Azionariato ai dipendenti: un segnale concreto e positivo

Azionariato ai dipendenti: un segnale concreto e positivo

Il 12 marzo il Consiglio di Ammministrazione di UniCredit Group ha deliberato un piano di partecipazione azionaria per tutti i dipendenti del Gruppo, contemporaneamente alla approvazione dei risultati di bilancio del 2007.
In forza di tale decisione, che sarà sottoposta alla approvazione dell’assemblea degli azionisti del prossimo 22 maggio, le lavoratrici e i lavoratori di UniCredit Group potranno acquistare azioni UniCredit ad un prezzo favorevole e ricevere, in proporzione alla quantità aquistata, un certo numero di azioni gratuite.
Come Comitato Ristretto apprezziamo tale decisione che, nel corso dell’ incontro con il Central Management del Gruppo dello scorso gennaio, avevamo sollecitato, facendoci portavoce delle istanze raccolte da tutti i componenti dell’European Works Council (EWC).
Il segnale significativo che cogliamo è quello della diffusione di una good practice sociale, esercitata sino al 2004 solo in Italia, che ora viene ripresa ed estesa a tutto il perimentro del Gruppo, in coerenza con i contenuti e lo spirito dell’Accordo di Costituzione dell’ EWC.
Ci attendiamo che i dettagli del Piano vengano illustrati all’EWC subito dopo l’approvazione dell’assemblea degli azionisti e che, successivamente, i rappresentanti dei dipendenti di ciascun Paese vengano coinvolti nella definizione delle diverse modalità di attuazione del progetto, con riferimento, tra l’altro, alle specifiche legislazioni nazionali vigenti in materia.
Confidiamo che il Piano si configuri come fortemente conveniente e quindi significativo anche dal punto di vista della partecipazione dei dipendenti ai risultati del Gruppo.
EWC – UniCredit Group
IL Comitato Ristretto
Milano 13 marzo 2008

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Azionariato ai dipendenti: un segnale concreto e positivo

Login