La nuova “assistenza sanitaria integrativa” della Cassa Mutua di Gruppo

La nuova “assistenza sanitaria integrativa” della Cassa Mutua di Gruppo

Alcune brevi informazioni rIguardanti i piani di assistenza sanitaria predisposti da Uni.C.A. per iltriennio 2009/2011 insieme alla raccomandazione di verificare bene i contenuti dei singoli “piani sanitari” – disponibili sul Portale di Gruppo (In primo piano: Uni.C.A. – I nuovi Piani sanitari) – in modo da poter fare una scelta ragionata e consapevole, che ti impegnerà non solo per il 2009 ma anche per il 2010 e per il 2011.

A tale scopo, per rendere più agevole l’analisi dell’offerta, abbiamo riassunto di seguito le differenze fra i contenuti
dei nuovi piani sanitari predisposti da Uni.C.A. per il triennio 2009/2011 e quelli resi disponibili nel corso del 2008.


********************************************
I contenuti delle 3 coperture sanitarie principali
*******************************************

=> 1 – NUOVA STANDARD: rappresenta la copertura sanitaria di base per il Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Q.D.1 e Q.D.2 (con onere pro-capite a carico delle aziende, pari ad € 650). E’ l’evoluzione della
Standard 2008 di Uni.C.A., con contenuti che integrano le coperture già offerte dalla Plus 2008 di Uni.C.A. e dal Disciplinare B di CASPIE. Considerando le tre categorie di prestazioni, possiamo così sintetizzare le differenze rispetto alla copertura sanitaria prevista nel 2008:

– Area Ricovero: aumento diaria sostitutiva per accompagnatore; revisione complessiva di durate, massimali, plafond, scoperti e franchigie, in Rete e fuori; specificazione delle tipologie dei grandi interventi; aggiunta di
alcune fattispecie (spese neonato per parto fisiologico;correzione miopia).

– Area Specialistica: revisione di alcuni massimali annui (visite specialistiche e cure dentarie da infortunio); franchigie per fattura e non per prestazione (visite specialistiche; alta diagnostica; diagnostica ordinaria);
specificazione delle tipologie di alta diagnostica; aggiunta di alcune fattispecie (diagnostica ordinaria; cure oncologiche; fisioterapia; logopedia).
– Area Prestazioni accessorie: aumento del massimale annuo di spesa per rimpatrio salma; aggiunta di alcune fattispecie (assistenza medica ed infermieristica domiciliare per alcune fattispecie).


=> OPZIONE PLUS: rappresenta la copertura sanitaria prevista per i Q.D.3 e Q.D.4 (con onere pro-capite a carico delle aziende, pari ad € 900). E’ stata predisposta integrando i pacchetti Plus 2008 ed Extra 2008 di Uni.C.A. e il Disciplinare A di CASPIE. N.B. Può aderirvi anche il Personale delle Aree Professionali, Q.D.1 e Q.D.2, facendosi carico volontariamente della differenza del costo di adesione fra la copertura “Opzione Plus” e la copertura “Nuova Standard” (900 – 650 = 250 €). Attenzione: essendo costruita come un’opzione aggiuntiva alla “Nuova Standard”, negli schemi diraffronto delle slide analitiche disponibili sul Portale, laddove vi siano caselle in bianco significa che le prestazioni sono del tutto uguali a quelle previste per la “Nuova Standard”. In pratica, rispetto alla copertura “Nuova Standard”, tale piano prevede i seguenti miglioramenti:

– Area Specialistica: eliminazione di alcune franchigie in Rete (viste specialistiche, alta diagnostica;
diagnostica ordinaria); aggiunta di alcune fattispecie (Second Opinion; Lenti).


=> 3 – NUOVA EXTRA: rappresenta la copertura sanitaria prevista per i Dirigenti (con onere pro-capite a carico delle aziende, pari ad € 1.300.).N.B. Può aderirvi anche il Personale delle Aree Professionali, Q.D.1 e Q.D.2, facendosi carico volontariamente della differenza del costo di adesione fra la copertura “Nuova Extra” e la copertura “Nuova Standard” (1.300 – 650 = 650 €). Lo stesso dicasi per i Q.D.3 e Q.D.4, assumendosi l’onere della relativa differenza (1.300 – 900 = 400 €, di maggiore costo fra “Nuova Extra” e “Opzione Plus”). Considerando le tre categorie di prestazioni, possiamo così sintetizzare le differenze rispetto alla copertura sanitaria già prevista nel 2008:


– Area Ricovero: revisione complessiva di massimali, scoperti e franchigie; specificazione delle tipologie dei grandi interventi.
– Area Specialistica: revisione di alcune franchigie per fattura e non per prestazione (visite specialistiche; alta diagnostica; diagnostica ordinaria; fisioterapia; logopedia); aggiunta di fattispecie (cure dentarie).
– Area Prestazioni accessorie: aggiunta di fattispecie (assistenza infermieristica).


