Nuove Figure Professionali: firmato l’Accordo per gli Inquadramenti

Nuove Figure Professionali: firmato l’Accordo per gli Inquadramenti

Il Fatto
In data 18 ottobre è stato firmato da Fisac Cgil – Falcri – Fiba Cisl e Uilca con UniCredit Banca il Verbale di Accordo che individua gli Inquadramenti da riconoscere alle nuove Figure Professionali su cui le stesse OO.SS. avevano attivato, con lettera del 23 novembre 2003, la c.d. Norma Aperta prevista dal vigente CCNL.
I contenuti dell’Accordo
Sviluppatori – dopo 2 anni di adibizione viene riconosciuto il 3° livello della 3° area – dopo ulteriori 2 anni (4 anni totali) il 4° livello della 3° area;
ai fini della maturazione dell’inquadramento si terrà conto del 100% dei periodi di adibizione alle mansioni di “Assistente Famiglie e Privati”, “Assistente Piccole Imprese”, “Consulente Piccole Imprese”, “Consulente Personal Banking”, “Consulente Privati Imprenditori”;
per acquisire il 4° livello si dovrà essere adibiti comunque per 1 anno alla mansione di Sviluppatore
Sviluppatori Senior
– dopo 2 anni di adibizione viene riconosciuto il QD1
ai fini della maturazione dell’inquadramento si terrà conto del 100% dei periodi di adibizione alle mansioni di “Consulente Piccole Imprese”, “Consulente Personal Banking”, “Consulente Privati Imprenditori” e “Sviluppatore”;
per acquisire il QD1, tranne per chi avesse rivestito il ruolo di “Consulente Piccole Imprese”, si dovrà essere adibiti comunque per 1 anno alla mansione di Sviluppatore.
Nei confronti dei Lavoratori e Lavoratrici di provenienza
ex Rolo, già adibiti a mansioni di addetto allo sviluppo e confermati nei ruoli di Sviluppatori e Sviluppatori Senior con l’avvio del progetto “ABC”, si terrà conto ai fini della valorizzazione del “pregresso” dell’adibizione alla mansione a far tempo dal 1° gennaio 2003. Nel caso dello Sviluppatore Senior la decorrenza dell’Inquadramento non potrà comunque essere antecedente al 1° marzo 2005.
Sviluppatori Senior Coordinatore – dopo 1 anno di adibizione viene riconosciuto il QD2;
Consulente Privati Imprenditori – dopo 3 anni di adibizione viene riconosciuto il QD1;
ai fini della maturazione dell’inquadramento si terrà conto del 100% dei periodi di adibizione alle mansioni di “Consulente Piccole Imprese”, “Consulente Personal Banking”, e del 50% del periodo di “Assistente Famiglie e Privati”;
solo in quest’ultimo caso per acquisire il QD1 si dovrà essere adibiti comunque per 2 anni alla mansione di Consulente Privati Imprenditori;
Preposti ad uno Sportello Leggero – dopo 6 mesi di adibizione viene riconosciuto il 4° livello della 3° area – se lo Sportello vede addetti almeno 2 lavoratori (compreso il Preposto) dopo ulteriori 6 mesi (1 anno in tutto) viene riconosciuto il QD1.
Il confronto su quest’ultimo punto si è incentrato anche sui
criteri di definizione e sul numero degli Sportelli Leggeri: l’azienda ha illustrato la nuova struttura che la Rete è venuta assumendo dopo le varie delibere degli ultimi 2 anni su chiusure e declassamenti degli Sportelli.
Oggi la Rete è suddivisa in
Sportelli Leggeri,
Sportelli Staccati
Sportelli Aziendali,
Agenzie
.
1 . I criteri di massima che individuano gli Sportelli Leggeri sono:
numero massimo di NDG :
1.500;
distanza massima dall’Agenzia capofila:
20 KM;
numero massimo di addetti:
4.
Tale ultimo criterio è tassativo e, come tale, indicato in una Nota a Verbale facente parte integrante del Verbale di Accordo.
Gli altri due sono oggetto di un’apposita
Lettera che le OO.SS. hanno indirizzato all’azienda, in cui si esprime contrarietà all’ulteriore ampliamento di tali tipologie di Succursali e si dichiara, sempre da parte delle OO.SS., che la sigla dell’accordo è avvenuta subordinatamente alle reiterate dichiarazioni, rese dall’azienda durante la trattativa, sulla volontà di non procedere ad un massiccio declassamento delle agenzie: ne consegue che ulteriori ritocchi al numero degli Sportelli Leggeri e Staccati potranno essere solo marginali.
Nella lettera
si impegna l’azienda altresì ad aprire un trattativa sull’Inquadramento da riconoscere al Preposto, qualora la banca modifichi i criteri sopra esposti. In mancanza di questa trattativa continuerà ad essere applicata la normativa definita nel Verbale.
I Preposti agli Sportelli Leggeri vengono inquadrati
, come sopra riportato, al 4° livello della 3° area (dopo 6 mesi) e a QD1 (dopo ulteriori 6 mesi, se gli addetti, compreso il Preposto stesso, sono almeno 2).
L’azienda ha risposto a quanto scritto dalle OO.SS. con
una lettera, a firma del Direttore Generale, con cui conferma il carattere residuale, nell’organizzazione della Rete, degli Sportelli Leggeri, Staccati e Aziendali, conferma che, in caso di variazione dei criteri enunciati, si aprirà una trattativa con le OO.SS. ai fini di individuare eventuali nuovi Inquadramenti per il Preposto, e si impegna a valorizzare, ai fini di un idoneo inquadramento, il Preposto all’Agenzia Capofila (aderendo così ad una richiesta sindacale, che peraltro prevedeva il riconoscimento dell’Inquadramento attraverso un’apposita norma del Verbale di Accordo).
