante lavoro svolto in questi mesi dalla “Commissione Pari Opportunità del Gruppo e dal Gruppo di Progetto Conciliazione”, dovrà dare indicazioni sulle specifiche tematiche del part-time e flessibilità di orari alle Segreterie di Coordinamento formulando proposte idonee ad agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Per il raggiungimento di risultati concreti su questo tema nelle due Direzioni del Triveneto sarà indispensabile la coerenza dei comportamenti aziendali con quanto dichiarato nel corso degli incontri riguardo la disponibilità della stessa verso queste problematiche.

Per quanto
sopra, le flessibilità di orario in essere sul Triveneto sono quindi prorogate al 31/01/2012.

In tema di
formazione per i colleghi a part-time, l’accordo raggiunto ha riconfermato l’impegno dell’Azienda a prevedere, ove possibile, una sessione in orario antimeridiano o in alternativa la corresponsione economica relativa o il recupero con la banca delle ore.

In occasio
ne dell’applicazione delle graduatorie semestrali si terranno in ogni Direzione Network, incontri tra L’Azienda e i Coordinatori Territoriali, per una precisa e dettagliata informativa; tali incontri, in base all’innovativa previsione dell’art 7, serviranno anche a valutare le eventuali problematiche insorte e/o segnalare proposte utili per una migliore applicazione della concessione del part-time.
A seguito d
ella riunione sarà stilato un verbale da inviare alle rispettive strutture centrali, sia sindacali che aziendali.
Questa prev
isione, oltre a creare un canale importante di confronto su tutto il perimetro della banca, ha lo scopo di fare emergere atteggiamenti non consoni allo spirito dell’accordo.

Per quel c
he riguarda i part-time in scadenza nei mesi di novembre e dicembre 2011 si è convenuto, visti i tempi ristretti, di prorogarli al 31/01/2012 al fine di poterli ricomprendere nella nuova graduatoria.

La sottosc
rizione dell’accordo condivide il criterio della “massima concedibilità possibile” ed è volto non solo ad individuare soluzioni che portino ad una riduzione significativa delle numerose domande giacenti, in linea con l’accordo sottoscritto il 18/10/2010, ma anche, per quanta riguarda le Direzioni Network del Triveneto, a migliorare le politiche di conciliazione attraverso le flessibilità di orario. Si tratta di due strumenti importanti che possono coniugare le esigenze di colleghi e colleghe con l’esigenza aziendale di arrivare ad una effettiva e indolore riduzione del costo del personale.
Obiettivo q
uest’ultimo di grande attualità in relazione all’elevato numero di esuberi annunciati con il Piano Strategico 2011/2015.

***
Come segnal
e tangibile l’Azienda si è impegnata a concedere entro il 30 aprile 2012 almeno 50 concessioni di part-time, su tutto il territorio, al netto di eventuali rientri.
***

Milano 17/1
1/2011

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Nuovo accordo sul Part-time

Login