Firmato l’accordo sulla fusione di Capitalia Informatica in UPA e UGIS

Firmato l’accordo sulla fusione di Capitalia Informatica in UPA e UGIS

Il giorno 29 febbraio 2008 è stato unitariamente firmato l’accordo sulla fusione di Capitalia Informatica in UPA e UGIS. Si tratta di un accordo decisamente positivo, raggiunto al termine di una trattativa complessa e di una vertenza durata diversi mesi, durante la quale lavoratori e lavoratrici di Capitalia Informatica avevano effettuato numerose ore di sciopero per veder riconosciuti i loro diritti, in particolare in tema di garanzie occupazionali.
L’accordo raggiunto, riafferma la centralità strategica delle società incorporanti, conferma la costituzione di nuovi poli di attività al fine di evitare mobilità territoriale, salvaguarda le garanzie occupazionali di cui erano destinatari la maggior parte dei dipendenti dell’azienda incorporata e rafforza ed estende le garanzie di tutti i dipendenti di UPA e UGIS.
L’accordo risulta anche molto positivo per quanto riguarda i trattamenti economici/normativi, in quanto salvaguarda i trattamenti in atto ed estende a tutti i migliori trattamenti presenti nel gruppo UniCredito e nelle due società UPA e UGIS.
In particolare:
Garanzie Occupazionali: il cosiddetto “collegamento societario” viene sostanzialmente mantenuto fino al 31/12/2010 e nel corso del triennio tutti i dipendenti di Capitalia Informatica destinatari di tale norma potranno, se lo riterranno opportuno, richiedere ed ottenere il rientro all’azienda di origine od altra azienda del gruppo su base provinciale/area metropolitana.
Dal 1 gennaio 2011 verranno estese a tali dipendenti le garanzie UPA e UGIS opportunamente rafforzate.
Infatti le garanzie occupazionali UPA e UGIS, che finora avevano una durata di cinque anni, vengono estese a sei anni e riguarderanno anche tutti i dipendenti del gruppo che passeranno entro il 2010 alle dipendenze delle due società.
Un’ulteriore importante acquisizione riguarda tutti i dipendenti esclusi da garanzie occupazionali (diverse centinaia, assunti nelle 3 società a partire dal 2005) che avranno estese le garanzie suddette fino al 31/12/2013.
Infine i colleghi che nelle tre società hanno lavorato in “contratto di somministrazione” avranno priorità nelle future assunzioni nel Gruppo.

L’Accordo contiene inoltre un impegno di parte aziendale a ricercare soluzioni idonee a evitare impatti negativi sull’attuale occupazione nel perimetro nazionale, nel caso di ulteriori eventuali processi di internazionalizzazione che dovessero essere posti in essere.
Trattamenti economici e normativi: ai dipendenti di Capitalia Informatica trasferiti a UPA e UGIS verranno estesi i trattamenti di UniCredito con le modalità e le garanzie già previste nell’accordo del 3 agosto e nell’accordo per i dipendenti della Holding Capitalia trasferiti a UniCredit Holding. In tale contesto l’importo dell’extra standard verrà rivalutato dell’intera dinamica economica prevista dal CCNL, siglato nei mesi scorsi, prima di confluire nell’ad personam individuale, il premio aziendale del 2008 sarà di due dodicesimi pari a quello dei dipendenti ex Capitalia e per dieci dodicesimi quello dei dipendenti UniCredito (3.150 euro medi) e le agevolazioni creditizie di UniCredito verranno estese ai dipendenti di Capitalia Informatica a partire dal primo maggio 2008 (con possibilità di avviare l’istruttoria per i mutui a partire dal 1 aprile).
Particolare attenzione è stata data al tema degli Inquadramenti. L’estensione del sistema inquadramentale di UPA e UGIS verrà esteso ai dipendenti di Capitalia Informatica con le modalità che saranno definite da una apposita commissione che dovrà concludere i propri lavori entro il 2008. Per quanto riguarda i tempi dell’applicazione dei nuovi inquadramenti, fermo quanto previsto dall’accordo del settembre scorso riguardante le Holding, gli stessi verranno definiti nell’accordo di armonizzazione generale, le cui trattative inizieranno quanto prima.

Un buon accordo dunque, non solo per i suoi contenuti normativi ed economici, ma anche perchè rafforza la dimensione strategica per il Gruppo delle società UPA e UGIS, costituisce nuovi poli di attività su Roma, Palermo, Potenza, Brescia, Reggio Emilia e impegna quindi il gruppo a dare continuità allo sviluppo di queste due società e a collocare le attività dove ci sono i dipendenti, evitando quindi qualsiasi mobilità territoriale.

Crediamo che dopo questo importante accordo il processo di integrazione tra i due gruppi potrà ora svilupparsi più celermente, in un quadro di rinnovata salvaguardia e sviluppo dell’ occupazione e dei diritti dei lavoratori e lavoratrici e di valorizzazione del loro grande patrimonio di professionalità.
Nei prossimi giorni concluderemo le trattative aperte sulle altre procedure in corso e apriremo la trattativa per l’armonizzazione generale dei trattamenti economici e normativi di tutti i dipendenti del gruppo. Sarà un altro passo decisivo verso un processo di integrazione pienamente condiviso da tutti.
Roma 3/3/2008
Le Segreterie Nazionali e le Delegazioni di Gruppo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Firmato l’accordo sulla fusione di Capitalia Informatica in UPA e UGIS

Login