2. Gli Sportelli Staccati sono quelli che non hannoCAB proprio, né conti radicati, né autonomia contabile: l’azienda li ha definiti come “prolungamento del bancone”; pertanto non esiste la figura del Preposto gli addetti di tale Sportelli rientrano nei numeri dell’Agenzia Capofila ai fini dell’Inquadramento del Preposto e del Coadiutore.
3. Gli Sportelli Aziendali sono sportelli presso aziende, Enti, Dogane, ecc. rivolti alla Clientela costituita da Lavoratori e Lavoratrici dell’azienda, Ente, ecc. ospitante.
Ad essi si continua ad applicare la disciplina prevista dal CIA ex Credit (3° area 4° livello per i Preposti agli Sportelli funzionanti in via continuativa, QD1 se con almeno 3 addetti; 3° area 2° livello per i Preposti a quelli aperti in via non continuativa, se adibiti per almeno 37,50 ore al mese).
4. Per quanto ovvio, nulla cambia per ciò che riguarda le Agenzie, alle quali si applica la normativa prevista dal CIA ex Credit (riconoscimento al Preposto del QD2 per gli sportelli fino ad un massimo di 7 addetti; al Coadiutore del QD1 per gli Sportelli con 8-12 addetti e del QD2 per quelli con 13 e più addetti) e dal CCNL (per i Preposti agli sportelli da 8 addetti in su).
L’azienda ha anche consegnato gli elenchi degli
Sportelli Leggeri (204) Staccati (160) ed Aziendali (69), aggiornati al 25 ottobre 2004.
Le nostre valutazioni
La valutazione positiva di un siffatto Accordo, che ci ha guidato nel firmarlo, è stata formulata alla luce di alcune considerazioni:
la soluzione trovata arriva
dopo un lungo e faticoso confronto negoziale, iniziato il 24 giugno e proseguito per tutta l’estate (non escluso agosto), che ha però permesso di chiarire l’architettura che l’azienda ha inteso dare alla Rete ed i criteri che sovrintendono alla continua mutazione (chiusure – declassamenti – qualche rara riclassificazione migliorativa) della stessa;
nella soluzione sono ben
evidenziati i limiti numerici all’espansione di una tipologia di Succursali che ci vedrebbe fortemente contrari qualora i numeri di tale fattispecie crescessero oltre misura: di fatto la banca si è però reiteratamente impegnata (e non era così scontato, alla luce anche della rivendicazione dell’autonomia imprenditoriale più volte enunciata dalla delegazione aziendale) a non apportare modifiche, se non marginali, alla “fotografia” della Rete che ci è stata consegnata con gli elenchi fornitici alla conclusione del negoziato;
l’Accordo
mette fine ad una situazione di incertezza normativa che durava ormai dalla creazione di S3, che era fonte di frustrazione per molti Lavoratori e Lavoratrici, chiamati a svolgere mansioni qualificate senza avere il giusto riconoscimento professionale, che era stata pressantemente segnalata proprio da numerose RSA;
l’Accordo
migliora fortemente, rispetto al CCNL, l’Inquadramento per 204 posizioni di lavoro (ricordiamo che le previsioni del Contratto Nazionale per analoghe fattispecie vanno dal 2° livello al 4° livello della 3° area, laddove nel testo sottoscritto si individuano rispettivamente il 4° livello della 3 ° area ed il QD1), mantenendo in vigore la normativa del vigente CIA sugli Sportelli Aziendali, ancorchè l’azienda li equipari sul piano funzionale a quelli Staccati;
si è
normato, in tempi stringenti, alcune figure professionali di recentissima istituzione come gli Sviluppatori ed i Consulenti Privati Imprenditori, rispettando in questo lo spirito e la lettera della c.d. “Norma Aperta”;
con questo Accordo vi saranno, in un lasso di tempo piuttosto breve,
centinaia di promozioni.
Rimane ancora aperto il capitolo dei
Consulenti Piccole Imprese e dei Preposti alle Agenzie Capofila, su cui abbiamo dichiarato all’azienda che torneremo nell’ambito del rinnovo del CIA.
Nei prossimi giorni verrà elaborato un Comunicato Unitario sull’argomento e Vi trasmetteremo tutto il materiale (testo, lettere, elenchi), non appena la banca ce li fornirà in forma di file.
Vi invitiamo a controllare l’esattezza dei dati riguardanti il territorio di Vs. competenza contenuti in tali elenchi, ed a segnalare a questa Segreteria le eventuali discrepanze che dovessero emergere.
A margine dell’odierno incontro abbiamo sollevato con l’azienda il problema della gestione delle
Ferie arretrate, che ha assunto in alcuni Mercati caratteristiche a dir poco discutibili.
L’azienda, non negando la forte preoccupazione che il problema suscita (anche alla luce delle novità di legge in materia), ha però raccolto la nostra segnalazione ed ha affermato che impartirà ai ROL istruzioni in merito, allo scopo di
uniformare i comportamenti ed evitare pressioni ai limiti della liceità. Anche su questo argomento Vi invitiamo ad un attento monitoraggio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Nuove Figure Professionali: firmato l’Accordo per gli Inquadramenti

Login