Incontro con sindacato in UMCC

Incontro con sindacato in UMCC

Nella giornata di ieri, 17 giugno, le scriventi OO.SS., in delegazione, sono state ricevute da tutti i Coordinamenti Sindacali nella sede di Unicredit in Milano.
L’incontro, che si è protratto per circa 5 ore, è scaturito da una forte, specifica richiesta in tal senso delle RAS aziendali, giustificata dal momento estremamente delicato nella vita di UMCC, nell’attuale assenza di un Piano Industriale che possa non solo garantire il futuro della Azienda, ma anche consentire un eventuale ulteriore intervento sulle unità lavoro attualmente in forza nella nostra Banca.
La delegazione sindacale ha avuto così modo di presentare la società e di farla conoscere nella sua specificità e struttura, con grande attenzione da parte dei Coordinamenti, che anche la durata dell’incontro, peraltro ininterrotto, non può che confermare.
Si è tenuto soprattutto a rappresentare sia la diversità di UMCC rispetto a tutte le altre aziende, per la sua storia e la specificità delle attività svolte, comprese le attuali, sia il già avvenuto contributo, dato gioco forza, alla fusione, non solo in termini numerici (750 ca. unità lavorative in forza ante fusione, alle attuali 392 ca. oltre agli 86 distacchi), ma anche in termini di attività, di cui una parte sono già state fatte fuoriuscire dalla Banca, senza alcuna sostituzione.
A suffragio delle informazioni verbali, sono stati consegnati ai coordinamenti i prospetti di bilancio degli ultimi 4 anni, una breve ma dettagliata informativa sulla storia e le specificità della Banca, i dati e i dettagli sulle unità lavorative e le loro attuali e/o comunque più recenti dislocazioni, insomma una copiosa documentazione, anche in parte prodotto del lavoro disinteressato e altamente professionale di alcuni dei nostri colleghi.
I documenti sono stati ampiamente esaminati e dibattuti e, comunque, lasciati a disposizione per i necessari approfondimenti di chi è, congiuntamente alle RAS aziendali, destinato a discutere del presente e del futuro di UMCC.
Con l’occasione si è ritenuto di svolgere anche alcune considerazioni su una futura visione di insieme, con particolare riferimento alle effettive potenzialità della Banca e, dunque, anche sulle sue possibili prospettive.
Riteniamo, peraltro con una certa soddisfazione,- che i colleghi vorranno perdonare se ritenuta eccessiva in questa sede-, che i coordinamenti sindacali, già comunque da tempo interessati alla nostra situazione, hanno a questo punto una conoscenza esaustiva della realtà aziendale che ci rassicura, quantomeno, non tanto e non solo sull’impegno che dovranno profondere in fase di trattativa e che era comunque dato per scontato, quanto sull’inevitabile maggior sostegno che, a questo punto, la puntualità e la specificità dei contenuti degli interventi di tutte le forze sindacali non potrà non dare.
Ci è stato nell’occasione confermato dai Coordinamenti che, dalle informazioni loro fornite, è intendimento della Capogruppo, allo stato, mantenere UMCC come legal entity e che, come tale, la stessa dovrebbe avere un profilo di alta specializzazione per ciò che concerne il settore pubblico: finanza nel settore pubblico, grandi infrastrutture e concessioni.
Quanto sopra, come del resto ci si aspettava, con l’intenzione però di alleggerire e snellire la struttura operativa della Banca, individuando i settori delle società del Gruppo in cui alcune nostre unità lavoro potrebbero essere utilizzate, sempre nell’ambito delle proprie competenze.
In tal senso, è stato confermato l’interesse di UCMB ad ottenere da UMCC circa 30 unità. che, su base volontaria, in essa possono trovare una nuova collocazione; nell’ambito inoltre della costituzione a Roma di un nucleo accentrato di contabilità e bilancio da parte della Capogruppo potrebbe essere possibile il coinvolgimento nella nuova struttura di alcuni dei nostri colleghi specialisti nella materia; è prevista la cessione a UPA del ramo di azienda back office, per la cui individuazione saranno vagliate le professionalità, ufficio per ufficio.
E’ stato comunque concordato con i Coordinamenti che sarà attentamente vagliata e controllata dalle scriventi RAS l’individuazione delle risorse da parte dell’azienda, conoscendone preventivamente i criteri di selezione.
Sono comunque state espresse, in tale occasione, una serie di ovvie ed inevitabili riserve da parte delle RSA, pur nella consapevolezza della innegabile esigenza della società di un organico più snello, visto il depauperamento delle attività nel corso della fusione, che sono state cedute alle società del gruppo, e l’attuale consistenza delle competenze della Banca che oggi si limitano alla gestione delle agevolazioni in concessione e quelle in concorrenza (L. 488/92), project finance e una parte dell’export finance.
E’ stato infine espresso dai coordinamenti l’impegno a far sì che comunque la prima discussione su UMCC da parte dell’azienda avvenga separatamente da qualunque altra realtà presente nel gruppo, ribadendo il diritto irrinunciabile di UMCC, per la sua storia come pure per l’evidente impegno profuso da tutti coloro che negli anni vi hanno lavorato e da coloro che vi lavorano ancora, ad avere l’attenzione unica ed esclusiva della Capogruppo. In ogni caso, qualunque appuntamento dovesse essere preso per trattare del futuro della nostra Azienda, qualunque iniziativa e discussione sull’argomento avverrà solo ed esclusivamente alla presenza di tutte le RAS aziendali.
Le prime decisioni e discussioni sul nostro futuro avranno inizio presumibilmente nei primi 15 giorni del prossimo mese di luglio.
Si ribadisce e si conferma l’impegno delle organizzazioni firmatarie a rivolgere la miglior attenzione e il massimo impegno alla soluzione delle eventuali problematiche che dovessero coinvolgere i lavoratori di UMCC, iscritti e non iscritti alle organizzazioni sindacali.
Si invitano peraltro tutti i colleghi a contattarci, senza alcuno scrupolo, non solo per ottenere l’eventuale necessario sostegno, ma anche per fornire ogni tipo di suggerimento e/o apporto costruttivo, che potrebbe risultare utile al proseguimento delle trattative.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Incontro con sindacato in UMCC

Login