Nota Comune: Nel caso di scelta di piano sanitario corrispondente al proprio inquadramento, il coniuge ed i figli fiscalmente a carico sono già inclusi nella copertura, senza onere per il titolare. Fra i soggetti includibili in copertura “a pagamento” in ciascun piano sanitario principale è stato previsto anche il “genitore ultrasessantenne non convivente con reddito personale annuo non superiore ad € 26.000 lordi annui” (vedi gli specifici costi di adesione per tipologia di piano).

N.B. Nel caso in cui si fosse interessati ad inserire nel proprio piano sanitario dei familiari non coperti automaticamente, si deve sapere che l’inclusione deve riguardare tutti i componenti il nucleo familiare conviventi (in base allo stato di famiglia), salvo che non abbiano già una propria copertura sanitaria.


*****************************************************
Le coperture aggiuntive, “a pagamento” (validità 2009/2011)
*****************************************************

=> OPZIONE CURE DENTARIE EX UNICREDIT: è riservata al Personale del perimetro ex UniCredit. E’ uguale, nelle condizioni, alla copertura già prevista nel 2008. Può essere abbinata ad ogni piano; il premio annuo s’intende per
l’intero nucleo familiare assicurato. N.B. Se optata entro l’8.01.09, deve essere confermata anche per il 2010 e per il 2011.

=> OPZIONI BASE EX CAPITALIA: sono tre tipi di coperture riservate alle Aree Professionali ed ai Q.D.1 Q.D.2, Q.D.3 e Q.D.4 provenienti da Capitalia. Il premio annuo s’intende per l’intero nucleo familiare assicurato.


=> OPZIONI DIRIGENTI EX CAPITALIA: sono tre tipi di coperture riservate Ai Dirigenti provenienti da Capitalia. Il premio annuo s’intende per l’intero nucleo familiare assicurato.

-> Note Comuni alle Opzioni ex Capitalia: Per coloro che avevano già aderito a tale assistenza per il periodo 2008/2011, non v’è bisogno di ulteriore adesione, in quanto prosegue automaticamente quella già effettuata l’anno scorso. Coloro che, l’anno scorso, avevano aderito per il periodo 2008-2011 alla copertura del Disciplinare E di CASPIE denominato “Parenti ed affini entro il 3° grado di parentela”, potranno, ove abbiano assicurato il o i soli genitori con limite di reddito non superiore ad € 26.000 lordi annui, modificare la situazione aderendo ad uno dei nuovi piani sanitari. Tale possibilità non sarà concessa se, oltre ai genitori risultassero assicurati anche altri familiari.

=> Dipendenti ex Bipop Carire ed ex Fineco Bank

I colleghi ex Bipop Carire potranno aderire ai piani sanitari sin qui elencati in un momento successivo e con decorrenza 1/07/09, in quanto sino al 30/06/09 continueranno a fruire delle preesistenti coperture.


=> Gli Esodati (aderenti al Fondo di Solidarietà di settore) ed i Pensionati

Il Personale cessato dal servizio nel corso del 2008 e negli anni precedenti per “accesso alle prestazioni del Fondo di Solidarietà di settore” (compresi coloro che vi accederanno con decorrenza 1.1.2009) riceverà un’apposta lettera raccomandata con l’informativa e la modulistica per aderire ai piani sanitari alle stesse condizioni dei Dipendenti (quindi non potrà utilizzare la procedura a Portale).

Il Personale andato in pensione, ed i relativi familiari, potrà aderire sia ad uno piani sopra riportati (seppur con una maggiorazione di costo) o optare per una delle opzioni a costo ridotto (riservate proprio al Personale in quiescenza), denominate: OPZIONE BASE e OPZIONE BASE +.

Anche i pensionati e le pensionate riceveranno un’apposita raccomandata contenente l’informativa e la modulistica per aderire ad uno dei piani sanitari predisposti il triennio 2009/2011.

=> Per coloro che sono tuttora iscritti al Fo.C.A.S. e al Fapser

Facciamo presente che le OO.SS. hanno stipulato con UniCredit un accordo che permette loro di mantenere, anche per il 2009, il vantaggio della deducibilità dal reddito dei contributi volontari mensili; quindi,
grazie a tale accordo, anche per il prossimo anno eventuali contributi versati da tali Colleghi al Fo.C.A.S. continueranno ad essere trattenuti direttamente dalla Busta-Paga, indipendentemente dal piano sanitario
scelto presso UNI.C.A. In tal modo i colleghi potranno continuare a beneficiare delle coperture Fo.C.A.S. e Fapser, aggiuntive rispetto a quelle previste da UNI.C.A. (per quanto riguarda il Fapser si tratta di
specifiche coperture per cure odontoiatriche).
Tali previsioni si applicano anche al personale, già iscritto ai citati Piani, cessato o cessando per pensionamento o accesso al Fondo di Solidarietà nel corso del 2008.

La Segreteria di Gruppo FISAC-CGIL
UniCredit Group

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: La nuova “assistenza sanitaria integrativa” della Cassa Mutua di Gruppo

Login