AUTOCERTIFICAZIONE DI ONORABILITA’

AUTOCERTIFICAZIONE DI ONORABILITA’

Nella giornata di ieri le OO.SS. hanno chiesto in via d’urgenza chiarimenti sulla comunicazione inviata ad alcuni colleghi e relativa richiesta di autocertificazione di onorabilità da inviare entro il 20/12 p.v.
La Banca ha spiegato che in seguito all’introduzione di un regolamento da parte di ISVAP, che disciplina l’attività di intermediazione assicurativa, viene fatto obbligo a chi propone al pubblico contratti di assicurazione di risultare iscritto in un apposito registro (albo), tenuto dall’ ISVAP.
Per ottenere l’iscrizione sono necessari requisiti di professionalità e di onorabilità.
I lavoratori immediatamente interessati, circa 6.500, sono coloro che almeno dal 1 gennaio 2006 ricoprono i seguenti ruoli :

– Direttori di Agenzia
– Direttori Centri Piccole Imprese
– Direttori Centri Sviluppo
– Responsabili Centri Mutui
– Consulenti Personal Banking
– Consulenti Piccole Imprese
– Consulenti Privati Imprenditori
-Sviluppatori

Per quel che riguarda l’onorabilità è viceversa necessaria l’autocertificazione di cui sopra.
Dal prossimo anno i colleghi in parola dovranno fruire di n.30 ore di corsi di formazione specifica (“di aggiornamento”) all’anno, di cui almeno 15 ore di aula.

Per quei colleghi che propongono prodotti assicurativi solo all’interno dei locali della Banca (AFP) la normativa rinvia la sottoscrizione del certificato di onorabilità al 30 settembre 2007. Questi lavoratori potranno comunque svolgere anche tale attività già dal 1 gennaio 2007, però con l’obbligo a carico dell’Azienda di erogare n. 60 ore di formazione certificata (di cui almeno 30 di aula) sempre entro il 30.9.2007.

La Banca ha precisato che il modello organizzativo attualmente in vigore non verrà assolutamente modificato. Chi già svolgeva anche attività all’esterno (es. sviluppatori) ovviamente continuerà a farlo; chi operava solo all’interno continuerà a svolgere la propria attività sul posto di lavoro. Precisiamo in proposito che nulla cambia anche per quanto riguarda le facoltà riservate all’attività esterna, che si dovrà limitare solo alla presentazione e/o promozione dei prodotti, e non anche alla sottoscrizione di contratti.



Altro punto sul quale abbiamo preteso chiarezza è quello della responsabilità. L’azienda ha precisato che eventuali danni economici rimangono in carico alla società, tranne il caso di comportamento doloso finalizzato al vantaggio personale. Eventuali comportamenti che pur non provocando conseguenze economiche fossero comunque ritenuti censurabili sul piano deontologico potrebbero portare, nei casi più gravi, all’espulsione dall’albo.

Ribadiamo anche che il termine ultimo per la consegna della dichiarazione di onorabilità rimane il 20/12 come da comunicazione aziendale, e che pertanto pressioni da parte di ROL o altri di anticipazione sono iniziative locali, smentite dalla Direzione.

Infine, il rifiuto di firmare la dichiarazione di onorabilità è possibile, ma comporta l’inibizione alla consulenza di prodotti assicurativi.

Dobbiamo ancora una volta denunciare il modo con cui la Banca ha informato le OO.SS. dell’iniziativa: una telefonata a comunicazione ai colleghi già avvenuta. Pur dovendo concedere alla Banca la necessità di procedere in tempi stretti in quanto l’ISVAP ha ufficializzato all’ABI la decisione di non concedere proroghe solo la settimana scorsa, c’era tuttavia il tempo per un’informazione preventiva.

Questo modo di rapportarsi non è più tollerabile. Ricordiamo all’Azienda che il rispetto reciproco dei ruoli si misura nei comportamenti praticati e non solo in quelli dichiarati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: AUTOCERTIFICAZIONE DI ONORABILITA’

Login