Convergenza: a piccoli passi ma ancora non va!

Convergenza: a piccoli passi ma ancora non va!

Come riferito nel precedente comunicato, nella giornata odierna si è svolto l’annunciato incontro con la delegazione aziendale guidata dal Responsabile delle RR. UU. e dal Responsabile delle Relazioni Industriali.

La riunione era stata fissata tra le parti per una prima verifica sugli effetti degli interventi posti in essere dall’azienda per rimuovere le criticità quotidiane che angosciano i colleghi di tutta la Rete e per ricevere delle risposte alle richieste avanzate dalle OO.SS. su:

-> interventi a sostegno della migrazione;
-> sospensione del progetto Delta2flno alla fine dell’anno;
-> conferma dei lavoratori assunti a tempo determinato ad inizio estate, proprio per la realizzazione della migrazione e il parallelo reinserimento dei lavoratori interinali nel nuovo perimetro di UBdR;
-> garanzia di massimo equilibrio ed attenzione ai rischi professionali derivanti dalle problematiche insorte durante la migrazione.

Nell’esporre gli interventi messi in campo a sostegno della completa realizzazione della migrazione, il Capo del Personale ha dapprima espresso, a nome anche dei vertici aziendali, un sentito ringraziamento per il grande senso di responsabilità, di professionalità e di appartenenza dimostrata sul “campo” da tutto il personale dell’azienda, con particolare riferimento alla delicata fase di gestione della clientela.
Di seguito riportiamo una sintesi di quanto comunicato dalla delegazione aziendale sugli altri temi motivo dell’incontro.

=> Formazione – Sono già state avviate 44 sessioni formative che riguardano prevalentemente il “mondo crediti” (imprese e privati) con un impegno di 2 giorni per 1.000 colleghi (prevalentemente AFP/addetti family). Confermata la permanenza della task-force di 10 unità presso la Direzione Centrale (5 UCB e 5 UBdR) per l’assistenza sulle procedure crediti.
Sono state effettuate 160 visite organizzative in filiali che hanno manifestato rilevanti criticità, da parte di vari team composti di tre elementi provenienti da UCB e da UBdR (area organizzazione e personale); a questi seguiranno altrettanti interventi entro fine settembre.
Sono già partiti, ad opera dei nuovi direttori di Territorio (ex direttori di Zona), i preannunciati interscambi di personale “uno a uno” tra le banche retail, per favorire una maggiore assimilazione delle procedure ed una integrazione tra i lavoratori delle aziende, ormai di fatto superate dalla riorganizzazione della Rete; sul tema le OO.SS. hanno ribadito all’azienda la richiesta che quanto sopra avvenga previo assenso dei colleghi, evitando agli stessi situazioni di disagio personale.

=> Delta2 – L’azienda, dopo aver dichiarato che tale progetto è ormai ritenuto strategico dalla Divisione e sarà esteso a tutte le banche retail del gruppo, ha comunicato, dopo aver tenuto in giusta considerazione le nostre osservazioni, che il progetto attualmente riguardante 103 filiali sarà avviato in forma graduale, tenendo conto delle dimensioni degli organici delle stesse filiali e precisamente:

-> 43 filiali (organico > 20 unità) piena operatività;
-> 26 filiali (organico da 15 a 20 unità) 2 giorni a settimana apertura intervallo pranzo;
-> 4 filiali operatività a pranzo + sabato;

Incontro sulla convergenza in UBdR del 18 settembre 2008
-> 28 filiali solo consulenza commerciale 2 giorni a settimana pranzo;
-> / filiale solo consulenza commerciale 2 giorni a settimana pranzo + sabato;
-> 1 filiale abrogato il Delta!.
Quanto sopra avrà decorrenza dal 1° ottobre.

=> Organici – L’azienda ha ribadito la propria indisponibilità a riconfermare, alla scadenza prevista, i 114 colleghi assunti prima dell’estate con contratti a tempo determinato (tre mesi e/o sei mesi), in quanto le intese raggiunte nello scorso mese di maggio miravano alla copertura del solo periodo della migrazione.
In relazione a quanto dichiarato la delegazione aziendale le OO.SS., unitariamente, hanno replicato quanto di seguito riportato:
-> insoddisfazione per la mancata tempestività delle azioni a sostegno della migrazione che ha obbligato ed obbliga i lavoratori a sobbarcarsi, con un vero e proprio “fai da te”, l’onere di mantenere, anche a costo di figuracce personali, il rapporto con la clientela;
-> analoga valutazione è stata espressa sul tema della carente formazione fornita; il fatto che sia ripartita una nuova iniziativa su tutto il territorio, sia pure per il solo “mondo crediti” ne è una riprova;
-> relativamente al progetto Delta2, pur prendendo atto che la partenza prevista è decisamente più “soft” rispetto a quanto preannunciatoci la scorsa settimana, le OO.SS. hanno riaffermato che non ci sono ancora le condizioni nella Rete (in quanto ancora in piena migrazione) per il riavvio dell’operatività programmata;
-> è stata ribadita la richiesta di trasmettere agli organi aziendali competenti l’esigenza di esercitare la massima sensibilità nella valutazione di eventi che coinvolgano i colleghi, esposti a rischi professionali generati dalla migrazione;
-> sul tema degli organici ed in particolare sui contratti a tempo determinato ed interinali, è stata riaffermata l’esigenza, per le problematiche evidenziate, della prosecuzione di tutti i rapporti di lavoro sia per le concrete esigenze della Rete che per non disperdere il “patrimonio ” formato. Questa tematica sarà anche affrontata il giorno 24 p.v. a Milano, dove, sull’argomento organici, è già programmato un incontro di Gruppo che riguarderà le 1.880 adesioni eccedenti le 5.000 previste dall’accordo sugli esodi del 3 agosto 07.
Sui punti esposti è stato previsto un successivo incontro di verifica nei primi giorni di ottobre.
Nello stessa riunione dovranno essere fornite risposte anche sugli altri argomenti affrontati:
-> situazione delle assunzioni dei superstiti di colleghi deceduti (impegno questo, anche se con inaccettabili ritardi, sempre onorato);
-> problematiche legate all’allineamento alle normative UniCredit delle agevolazioni creditizie, previsto dall’accordo del 31/5/08 per il 5 ottobre p.v.(conti correnti, libretti a risparmio, scoperto di c/c, etc.) sia per il personale in servizio che per i pensionati.
Sempre per i primi giorni del mese di ottobre, è prevista una riunione tecnica finalizzata a prendere visione dei nuovi sistemi di sicurezza (video sorveglianza attiva), già in uso in UCB, che l’azienda intende adottare in UBdR. Dopo tale verifica si terrà un incontro sul tema generale della sicurezza della Rete.

Roma, 18 settembre 2008

Le Segreterie di Coordinamento UniCredit Banca di Roma
Dircredito – Falcri – Fabi – Fiba/Cisl – Fisac/Cgil – Silcea – Sinfub – Ugl – Uilca

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Convergenza: a piccoli passi ma ancora non va!

Login