Un accordo importante

Un accordo importante

Il 26 marzo si è tenuta l’assemblea congiunta dei lavoratori e delle lavoratrici di UBM e HVB Milano. L’assemblea ha preso atto dell’accordo siglato dalla Delegazione Sindacale di Gruppo in merito all’operazione di trasferimento del ramo d’azienda Investment Banking da UBM a HVB Sede di Milano.

L’accordo sancisce la continuità dei trattamenti dei colleghi delle colleghe provenienti da UBM e l’applicazione degli stessi trattamenti anche ai colleghi/e già appartenenti ad HVB Milano. Si tratta di un risultato importante perché per la prima volta nel gruppo si realizza un accordo in base a cui l’azienda incorporante (nel caso HVB Milano) acquisisce i trattamenti, ovviamente migliorativi, dell’azienda incorporata.

La sigla dell’accordo, avvenuta il 22 scorso, è stata preceduta dalla presentazione alla Delegazione Sindacale del progetto di riorganizzazione e consolidamento delle attività della Divisione MIB da parte del Sig. Ermotti , Responsabile della Divisione. Dalla presentazione è emerso che il processo di riorganizzazione delle strutture della MIB presenti in Italia prevede, da qui alla fine del 2008, possibili ricadute occupazionali che potrebbero riguardare il 20% circa delle risorse interessate al progetto (430 UBM + 40 HVB) per un numero complessivo di circa 100 unità. Il Sig. Ermotti ha richiamato la possibilità che gli eventuali esuberi potranno essere riassorbiti sia attraverso l’ordinario turn-over sia, come di consuetudine nell’ambito del gruppo Unicredito, attraverso la mobilità infragruppo.

Durante la trattativa le OO.SS. hanno richiesto che di queste rassicurazioni vi fosse formale conferma nell’accordo. Il risultato ottenuto è una circostanziata dichiarazione aziendale da parte della Capogruppo volta a garantire “in caso di tensioni occupazionali la ricerca di soluzioni idoneee a gestire eventuali eccedenze di personale nell’ambito del Gruppo e possibilmente nell’ambito della provincia di Milano”, Tale dichiarazione ha inoltre trovato un saldo ancoraggio al testo dell’accordo, dove è espressamente previsto che:

=> il progetto di riorganizzazione oggetto dell’accordo consentirà l’integrazione delle attività di investment banking in Italia salvaguardando l’attuale occupazione ed il patrimonio professionale delle risorse interessate”;

=> in presenza di un rilevante processo di riorganizzazione e di razionalizzazione delle attività coinvolte si è decisa l’integrazione delle preesistenti realtà di investment banking presenti sulla piazza di Milano con l’obiettivo di evitare fenomeni di mobilità territoriale”;

=> la formazione continua rappresenta uno strumento prioritario per lo sviluppo professionale del personale anche nell’ambito di eventuali processi di riconversione e riqualificazione”.

A garanzia del puntuale rispetto di quanto pattuito, l’accordo prevede inoltre “una verifica tra le Parti sullo stato di avanzamento del progetto d’ integrazione nel corso del secondo semestre del 2007”.

E’ di tutta evidenza il valore di un’intesa che riesce a conciliare al meglio le sentite esigenze di garanzia occupazionale con l’omogeneizzazione verso l’alto dei trattamenti economici e normativi. Un risultato importante raggiunto grazie alla grande forza, radicamento e rappresentatività, che il Sindacato esprime all’interno del Gruppo UniCredito.

Contiamo sul contributo di voi tutti affinché nel prossimo futuro, anche all’interno del nuovo perimetro di HVB Milano, le OO.SS. ottengano percentuali di adesione coerenti a quelle delle altre aziende del Gruppo, che ci consentano di mantenere livelli di garanzie e di diritti in linea con quelli conquistati oggi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Un accordo importante

Login