Il testo dell’Accordo su pressioni commerciale, sistema incentivante e valutazione

Il testo dell’Accordo su pressioni commerciale, sistema incentivante e valutazione

VERBALE DI INCONTRO

In data 25 maggio 2004 l’Azienda e le OO.SS. si sono incontrate allo scopo di verificare la sussistenza di possibili soluzioni atte a ricomporre la fase vertenziale avviata con lettera del 5 maggio 2004.

Dopo aver ulteriormente analizzato le rispettive posizioni, le parti hanno individuato, per ciascuna delle tematiche in questione, le soluzioni di seguito indicate.

Regolamentazione attività commerciali
Le Organizzazioni sindacali hanno più volte denunciato il verificarsi di eccessive ed improprie pressioni commerciali; a tal proposito l’Azienda dichiara che l’attività di indirizzo commerciale deve essere svolta in forme e modi che rispettano le norme deontologiche, i principi etici, la professionalità e la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.
Allo scopo di chiarire in maniera inequivocabile l’attenzione al rispetto di tali norme, l’Azienda si impegna ad inviare una lettera contenente un messaggio forte e preciso a tutti coloro che ricoprono ”ruoli di sintesi” teso a confermare la posizione aziendale sul tema. Tale messaggio sarà portato a conoscenza di tutto il personale.
Tale posizione, più volte oggetto di confronto con le OO.SS., intende riaffermare l’adozione di valori improntati alla massima collaborazione e rispetto, alla gestione coinvolgente dei collaboratori, al lavoro in squadra e alla continua ricerca della soddisfazione del cliente interno ed esterno, sulla base di principi di responsabilità sociale e in coerenza con le conclusioni cui eventualmente si perverrà al “tavolo nazionale”
.
In linea con quanto sopra, l’Azienda si impegna a far cessare qualsiasi forma di eventuale impropria pressione alla vendita, anche di singoli prodotti, non coerente con tutti i principi sopra enunciati e tendente ad esasperare la prestazione lavorativa dei dipendenti.
Inoltre, l’Azienda conviene che ogni forma di rilevazione di dati e di risultati sia effettuata sulla base di standard predisposti e/o approvati a livello centrale, evitando la pubblicazione di graduatorie nominative comparative.
In attesa dell’implementazione di strumenti di rilevazione informatica l’Azienda si impegna ad evitare qualsiasi utilizzo strumentale o improprio
di forme di monitoraggio e rilevazione dei dati.
Allo scopo di verificare la corretta applicazione di quanto sopra si terranno appositi incontri centrali e periferici con i ROR su richiesta delle OO.SS.

Sistema Incentivante 2003
L’Azienda ha esplicitato alle OO.SS. le criticità di ordine tecnico che hanno caratterizzato, per l’esercizio 2003, la fase di assegnazione degli obiettivi e della consuntivazione degli stessi, anche in merito all’applicazione dei criteri di computo dei risultati conseguiti.
Le OO.SS., viceversa, ribadiscono in merito la loro forte insoddisfazione rispetto alla gestione del consuntivo 2003 e le critiche che non hanno consentito la condivisione della procedura di informativa contrattuale relativa all’esercizio 2004.
Anche in considerazione di ciò, l’Azienda si impegna a dare la massima trasparenza e chiarezza ai meccanismi del sistema incentivante, ed agli obiettivi di budget sia in fase di illustrazione, sia di consuntivazione e si impegna altresì al pieno rispetto delle regole stabilite e comunicate alle OO.SS. e alle lavoratrici/lavoratori.
Tali temi formeranno oggetto di incontro, a consuntivo, con gli organismi sindacali, in coerenza con le vigenti previsioni del CCNL.
A questo proposito l’Azienda si impegna a migliorare fin dal corrente esercizio gli strumenti informatici e gestionali in modo da consentire la messa a disposizione dei dati quantitativi il più possibile puntuali e tempestivi, consentendo agli interessati di verificare di volta in volta la propria posizione. Altrettanto chiara e trasparente dovrà risultare la consuntivazione al termine dell’esercizio.
Inoltre, allo scopo di chiarire eventuali dubbi interpretativi sui criteri applicativi del sistema incentivante 2004, sarà attivata una “ mail box dedicata “ (MBO – UCB) che consentirà a chiunque di sottoporre alla D.G., nel corso di tutto l’anno, ogni possibile quesito.

Sistema di valutazione 2003
L’Azienda e le OO.SS. hanno condiviso che obiettivo del sistema di valutazione deve essere quello di mettere il valutato nella condizione di conoscere, su specifici argomenti oggetto di attenzione e che riguardano la propria attività lavorativa in Azienda, il giudizio che il responsabile ne dà, allo scopo di consentire alla risorsa la considerazione sull’apprezzamento dei punti di forza e sulla spinta al miglioramento di quelli che sono ritenuti punti di possibile sviluppo, rispetto alla prestazione professionale.
Il sistema deve essere equo, trasparente ed orientato al riconoscimento della prestazione professionale. Il processo di valutazione che si conclude con il giudizio di sintesi deve essere condotto attraverso un costante scambio tra responsabile e collaboratore ed oggetto di specifici colloqui infra annuali.
In considerazione delle criticità emerse e dell’anno particolare al quale si riferiscono, l’Azienda per tutti coloro che hanno fatto registrare per il 2003 un giudizio di sintesi inferiore a quello del 2002, riaprirà da subito la procedura di valutazione attraverso un ulteriore colloquio con lo stesso valutatore che aveva intrattenuto e valutato in precedenza la lavoratrice o il lavoratore. Quest’ultimo potrà farsi assistere, a richiesta, da un rappresentate sindacale cui conferisce mandato.
In caso non si dovesse pervenire ad una condivisione del giudizio di sintesi derivante dalla nuova valutazione, il giudizio espresso per l’anno 2004, laddove migliorativo, si intenderà valido anche per l’anno 2003; negli altri casi, il giudizio del 2003 verrà “sterilizzato” (non avrà, cioè, alcun riflesso economico e normativo, fatto salvo per i giudizi di “inadeguato”).
A conclusione degli incontri verranno forniti alle OO.SS. i nuovi dati che emergeranno dalla riapertura della procedura al fine di valutare il grado di soluzione delle criticità emerse.
L’Azienda, nel rispetto delle previsioni dell’art. 58 del CCNL, si rende disponibile, prima della composizione dei giudizi per l’anno 2004, ad un incontro con le OO.SS.. Dopo la consegna dei giudizi di sintesi del 2004
si terrà un ulteriore momento di confronto finalizzato ad accertare l’effetto di trascinamento dei giudizi 2004 su quelli 2003.

Vertenze locali
Le OO.SS. e la Delegazione Aziendale si attivano per rendere più funzionali e produttivi gli incontri tra le parti a livello locale per la positiva e rapida soluzione delle vertenze aperte, anche in materia di organici.






Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Il testo dell’Accordo su pressioni commerciale, sistema incentivante e valutazione

Login