DEFINITO L’ACCORDO DI ARMONIZZAZIONE PER I LAVORATORI DI CAPITALIA HOLDING CONFLUITI IN UNICREDIT

DEFINITO L’ACCORDO DI ARMONIZZAZIONE PER I LAVORATORI DI CAPITALIA HOLDING CONFLUITI IN UNICREDIT

Dopo una complessa tornata di trattative, il 27 Settembre 2008, è stato sottoscritto tra le Parti l’accordo per armonizzare i trattamenti economici e normativi del personale di Capitalia Holding incorporato in Unicredit.
I termini dell’intesa, unitamente al quadro di garanzie definite nel Protocollo di gestione del 3 agosto, realizzano i contenuti rivendicativi perseguiti dalle Lavoratrici, dai Lavoratori e dal Sindacato unitario, garantendo ai dipendenti coinvolti la tutela nelle ricadute occupazionali e professionali, nonché l’equilibrio e l’equità della prevista omogeneizzazione economico-normativa.

Sul terreno occupazionale, dopo la confluenza alla data del 1 ottobre, si procederà ad assegnare le posizioni lavorative all’interno del nuovo perimetro societario, in relazione al modello organizzativo vigente in Unicredit ed agli esiti del programmato progetto di esodo volontario.
Gli eventuali processi di mobilità saranno regolamentati e realizzati, ricercando il consenso dei lavoratori, in conformità alle garanzie convenute nel Protocollo d’integrazione del 3 agosto.
La ricollocazione del personale su nuove funzioni lavorative sarà accompagnata da una attività propedeutica di formazione e orientamento professionale.

Per quanto attiene all’armonizzazione economico-normativa verranno applicate le discipline integrative aziendali vigenti in Unicredit ed estesi i relativi trattamenti assicurativi e retributivi, unitamente alle più favorevoli condizioni bancarie.
Altre tematiche collettive assai complesse, quali la previdenza, l’assistenza sanitaria ed il sistema inquadramentale, verranno approfondite in commissioni paritetiche con l’obiettivo di pervenire , entro il primo semestre del 2008, ad una disciplina unitaria e coerente alla nuova struttura del Gruppo.
Gli eventuali trattamenti economici eccedenti verranno trasformati in assegno ad personam. Il relativo ammontare sarà assorbito unicamente a seguito di promozioni di grado correlate ad inquadramenti previsti dalla normativa contrattuale aziendale.
Eccezioni transitorie a questa disciplina per il Personale di Capitalia Holding, limitatamente alla durata del piano industriale, sono inquadramenti in maturazione , terzo automatismo, assegno ad personam, premi di fedeltà, festività soppresse, bonus di fine rapporto.
Per la Cassa di Assistenza in Banco di Sicilia e le provvidenze scolastiche in Bipop Carire è prevista invece una ultra attività minore ma coerente con i tempi di armonizzazione delle Banche di provenienza.
Sul piano economico, particolarmente significativo è il risultato conseguito per il premio aziendale relativo all’esercizio 2007, determinato sulla base di un importo medio superiore a 2400 Euro. La definitiva omogeneizzazione del Premio Aziendale ai relativi trattamenti Unicredit sarà conseguita nel 2009 in riferimento all’esercizio 2008.

Dai contenuti di merito dell’accordo emerge pertanto un quadro di riferimento economico-normativo significativamente ispirato a criteri di tutela ed equità distributiva.
Sarà impegno delle OO.SS. unitarie e di tutte le Strutture Sindacali del nuovo Gruppo Unicredit affrontare con eguale impegno le future operazioni societarie previste dal programmato piano industriale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: DEFINITO L’ACCORDO DI ARMONIZZAZIONE PER I LAVORATORI DI CAPITALIA HOLDING CONFLUITI IN UNICREDIT

Login