Ripresa del Confronto in Direzione Generale

Ripresa del Confronto in Direzione Generale

In data odierna è ripreso il confronto in Direzione Generale sui molteplici temi oggetto di confronto con l’Azienda.

-> Pressioni Commerciali

Abbiamo presentato un nuovo testo che integra e modifica l’ultimo elaborato presentatoci dalla controparte il 22 dicembre.

-> Sistemi Incentivanti

Abbiamo illustrato e consegnato la proposta di modifiche che trovate in allegato: un documento complesso ed articolato che

– individua i principi cui, secondo il Sindacato, deve ispirarsi un Sistema Incentivante che sia adeguato alla fase economica in cui ci troviamo e coerente con il Protocollo di Settore del 2004,
– elenca le criticità del Sistema adottato negli scorsi anni e di quello proposto per il 2009,
– sviluppa una serie di proposte concrete e realistiche per rendere effettivi i principi enunciati.

Il Documento riprende in gran parte quello presentato nel Novembre 2005, aggiornandolo al peggiorato contesto in cui la Banca ed i Lavoratori e le Lavoratrici oggi operano, ed alle novità introdotte nella proposta aziendale.
Abbiamo poi chiesto alcuni dati importanti per esprimere una più compiuta valutazione:

– valore del punto;
– importo accantonato per il 2009;
– elenco degli obiettivi assegnati.


-> Nuove Figure Professionali

Abbiamo richiesto una più esauriente illustrazione dei contenuti professionali di Flyng Advisor e Smart Affluent, mentre abbiamo denunciato come in alcune Direzioni Commerciali si stia prefigurando la creazione di altre Figure Professionali, a noi al momento sconosciute: Responsabile Rischio di Territorio e Responsabile del Controllo della Qualità Erogazione Credito nei Centri Piccole Imprese (le definizioni sono nostre in quanto la Banca non ha ancora ufficializzato nemmeno la sperimentazione di tali Figure).
Abbiamo espresso con forza la nostra preoccupazione e contrarietà al fatto che si parta con sperimentazioni locali senza prima fornire informazione perlomeno alle Segreterie di Coordinamento.
L’Azienda ha raccolto queste nostre istanze e ha preannunciato a breve un incontro sull’argomento.


-> Formazione

Abbiamo ribadito la validità dell’Accordo del Marzo 2007 sulle modalità di fruizione del Corso I’m a Customer, tra cui la volontarietà e l’attenzione alle esigenze delle Lavoratrici Part Time rispetto alla stanzialità del Corso stesso.
Nei prossimi giorni invieremo un Comunicato Unitario per fare chiarezza sull’argomento, comunicato che riprenderà quanto pubblicato nel 2007.
Abbiamo anche sottolineato come, accanto a questi tipi di formazione comportamentale, ci sia un forte bisogno, nella Rete, di formazione di ruolo, lamentando anche l’insufficienza delle sessioni formative precedentemente dedicate ai/alle colleghi/e ex Capitalia.
Abbiamo affermato la necessità, per noi non derogabile, di riattivare al più presto la Commissione Formazione per affrontare questi problemi ed il quadro complessivo della materia.
Abbiamo infine insistito perché venga erogato il Corso sulla Responsabilità Sociale dell’Impresa, alla cui progettazione hanno partecipato anche le OO.SS., chiedendo le ragioni dell’arresto nella sua effettuazione dopo il primo positivo test con Rappresentanti Sindacali.
Accordo di Armonizzazione per Lavoratori/Lavoratrici UBCasa
Abbiamo denunciato la mancata applicazione, in alcuni limitati casi, di quanto convenuto a Giugno 2008 ed individuato i lavori della Commissione Inquadramenti come la sede per formalizzare le intese raggiunte.


-> Organici

Nell’attesa dell’elenco della 2° tranche di Chiusure/Riclassificazioni deliberata dal CdA dei giorni scorsi, abbiamo richiesto all’Azienda di conoscere il numero di Lavoratori e Lavoratrici coinvolti nella precedente tornata, che diventerà operativa il 22 febbraio, e la loro destinazione.
Abbiamo altresì rivendicato l’applicazione degli Accordi in materia di mobilità infragruppo e richiesto i relativi dati su quanto fatto finora.
Infine abbiamo chiesto il quadro complessivo degli organici, divisi per Unità Produttiva, al 31 Gennaio.
Assunzioni
L’Azienda ci ha comunicato la distribuzione territoriale delle assunzioni che, in base all’Accordo del 4 Dicembre 2008, verranno effettuate entro il 2 febbraio.
Sono 44 (sulle 70 previste per tutte le Banche Retail), di cui 11 già in essere, così suddivise:

Direzione Commerciale – Assunzioni
Emilia Est – 7
Emilia Ovest – 2
Liguria Piemonte Sud Pavia – 2
Lombardia Est – 2
Lombardia Ovest – 2
Piemonte Nord Valle d’Aosta – 1
TriVeneto Orientale – 3
TriVeneto Occidentale – 15
Veneto Centrale – 10

