RIORGANIZZAZIONI , CONSUNTIVAZIONI, MIGRAZIONI.

In data 02/07/08 si è tenuto a Cologno Monzese un incontro, tra la Direzione Aziendale e le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle OO.SS di Upa, nel corso del quale sono stati trattati i seguenti argomenti.

Ristrutturazione B.U. Custodian Bank e B.U. Securities: l’Azienda ci ha comunicato che nell’ambito della C.O.L. Securities, a seguito della avvenuta cessione delle attività di Banca Depositaria a Soc.Gen.S.S., le strutture e gli uffici della BU Custodian Bank verranno integrati nella BU Securities con decorrenza 01/08; i Lavoratori della ex BU Custodian Bank continueranno a svolgere per qualche mese le loro precedenti attività nell’ambito degli stessi uffici; il progetto di ristrutturazione della BU Securities prevede poi che, approssimativamente, entro la fine dell’anno le attività verranno complessivamente riorganizzate e allocate su tre Poli: Roma, Modena e Verona. Roma e Modena svolgeranno “specularmente” le medesime attività per clienti diversi: Roma si occuperà delle attività di UnicreditBanca di Roma e di Banco di Sicilia , Modena di quelle del “vecchio perimetro Unicredit” e di Bipop; Verona si occuperà di attività specialistiche:Contabilità, etc..I Poli di Modena e Verona non vedranno modificata la loro struttura, nel Polo di Roma le attività verranno riorganizzate su due uffici a fronte dei tre attualmente presenti.
I Lavoratori dei Poli di Palermo e Brescia attualmente operanti nella BU Securities verranno riconvertiti verso altre attività: per Palermo la ricollocazione è prevista su lavorazioni relative agli Assegni Italia, per Brescia su lavorazioni concernenti i Finanziamenti.

Tesorerie Enti del Polo di Modena: l’Azienda ci ha comunicato che, entro la fine di Agosto, le lavorazioni relative alle Tesorerie Enti attualmente svolte dal Polo di Modena verranno trasferite al Polo di Reggio Emilia, i Lavoratori delle Tesorierie Enti di Modena verranno riconvertiti su attività della BU Securities.

Da parte nostra abbiamo ribadito all’Azienda che tutte queste delicate fasi di ristrutturazione, così come le altre riorganizzazioni in corso e/o future, devono essere gestite con la massima attenzione alle professionalità dei Lavoratori e devono essere supportate da adeguati programmi di formazione ed addestramento.

Consuntivazione: siamo tornati sull’argomento, già affrontato nell’incontro del 11/06, delle statistiche individuali a consuntivazione delle attività svolte quotidianamente dal singolo Lavoratore. Abbiamo ribadito con forza all’Azienda le nostre pesanti critiche e la richiesta di cessazione, ove praticata, di questa prassi che riteniamo in palese violazione delle norme di Legge e di Contratto. Da parte Aziendale è stato riaffermato che questa consuntivazione è motivata esclusivamente da esigenze “ineludibili” di precisa rendicontazione delle attività svolte quotidianamente, l’Azienda ha quindi garantito che non esistono finalità di misurazione dell’attività del singolo Lavoratore, nel contempo ha espresso l’impegno a verificare la possibilità di eliminare gradualmente, compatibilmente con le esigenze tecniche, questo tipo di consuntivazione. Abbiamo espresso la nostra insoddisfazione per questa risposta. Abbiamo rilevato che le necessità aziendali legate alla Produzione non possono ledere i diritti dei Lavoratori, riteniamo che le esigenze correlate ad una corretta e precisa consuntivazione possano essere assolte in modo anonimo ed accentrato a livello di ufficio. Per tutte queste ragioni abbiamo quindi ribadito con fermezza la nostra richiesta di revoca immediata della consuntivazione “individuale”.


Presidi migrazioni informatiche: le attività di presidio alle migrazioni delle piattaforme informatiche hanno impegnato e impegneranno un numero elevato di Lavoratori di Upa (dal 10/05/08 al 30/11/08 per un totale di 12 week-end). In considerazione della rilevanza e della gravosità di questo impegno abbiamo da tempo chiesto all’Azienda di individuare delle soluzioni in grado di compensare il disagio e l’onere di queste prestazioni effettuate nelle giornate non lavorative. L’Azienda ha espresso la sua attenzione e la sua “sensibilità” sull’argomento, abbiamo preso atto positivamente di queste dichiarazioni ma nel contempo abbiamo invitato l’Azienda a fornirci delle risposte sollecite e positive.

Videoconferenze: abbiamo chiesto all’Azienda di verificare la possibilità di effettuare le riunioni con le Organizzazioni Sindacali anche attraverso l’utilizzo dello strumento della Videoconferenza.



04/07/2008

Le Segreterie degli Organi di Coordinamento di Upa

Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: RIORGANIZZAZIONI , CONSUNTIVAZIONI, MIGRAZIONI.

Login