Comunicato sul tema “reperibilità e interventi programmati”

Comunicato sul tema “reperibilità e interventi programmati”

Come già sapete, è stata sottoscritta un’ipotesi di accordo sul tema “reperibilità e interventi programmati”. Nelle scorse settimane l’accordo è stato sottoposto al vaglio delle assemblee per la ratifica.

Questi i risultati:

– Partecipanti 364
– Favorevoli 318
– Contrari 4
– Astenuti 42

Consideriamo approvato l’accordo che avrà decorrenza retro attiva dal 1 Giugno 2010

La trattativa è stata lunga, difficile e a tratti spigolosa siamo convinti di aver stipulato un buon accordo, con trattamenti migliorativi in relazione ad argomenti disciplinati dal CCNL sui quali, per il “peso politico” del nostro Gruppo è sempre difficile agire.

Citiamo in estrema sintesi i punti salienti rimandandovi al testo completo che l’azienda si è impegnata a pubblicare sul portale e al quale sarà data massima diffusione tra i responsabili :

– Aumento dell’indennità di reperibilità e differenziazione tra la quota feriale e festiva
– Introduzione per i QD dell’indennità di intervento.
– La “Control Room” è riconosciuto come unico soggetto abilitato alle richieste di intervento.
– Interventi in azienda comprensivi di rimborso spese e 60 minuti aggiuntivi compresi nella prestazione (Aree professionali e QD)
– Per il lavoro svolto nella giornata di domenica è riconosciuto un “gettone di presenza” più il riposo compensativo (QD)
– Recupero equivalente delle ore notturne lavorate anche nella giornata successiva.
– Sabato e festività; scelta a discrezione del collega tra il riposo compensativo o una cifra forfetaria.
– Erogazione del Ticket (festivi, sabati, domeniche)
– Un più coerente rapporto tra prestazione e riposo compensativo.
– Meccanismi “a portale” per certificare e catalogare interventi e reperibilità, nell’ottica di valutarne con trasparenza l’effettiva necessità.
– Informativa sindacale preventiva/consuntiva sull’impegno delle risorse nei CO.WE.
– Richiesta con congruo anticipo ai lavoratori/trici coinvolti, preferibilmente volontari.
– Piani formativi per ridurre le criticità/interventi fuori orario di lavoro.

Intendiamo, con questa firma, dare uno strumento chiaro per eliminare richieste sempre più invasive che in questi anni sono diventate la normalità, più in generale rimane una nostra priorità quella di ridurre all’indispensabile gli interventi fuori dall’orario di lavoro, lavorando sull’efficacia della formazione e sull’efficienza dei processi operativi.
Invitiamo colleghi e colleghe a segnalare eventuali situazioni che si pongano fuori da questo accordo dandoci modo correggere comportamenti e di richiamare tutti all’osservanza dello stesso.

Milano 2 luglio 2010 Le Segreterie di Coordinamento UGIS

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Comunicato sul tema “reperibilità e interventi programmati”

Login