ACCORDO SUI LIVELLI DI INTERLOCUZIONE E LIBERTA’ SINDACALI

ACCORDO SUI LIVELLI DI INTERLOCUZIONE E LIBERTA’ SINDACALI

Si è chiusa positivamente, con la firma di tutte le Organizzazioni Sindacali, nelle prime ore del mattino, di oggi 10 marzo, la trattativa relativa alla delicata tematica premessa agli accordi di settore 13.12.2003 e 07.07.2010, ampliandone quantità e prerogative. Contemporaneamente si è proceduto alla manutenzione delle intese esistenti nel gruppo di cui, per ultimo, quelle relative alle intese 28.05.2009.

I principi cardine della nuova intesa sottoscritta, mutuati dall’accordo di settore 07.07. 2010, riguardano i criteri di attribuzione delle agibilità ed i correlati livelli di rappresentatività delle organizzazioni sindacali.
Come ovvio, fino alla data del 30.04.2011, restano in essere le agibilità sindacali preesistenti come previsto dall’art. 6 dell’accordo 18.10.2010.

Anche l’intesa sottoscritta in data odierna, ha un arco temporale di valenza triennale corrispondente alle fasi di realizzazione del progetto One4C (31/12/2013).

– DIRIGENTI RR.SS.AA.

L
’intesa prevede la riconferma dei termini di rinnovo delle strutture sindacali già precedentemente fissato per la data del 30.04 p.v.

Nelle unità produttive coinvolte da processi di confluenza di personale proveniente da più aziende del gruppo, la modalità di rinnovo della R.S.A. avviene mediante nuova sottoscrizione del verbale di costituzione come da consuetudine

N
elle piazze nelle quali non si sono verificate modifiche nella composizione degli organici, sarà sufficiente lettera raccomandata della competente segreteria provinciale, controfirmata dal dirigente rsa in carica al 31.10.2010

N
ulla bisognerà fare per le rr.ss.aa. costituite dopo il 31.10.2010

– ORGANI DI COORDINAMENTO DI UNICREDIT Spa

I
mpegno alla nomina dei segretari della struttura entro il 30.04.2010.

Abbiamo tuttavia verbalmente precisato che detto impegno non è perentorio in considerazione della necessità di adempiere ai passaggi democratici previsti da ciascuna organizzazione

Fermo restando il riconoscimento contrattualmente previsto di n. 3 segretari con diritto a 25 ore di permessi mensili, in aggiunta agli stessi abbiamo ottenuto l’ulteriore riconoscimento di un numero pari a ulteriori 5 segretari di coordinamento per le organizzazioni con maggiore rappresentatività.

Una importante novità introdotta riguarda il fatto che tutti i segretari hanno piena titolarità a partecipare agli incontri aziendalmente previsti a prescindere dalle materie trattate.

– C
OORDINAMENTI TERRITORIALI

È
stata riconfermata la valenza di questa figura che usufruirà di 25 ore di permessi mensili.

È stata ribadita la titolarità di trattazione di materie già di pertinenza degli stessi.

Come già convenuto in precedenti intese, il numero degli stessi verrà determinato dall’applicazione della seguente tabella:

Numero RSA: Numero coordinatori

– 1: 0
– Da 2 a 5: 1
– Da 6 a 8: 2
– Da 9 a 11: 3
– Da 12 a 15: 4
– Da 16 a 19: 5
– Oltre 20: 6


In aggiunta a quelli sopra indicati, l’intesa prevede il riconoscimento, a tempo, di ulteriori 9 coordinatori sino al 31.12.2012. Anche costoro usufruiranno di 25 ore di permessi mensili cadauno.

Gli incontri con la controparte avranno cadenza almeno semestrale e comunque ogni qualvolta una delle parti ne faccia richiesta.

Agli incontri con la controparte potranno partecipare un numero massimo di coordinatori pari a quello della tabella sopra richiamata con la possibile partecipazione un segretario dell’organo di coordinamento di riferimento territoriale, all’interno di questi numeri.

Resta invariata la specificità della Sardegna per la quale si applicheranno i criteri di interlocuzione e rappresentanza, come se fosse una Direzione di Network.
Anche per la piazza di Roma sono previste specifiche previsioni di rappresentanza funzionali al riconoscimento di un adeguato livello di presenza.

– SEMESTRALI

S
i terranno a livello di Direzione di Network e potranno svilupparsi su più sessioni per meglio rappresentare le diverse articolazioni territoriali, ma solo nelle Direzioni di Network che comprendono più Regioni.

– D
ELEGAZIONE DI GRUPPO

P
er la composizione della delegazione di gruppo si adotteranno i criteri nazionali previsti dalle intese di settore 07.07.2010 che determinano un riconoscimento per la nostra organizzazione di un numero di componenti pari a 10 a cui si aggiunge, come da intese la segreteria nazionale.

– D
ISTACCHI A TEMPO PIENO

L
’intesa prevede il riconoscimento, in aggiunta ai 5 derivanti dall’accordo ABI, di un numero di distacchi pari a due a cui se ne aggiunge uno ulteriore, temporaneo fino al 31/12/2012.

– R
LS

A
pplicazione al nuovo perimetro del bancone dell’accordo già vigente in UniCredit Banca.

Ciò determinerà un incremento degli stessi che passano dagli attuali 49 ai futuri 73 da eleggere entro il 31.12.2011 e con distribuzione degli stessi a valere su perimetro geografico, di massima, regionale

L’intransigenza della controparte non ha consentito di incrementare i permessi derivanti dagli accordi di settore (50 ore annue) così come gli importi dei rimborsi pasto. L’ambito territoriale più ristretto dovrebbe comunque comportare minori oneri. Nota positiva invece è stata la conferma, da parte aziendale, circa l’utilizzo dell’auto.

– C
OMMISSIONI BILATERALI FORMAZIONE E PARI OPPORTUNITA’

I
n aggiunta alla già prevista presenza, all’interno delle stesse, di due componenti, sia per quanto riguarda quella di gruppo che per quella del bancone, l’intesa prevede l’aggiunta di un sostituto per ogni commissione.

– M
ODALITA’ DI CONTROLLO DELLO STRAORDINARIO

È
stato convenuto che nelle piazze con più di mille addetti, tutti i dirigenti rr.ss.aa. usufruiranno, a turno tra tutte le OO.SS., di permessi orari pari a tre ore mensili cadauno.

Milano, 10 marzo 2011

LA DELEGAZIONE FISAC-CGIL GRUPPO UNICREDIT

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: ACCORDO SUI LIVELLI DI INTERLOCUZIONE E LIBERTA’ SINDACALI

Login