Mandatory Training

Mandatory Training

Verbale di Accordo

In data 7 febbraio 2008, in Verona

tra

UniCredit Banca d’Impresa S.p.A., nelle persone dei Sigg. Andrea Ceglie, Responsabile Relazioni Sindacali E Legale Lavoro E Franco Bellini, Responsabile Comparto Formazione

e

la Delegazione Sindacale Aziendale composta dai Sigg:

DIRCREDITO: Zanuso Adriano, Mirandola Giancarlo, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; FABI: Muratore Marco, Salvagno Raimondo, Boragina Angela, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; FALCRI: Corradini Ivano Gino, Sussa Adriana, Peretti Angelo, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; FIBA/CISL: Bruseghini Camillo, Rigon Antonio, Rossi Chiara, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; FISAC/CGIL: Botta Alfonso, Cucinotta Giuseppina, Framba Pierantonio, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.;
SINFUB: Adami Simone Zeno Maria, Cavaliere Melchiorre, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; UGL CREDITO: Romano Sergio, Bragantini Paolo, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.; UILCA: Mantovanelli Fausto, Maurizio Calzolari, Matta Giampiero, Segretari Organo di Coordinamento R.S.A.;

premesso che:

-> il giorno 12 settembre 2002 è stato costituito, tra Confcommercio, Abi, Ania, Confetra e Cgil, Cisl, Uil, il Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua per le imprese del terziario For.Te;

-> For.Te opera nel rispetto di quanto previsto dall’art. 118 della Legge 388/2000 e dall’art. 48 della Legge 289/2002, nonché nel rispetto della Circolare n. 36 del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 18 novembre 2003 e dei relativi allegati;

-> For.Te, in coerenza con quanto previsto dal regolamento attuativo, intende promuovere Piani formativi, aziendali, territoriali, settoriali o individuali, nel rispetto di quanto previsto dal Piano Operativo delle Attività (POA);

-> For.Te ha emesso l’Avviso 1/07 al fine di promuovere e finanziare Piani formativi aziendali, settoriali e territoriali concordati tra le parti sociali in favore delle imprese che hanno già aderito a For.Te e di tutte le altre imprese che aderiscano a For.Te al momento della presentazione della richiesta di finanziamento;
per l’Avviso di cui sopra sono state stanziate risorse per € 13.517.000 ri servati al comparto creditizio-finanziario;

-> i destinatari dell’attività formative di cui sopra sono i lavoratori e le lavoratrici per le quali le imprese sono tenute a versare il contributo di cui all’art. 12 della legge n° 160/1975, così come modificato dall’art.25 della legge quadro sulla formazione professionale n°. 845/1978 e successive modificazioni;

in considerazione che:

-> UniCredit Banca d’Impresa ha aderito a For.Te nel giugno 2003

-> il “Protocollo per la realizzazione del progetto di integrazione delle risorse umane e per le relazioni industriali di UniCredito Italiano” sottoscritto il 10 settembre 1999 ha previsto, tra l’altro, a favore delle risorse coinvolte in processi di riconversione e riqualificazione professionale, ove necessario, adeguati percorsi di formazione ed addestramento e che i programmi di formazione professionale ed addestramento operativo conseguenti a tali processi rientrano tra quelli finanziabili con gli appositi strumenti previsti dalle vigenti normative di settore, nazionali e/o comunitarie;

-> il “Protocollo per la realizzazione del Progetto S3” sottoscritto il 18 giugno 2002 ha attribuito alla formazione ed alla riqualificazione professionale un ruolo strategico per la piena realizzazione della riorganizzazione prevista dal Progetto S3 ed ha stabilito che i programmi di formazione professionale ed addestramento operativo conseguenti a processi di ristrutturazione e riorganizzazione rientrano tra quelli finanziabili con gli appositi strumenti previsti dalle vigenti normative di settore, nazionali e/o comunitarie;

