LETTERA APERTA AD ISCRITTE ED ISCRITTI DEGLI SPORTELLI CEDUTI

LETTERA APERTA AD ISCRITTE ED ISCRITTI DEGLI SPORTELLI CEDUTI

Milano, 28 Novembre 2008

Carissimi Iscritti ed Iscritte,
la cessione dello sportello a cui siete assegnati e quindi del Vostro rapporto di lavoro ad un’altra azienda bancaria è sicuramente per tutti Voi un evento traumatico.
Lo è stato anche per noi, dirigenti della Fisac/CGIL di UniCredit Group, come per tutto il sindacato del Gruppo.
Tale operazione è stata effettuata, come noto, a seguito dei provvedimenti dell’Antitrust e prescinde ovviamente dalle nostre volontà come dalle stesse volontà aziendali.
Inoltre la cessione ad un consorzio di ben 12 banche (molto diverse tra di loro come tipologia, dimensioni e storia contrattuale), formalizzata antecedentemente all’accordo del 31 maggio sull’armonizzazione dei trattamenti economici/normativi, ha complicato di molto le trattative per assicurare a Voi tutti/e un adeguato livello di norme di tutela e salvaguardia occupazionale ed economico/normativa.
Crediamo, tuttavia, di aver fatto del nostro meglio.
Abbiamo assicurato a tutti/e Voi un trattamento uniforme di uscita dal Gruppo UniCredito (riepilogato in calce a questa comunicazione) che salvaguarda quanto da Voi maturato in termini di trattamenti economici/normativi in UniCredito fino al momento della cessione, aggiungendoci un Premio di Uscita che rappresenta anche un segnale (certo modesto, ma concreto) di riconoscimento per tutti gli anni di lavoro passati nel Gruppo.
Non è stato facile negoziare tutto ciò, ma crediamo che il risultato sia buono, soprattutto se lo si confronta con i trattamenti di uscita da altri Gruppi, in situazione del tutto analoghe alle Vostre.
Per quanto riguarda i trattamenti economici/normativi e occupazionali di ingresso nelle aziende acquirenti abbiamo stipulato  (e non era scontato tenuto conto dell’atteggiamento di ostilità di alcune di queste aziende nei confronti del sindacato) in tutte le aziende coinvolte accordi di tutela e garanzia.
Si tratta certo di accordi anche molto diversi tra di loro. In tutte queste trattative non potevamo infatti prescindere dalle storie contrattuali e dai trattamenti economici e normativi esistenti nelle diverse aziende. Non ci sfugge che alcuni di voi (i/le più sfortunati/e nella lotteria degli sportelli) vedranno peggiorare alcuni dei loro trattamenti contrattuali economici e normativi mentre altri (i/le più fortunati/e),  potranno anche beneficiare di trattamenti migliori di quelli esistenti in UniCredito.
Ciò purtroppo, in assenza di un accordo di settore che regolamenta le cessioni di sportelli, è stato inevitabile.
Sappiate però che abbiamo fatto, come Fisac/CGIL, insieme agli altri sindacati, del nostro meglio e in condizioni a volte difficilissime, trovandoci di fronte, in qualche caso, controparti che puntavano a non effettuare alcun accordo per avere mano libera poi nei confronti dei dipendenti ceduti.
Vi faremo avere attraverso i Regionali Fisac e le strutture della Fisac delle Vostre nuove aziende gli accordi che abbiamo in queste settimane stipulato: Voi potrete consultare quello che direttamente Vi riguarda. 
Nelle nuove Aziende troverete rappresentanti Fisac/CGIL autorevoli, preparati e disponibili, che Vi contatteranno al più presto. 
Potete essere certi che ovunque Voi siate, fate parte di un sindacato forte e determinato a far valere i Vostri diritti e i Vostri interessi, qualunque sia la controparte aziendale od il Governo che ci si trova di fronte per discutere e negoziare.
Fraterni saluti a tutte Voi e a tutti Voi.

La Fisac/CGIL del Gruppo UniCredito


Elenco dei trattamenti economici/normativi negoziati dal sindacato di gruppo con la controparte UniCredito e di spettanza a tutti/e i dipendenti ceduti:
 
– EROGAZIONE DEI  PREMI DI FEDELTÀ/ANZIANITÀ nelle misure PRO-QUOTA maturate alla data di cessione e degli undici dodicesimi della tredicesima mensilità del 2008 (con apposito cedolino nei primi giorni di dicembre).
 
– MONETIZZAZIONE (su richiesta) delle FERIE MATURATE E NON FRUITE liquidabili in base alle vigenti disposizioni di legge (con il predetto cedolino, nei primi giorni di dicembre).
 
– Erogazione di una SPECIALE ELARGIZIONE di 1.150 euro per le Aree Professionali e 2.150 euro per i Quadri Direttivi (con il predetto cedolino, nei primi giorni di dicembre).
 
– POSSIBILITA’, a richiesta, DI MANTENERE  LE CONDIZIONI DI MUTUO E PRESTITO IN ESSERE (alle condizioni tempo per tempo vigenti per il personale delle banche di UniCredito di provenienza).
 
– MANTENIMENTO delle condizioni/regole di ACCESSO ALLE FORME DI INCENTIVAZIONE ALL’ESODO (Pensionamento e Fondo di Solidarietà) previste nel Protocollo 3 agosto 2007 per i colleghi/a che hanno a suo tempo aderito ai piani di uscita dal gruppo UniCredito.
 
– Individuazione della misura del PREMIO DI PRODUTTIVITA’ spettante per il periodo 1° gennaio/30 novembre 2008 (che verrà erogato – con applicazione delle condizioni e degli importi definiti nell’Accordo del Gruppo UniCredit del 31 maggio 2008 – dalla banca acquirente nel corso del 2009).
 
– Salvaguardia del Sistema incentivante/MBO 2008:  
1) a raggiungimento del solo “paletto” MOL 1° semestre : 20% del premio massimo previsto per la posizione;
2) a raggiungimento del solo “paletto” MOL 1° semestre + restante periodo : 40% del premio massimo. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: LETTERA APERTA AD ISCRITTE ED ISCRITTI DEGLI SPORTELLI CEDUTI

Login