Orari di Sportello
Dal 3 aprile 2008, salvo slittamenti ad oggi non prevedibili, tutti gli Sportelli delle 3 Banche adotteranno uno di questi tre orari:

Orario di Sportello Orario di Lavoro
8.20 – 13.20 14.30 – 16.00
8.15 – 13.25 14.25 – 16.45
8.30 – 13.30 14.40 – 16.10
8.25 – 13.35 14.35 – 16.55
8.35 – 13.35 14.45 – 16.15
8.30 – 13.40 14.40 – 17.00

I principi su cui è stata formulata tale articolazione di orario sono:

1)05 minuti di lavoro prima di ogni apertura di sportello;
2)60 minuti di intervallo;
3)45 minuti di lavoro dopo la chiusura pomeridiana.

La scelta verrà effettuata a livello di Direzione Commerciale in modo tale da garantire l’adozione dello stesso orario nell’ambito comunale per i Comuni più grandi, o nell’ambito della stessa Provincia per i Territori dove la presenza della Banca è frazionata in piccoli/medi Comuni.
Dovranno essere interessate le R.S.A. e, successivamente, le Segreterie di Coordinamento nell’ambito della procedura contrattuale sugli orari di lavoro.
L’Azienda ritiene così di aver individuato un’ulteriore soluzione atta ad affrontare il problema del caricamento/scaricamento degli ATM.
Abbiamo immediatamente smentito che questa riorganizzazione degli orari di Sportello possa risolvere in termini strutturali il problema della gestione degli ATM ed affermato che si tratta comunque di una soluzione ampiamente insufficiente, tornando a chiedere nel contempo la convocazione in tempi brevi della Commissione ATM, recentemente costituita e mai attivata per responsabilità esclusivamente di parte aziendale.

– Aperture al Sabato
L’Azienda ci ha comunicato che rimarranno solo 5 sportelli presso Centri Commerciali con apertura anche al Sabato (l’elenco ci verrà fornito via mail), in attesa di un ripensamento complessivo su tale articolazione di orario.

– Sperimentazione Verona Sud
Sempre nell’ambito del capitolo Orari di Sportello l’Azienda ci ha illustrato un progetto che si avvierà il 16 febbraio nella Direzione Territoriale Verona Sud.
In 9 Sportelli (cui a breve se ne aggiungeranno altri 4, per un totale di 13 sui 17 della DT) verrà applicata una quarta tipologia di orario:

Orario di Sportello – Orario di Lavoro
8.20 – 12.50 14.35– 16.35 – 8.15 – 13.30 14.30 – 16.45

L’attività di cassa verrà limitata all’apertura mattutina.

Si tratta di un’articolazione che ricorda quella degli Sportelli Cash Light, ma se ne distanzia per la mancanza del correlato Sportello Hub, cui indirizzare la clientela del pomeriggio per le operazioni di cassa.
Gli Sportelli sono stati individuati in base alla caratteristica di scarsa operatività pomeridiana, e la sperimentazione durerà fino al 30 settembre.
La DG sta valutando di implementare i criteri adottati per individuare gli Sportelli su cui poter applicare tale nuovo modello di servizio, in modo da ampliare la sperimentazione ad altre DT.
Abbiamo obiettato che un’informativa di tale importanza ci è stata fornita in ritardo rispetto all’avvio della formazione dei colleghi e della comunicazione alla Clientela (in parte già in corso a Verona), e che l’eventuale allargamento della sperimentazione, così come l’adozione di altri criteri, dovrà essere preceduta da un momento di informazione maggiormente tempestivo.
Appare peraltro chiaro che la politica di forte contenimento dei costi che l’Azienda intende perseguire (ancora oggi si è svolta a Bologna una riunione degli RRU sull’argomento) impedisce una politica di adeguamento degli organici alle difficoltà di apertura degli Sportelli (in alcuni casi drammatiche) e che la DG tenta di rispondere a tali criticità lavorando su soluzioni organizzative ad ieri impensabili.
È necessario svolgere una riflessione su tali novità, anche a livello locale, ed è indispensabile che RSA e Coordinatori Territoriali compiano azione di monitoraggio attento e costante negli ambiti di loro competenza.

Al termine della giornata l’Azienda ci ha fornito alcuni dati sul Sistema Incentivante (il valore del punto rimane lo stesso dello scorso anno e l’accantonamento per il 2009 è poco meno di 40 milioni di €), si è impegnata ad inviare via mail i dati richiesti su Organici e Sportelli in Chiusura/Riclassificazione, ed ha concordato con le OO.SS. di rivedersi Lunedì 26 Gennaio in merito a

– Procedura Sistemi Incentivanti;
– Verbale di Incontro sulle Pressioni Commerciali;
– Formazione.

Bologna, 22 Gennaio 2009
La Segreteria di Coordinamento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Ripresa del Confronto in Direzione Generale

Login