LE TELECAMERE SONO ENTRATE IN FUNZIONE

LE TELECAMERE SONO ENTRATE IN FUNZIONE

Informiamo i Colleghi e le Colleghe di UniCredit Banca d’Impresa che lavorano presso la Sede Centrale che sono diventate effettivamente operative le videocamere installate nei corridoi del 1° e 2° piano dello stabile di Via Garibaldi 1. L’attivazione delle stesse (per ora, solo sperimentale) è stata preceduta da una dettagliata analisi da parte delle OO.SS. in merito alle forme ed ai metodi del loro utilizzo, in modo da offrire a tutti (ed in particolare ai lavoratori ed alle lavoratrici) la massima tutela e garanzia di riservatezza.
La ferma posizione sindacale assunta fin dal settembre dello scorso anno rispetto alla predisposizione delle videocamere, volta a sottolineare soprattutto i delicati aspetti legali e contrattuali della questione, ha fatto sì che con l’Azienda scaturisse un confronto che ha permesso alle parti di arrivare ad una soluzione positiva e condivisa della vicenda.

Questo sistema di videosorveglianza costituisce un primo intervento in materia di sicurezza che la Direzione ha inteso realizzare quale conseguenza dell’impegno comune, Azienda – OO.SS., (sancito con il Verbale d’Incontro del 9.08.05) “ad effettuare una serie di verifiche sulla materia relativamente alle soluzioni organizzative ed ai dispositivi in uso a livello aziendale, con particolare riferimento alla Direzione Generale ed alle apparecchiature di videosorveglianza”.
Sulla base di tale Verbale “le soluzioni che saranno tempo per tempo individuate formeranno oggetto di specifiche intese fra le Parti”, sempre nel pieno rispetto delle normative di legge e di contratto.

Il nuovo sistema di videosorveglianza risponde esclusivamente a finalità di sicurezza (ed è stato realizzato nel pieno rispetto delle normative di legge vigenti, come ad es. in materia di tutela della privacy) e, con esso, l’Azienda non intende attuare alcuna di forma di controllo a distanza sull’attività dei lavoratori.

Le 36 videocamere disposte nei corridoi sono attive 24 ore su 24 con il sistema “videomotion” (in pratica riprendono solo in presenza di movimento). Le registrazioni sono “protette e criptate ed assolutamente indecifrabili ed inaccessibili se non nei casi previsti dall’intesa Azienda – OO.SS. del 6.09.05”.
Secondo le disposizioni di legge, le registrazioni vengono conservate per un massimo di 7 giorni continuativi di calendario, trascorsi i quali vengono automaticamente cancellate dal sistema senza nessuna possibilità di recupero e/o salvataggio.

Solo in due casi:

=> denuncia di reato o richiesta dell’Autorità Giudiziaria;
=> istanza di accesso del singolo interessato, presentata ai sensi della legge sulla privacy,
sarà possibile visionare le immagini delle registrazioni.

In tali casi specifici, l’accesso e la decriptazione dei dati registrati potrà avvenire unicamente con l’intervento combinato di due diverse smart-card assegnate esclusivamente ai soggetti a ciò abilitati e con la necessaria presenza di appositi P.I.N., uno dei quali, sempre obbligatorio, verrà assegnato ad un rappresentante del personale nominato dalle OO.SS..
Per gli interventi di manutenzione e revisione del sistema, il personale tecnico ha a disposizione specifiche smart-card e password, abilitate esclusivamente al controllo delle apparecchiature ma inibite alla decripazione delle immagini registrate.

L’attivazione sperimentale di questo sistema di videosorveglianza durerà sei mesi, fino a marzo del 2006, allorché come OO.SS. incontreremo la Direzione per effettuare una verifica sull’utilizzo.
Precisiamo, infine, che, ai sensi della normativa sulla privacy, la Direzione provvederà a breve ad informare il personale rispetto alle facoltà individuali d’istanza di accesso ed alle relative norme di riferimento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: LE TELECAMERE SONO ENTRATE IN FUNZIONE

Login