UNI.C.A. SPECIALE PENSIONANDI

UNI.C.A. SPECIALE PENSIONANDI

In relazione al pensionamento volontario incentivato previsto dall’Accordo sulla Riorganizzazione firmato il 18 ottobre scorso, provvediamo di seguito a dare alcune informazioni utili a colleghi e colleghe che andranno in quiescenza nei prossimi mesi.

-> In caso di uscita dall’Azienda alla maturazione del requisito pensionistico, per il periodo intercorrente tra la data della cessazione e quella della finestra pensionistica, al collega sarà mantenuta la copertura sanitaria del personale in servizio, compreso il medesimo provider.

-> In caso di pensionamento, quindi di uscita alla finestra pensionistica, la polizza scelta in precedenza decade a partire dal primo di gennaio dell’anno successivo a quello del pensionamento A cura di UNI.C.A. verrà inviata a domicilio la modulistica necessaria per poter aderire in qualità di pensionato/a. La tempistica di adesione è di 60 giorni circa.

Nel caso B, l’adesione diventa totalmente a carico dell’assistito in quanto non è previsto contributo aziendale; per questa ragione non esistono polizze gratuite.
Per i pensionati/superstiti sono previsti 5 diversi piani sanitari, 3 dei quali sono identici a quelli dei dipendenti in servizio, ancorché con un premio più alto.
È prevista la possibilità di copertura per coniuge e figli non fiscalmente a carico purché risultanti dallo stato di famiglia
Ecco il prospetto delle 5 polizze previste per il personale in quiescenza e relativi costi annuali:

– tipo di polizza Nuova Base pensionato/superstite Euro 565 coniuge Euro 463 Figlio/a Euro 339
– tipo di polizza Nuova Base + pensionato/superstite Euro 847 coniuge Euro 768 Figlio/a Euro 621
– tipo di polizza Nuova Standard pensionato/superstite Euro 1.073 coniuge Euro 960 Figlio/a Euro 734
– tipo di polizza Opzione Plus pensionato/superstite Euro 565 coniuge Euro 282 Figlio/a Euro 438
– tipo di polizza Nuova Extra Importo variabile da 2130 a 2678 legato all’età e agli assistiti ricompresi in polizza.

Rammentiamo che il costo da sostenere per l’adesione all’assistenza Opzione Plus è da intendersi, per ciascun soggetto incluso in copertura, equivalente alla somma dei costi delle assistenze Nuova Standard e Opzione Plus.
Ricordiamo inoltre che i pensionati che rinunciano alla iscrizione a Uni.C.A. non potranno più nel futuro richiedere di accedervi.

Sul piano pratico i colleghi pensionati:

-> se provenienti dal perimetro ex Capitalia continueranno ad avere come provider C.A.S.P.I.E;
– >se provenienti dal vecchio perimetro UniCredito, avranno come unico provider Assirecre: il passaggio avverrà in modo automatico per coloro che non sono già seguiti da questo provider;
– potranno operare tramite web per usufruire di tutti i servizi utilizzati quando erano in attività, con l’accortezza di collegarsi direttamente al sito del provider , nel caso di Assirecre (dove sarà possibile registrarsi come utente semplicemente cliccando sul bottone in alto a destra “login”): http://www.caspieconvenzioni.it nel caso di C.A.S.P.I.E.

-> potranno operare anche attraverso il canale telefonico ai numeri:

-800.916.421 dall’Italia e al numero +39 06 44.07.73.55 dall’estero per Assirecre
– al numero verde 800.254.313 per C.A.S.P.I.E.


Milano, dicembre 2010
La Segreteria di Gruppo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: UNI.C.A. SPECIALE PENSIONANDI

Login