Capitale umano, figure chiave, risorse: ma il Valore della Persona?

Capitale umano, figure chiave, risorse: ma il Valore della Persona?

La procedura di confronto riguardante il sistema incentivante 2007 di direzione generale si è conclusa; il nostro giudizio è negativo.

L’impostazione ricalca, per sommi capi, quella dell’anno scorso; ad inizio anno viene definito per ogni Direzione un plafond massimo da distribuire ai colleghi delle strutture sottostanti e il Responsabile diretto, d’intesa con il Responsabile di Direzione, definisce il valore minimo e massimo dell’importo da attribuire al singolo collega, restando all’interno di range prefissati nel rispetto del plafond assegnato.
Quest’anno gli obiettivi a livello banca sono l’utile di Divisione e la Raccolta Netta ordinaria di UPB e Partecipate, che, a consuntivo, determineranno possibili decurtazioni/incrementi dei plafond di struttura in base al grado di raggiungimento del budget.

Le criticità rimangono le stesse: l’eccessivo divario economico con la rete (tranne gli Staff Assistant …) e l’adozione di parametri di natura prettamente commerciale, quali la raccolta netta, di difficile gestione da parte della direzione generale.

L’unica novità riguarda l’inserimento del meccanismo riservato ai colleghi dell’Area Operations (ex Xelion), i quali, benché ricompresi nella direzione generale, sono soggetti ad un differente sistema; questa disparità di trattamento con gli altri colleghi UPB di direzione generale ci ha visto immediatamente in disaccordo.
Infatti, UPB ha voluto mantenere il sistema di incentivazione già adottato in Xelion ma legando l’entità del plafond agli stessi parametri citati sopra come obiettivi di banca; è stato eliminato il limite dei 2/3 di premiati e, su nostra sollecitazione, sono stati migliorati gli importi di incentivazione.

Il sistema incentivante attuale risente eccessivamente dei parametri commerciali di
vendita, senza i dovuti riferimenti alla qualità del lavoro svolto, nonostante i sempre presenti richiami all’etica ed alla professionalità che periodicamente il top management, anche di Gruppo, effettuano.


Le OO.SS. ritengono che un sistema incentivante serio debba distinguersi per reciprocità, dando il giusto riconoscimento anche alla collaborazione delle attività di supporto; trasparenza, definendo i parametri a inizio anno; equità, evitando di elargire cifre assolutamente distanti dalla retribuzione fissa.


Sino a quando non saranno realizzate queste condizioni, il nostro parere sarà negativo, anche in considerazione della mancata possibilità di condividere effettivamente le logiche del sistema incentivante, soggetto a procedura di confronto “debole”, al cui termine l’azienda può comunque applicare i provvedimenti deliberati, senza il consenso del sindacato.
Per correggere tale impostazione, tutte le OO.SS. nel rinnovo del CCNL hanno chiesto che i sistemi incentivanti siano “oggetto di contrattazione con caratteri effettivamente oggettivi e trasparenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Capitale umano, figure chiave, risorse: ma il Valore della Persona?

Login