Formazione in UBdR

Formazione in UBdR

VERBALE DI INCONTRO

Tra UniCredit Banca di Roma e le Segreterie dell’Organo di Coordinamento delle rappresentanze sindacali aziendali di UniCredit Banca di Roma, tenutosi in Roma il 27/4/09

premesso che:

– Nel “Protocollo di gestione del processo di integrazione” del 3 agosto 2007 le parti hanno convenuto sulla “centralità della formazione per lo sviluppo professionale del personale come pure nell’ambito di processi di riconversione e di riqualificazione” dandosi atto “che la formazione continua rappresenta, per le finalità condivise che si prefigge, uno strumento prioritario per lo sviluppo professionale del personale e che costituisce fattore determinante per la realizzazione degli obiettivi di crescita dell’Azienda, in coerenza con i valori di etica e responsabilità sociale dell’impresa”.

– Nel successivo accordo del 31 maggio 2008 in materia dì “armonizzazione dei trattamenti normativi ed economici”, le parti, “nell’intento di favorire lo sviluppo delle competenze e affrontare i processi di riconversione e riqualificazione del personale attraverso un ampio utilizzo delle iniziative formative” hanno inteso attribuire “alla formazione ed alla riqualificazione professionale un ruolo strategico”, confermando, da parte aziendale, la disponibilità ad assicurare alle risorse coinvolte nei predetti processi, “adeguati percorsi di formazione e addestramento, anche mediante affiancamento, previa verifica -anche attraverso colloqui individuali – delle competenze e delle attitudini”.

– Con il Verbale di Accordo del 19 febbraio 2009 le Parti hanno inteso accedere ai finanziamenti dei programmi formativi di riconversione e riqualificazione professionale di cui all’art. 5, comma 1, lettera a, punto 1 del DM 158 del 2000;

– Che la formazione continua rappresenta uno strumento prioritario per lo sviluppo professionale del personale e costituisce un fattore chiave e strategico^per il conseguimento degli obiettivi di crescita dell’Azienda e
risorse stesse;

Le Parti si danno atto che:

1. in caso di adibizione in un diverso ruolo professionale, tutte le risorse interessate, saranno coinvolte in idonei e programmati percorsi di carattere formativo, la cui tempistica sarà ragionevolmente coordinata con l’immissione al ruolo e comunque entro 3 mesi.

2. viene costituita in via sperimentale, fino al 31/12/2010, una Commissione tecnica per la formazione che ha i seguenti compiti:


– proporre nuove iniziative formative di carattere generale o specialistico, sulla base di una analisi dei bisogni formativi, rivolte alla generalità dei dipendenti ovvero a determinate figure professionali;
– prevedere, ove possibile e compatibile con la tipologia del corso, aule di formazione per lavoratori con contratto part-time da tenersi, preferibilmente, contestualmente alle edizioni destinate al personale a tempo pieno, tramite sessioni formative ad hoc predisposte, modulate in relazione allo specifico orario di lavoro su analoghi contenuti di merito;
– progettare appositi corsi di reinserimento professionale, anche attraverso specifici periodi di affiancamento e training on the job, per il personale che rientra a lavoro dopo lunghe assenze (malattia, maternità, ecc.) e ciò anche in considerazione dei rilevanti mutamenti organizzativi intervenuti nel periodo pregresso;
– analizzare e proporre alle Parti firmatarie del presente Verbale di Incontro specifici corsi e percorsi condivisi. Tali corsi potranno, del caso, accedere alle varie forme di finanziamento riservate alla formazione.

3. L’azienda, al fine di consentire alla Commissione le opportune verifiche e valutazioni sui corsi progettati e/o finanziati, si rende disponibile su specifica richiesta della Commissione a:

– realizzare un aula ad hoc per i suddetti corsi formativi con la partecipazione diretta dei componenti degli Organi di Coordinamento;

– valutare, previa designazione di 1 componente all’interno ^medesima Commissione, la sua partecipazione ai singoli corsi formativi in qualità di discente, nell’ambito della formazione di ruolo e della formazione generale.

4. la Commissione sarà composta da 3 componenti di parte aziendale e, per parte sindacale, da 1 Segretario dell’Organo di Coordinamento per ciascuna organizzazione sindacale firmataria del presente documento, con la possibilità di designare di volta in volta, a seconda delle tematiche trattate, 1 referente tecnico, dirigente sindacale – portando da 8 fino ad un massimo di 16 la composizione della Commissione in parola -, fermo restando la presenza del Segretario dell’Organo di Coordinamento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Formazione in UBdR

Login