-> l’Accordo concernente il “Piano Industriale UniCredito Italiano 2004/2007” sottoscritto in data 11 febbraio 2005 e il “Protocollo di gestione del processo di integrazione del nuovo Gruppo UniCredit” sottoscritto il 3 agosto 2007, confermata la centralità della formazione ai fini della riconversione, riqualificazione e sviluppo professionale del personale del Gruppo, ha riconosciuto nella formazione continua uno strumento prioritario per lo sviluppo del personale quale fattore determinante per la realizzazione degli obiettivi di crescita dell’azienda, in coerenza con i valori di etica e responsabilità sociale dell’impresa;

-> nel corso del 2005 è stato effettuato un percorso formativo congiunto – denominato “Costruire formazione concertata” (in sei sessioni) – aperto a 25 professionals delle Direzioni Risorse e 50 rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali del Gruppo, con l’obiettivo di diffondere la riproducibilità delle “buone pratiche” di formazione professionale mediante la bilateralità, sviluppando, sui temi formativi, forme di collaborazione tra le unità tecniche preposte all’offerta formativa aziendale e le rappresentanze dei lavoratori;

-> l’Accordo di Gruppo del 1° dicembre 2005 ha previsto, la costituzione a livello di Gruppo di una Commissione Bilaterale per la Formazione finanziata dai Fondi Paritetici Interprofessionali;

-> il Verbale di Accordo 8 agosto 2007 ha previsto la costituzione presso UniCredit Banca d’Impresa di una Commissione Tecnica Paritetica per la Formazione;
tenuto anche conto delle esperienze positive maturate nell’ambito del citato percorso formativo congiunto, la citata Commissione di Gruppo ha concluso i propri lavori relativamente al presente bando For.Te. per quanto concerne i piani aventi a vario titolo valenza trasversale e, analogamente, sono stati effettuati a livello di singole aziende interessate approfondimenti aventi contenuto tecnico per gli ulteriori piani a valenza interna;

-> le Parti si impegnano ad effettuare, su richiesta delle OO.SS., incontri periodici di verifica sullo stato di attuazione dei piani formativi,

dandosi atto che:

-> UniCredit Banca d’Impresa ha progettato un Piano formativo rivolto ai propri dipendenti delle Aree
Professionali e Quadri Direttivi. Detto Piano formativo è:

“Mandatory Training”. Tale piano ha l’obiettivo di fornire gli strumenti tecnico specialistici necessari all’aggiornamento e allo sviluppo professionale di risorse che ricoprono i ruoli di Assistente di filiale, Assistente Corporate, Gestore Corporate e Gestore Grandi Clienti, nonché Specialista Estero, Specialista Liquidità, Specialista Derivati, Coordinatore Specialisti Estero, Responsabile Presidio Regionale Derivati, Responsabile CEM. Detto piano prevede i seguenti moduli formativi:

– Mifid
– Isvap

-> le risorse interessate saranno:

c.a. 1110, per un totale di c.a. 11.363 ore di formazione da erogare nel periodo settembre 2007 – marzo 2009 con un valore del finanziamento massimo ottenibile da FOR.TE stimato in Euro 234.000,00.

si conviene che:

i contenuti del Piano formativo richiamato nel presente accordo sono funzionali alla realizzazione degli obiettivi di qualificazione professionale del personale coinvolto, rispondono alle richieste di prevenire le situazioni di possibile precarietà cognitiva dei lavoratori/lavoratrici e creano complessive condizioni di convenienza all’investimento in apprendimento da parte di lavoratori/lavoratrici ed imprese.

Le Parti dichiarano che sussistono le condizioni affinché l’Azienda presenti – nel rispetto di quanto stabilito dall’Avviso 1/07 pubblicato da FORTE – domanda per il finanziamento del Piano formativo denominato “Mandatory Training”; a tale scopo le Parti si danno atto che tale Piano formativo rientra tra quelli finanziabili dai Fondi interprofessionali per la formazione continua.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Mandatory Training

Login