La misura e’ colma!

La misura e’ colma!

Nel corso dell’incontro con la Direzione del 30 aprile scorso, convocato a suo tempo per l’informativa sul consuntivo 2003 del sistema incentivante, abbiamo denunciato con forza una serie di comportamenti e disfunzioni tali da ritenere giustificata l’attivazione della procedura per la proclamazione di uno sciopero generale in tutta UniCredit Banca.
La durata e le modalità verranno successivamente stabilite se la procedura di raffreddamento prevista dalla legge si esaurirà senza esito positivo.

Le Organizzazioni Sindacali continuano a denunciare una profonda distanza tra gli obiettivi che vengono enunciati durante gli incontri con la Delegazione Aziendale e quello che concretamente si riscontra nella realtà delle singole unità operative.

PRESSIONI COMMERCIALI
Nonostante i nostri numerosi interventi, a tutti i livelli, il problema ha continuato ad aggravarsi nel tempo ed ha raggiunto condizioni ormai non più sostenibili, tanto più che gli obiettivi per il 2004, in relazione ai risultati prefissati dal piano industriale, non tengono conto delle criticità del mercato e dell’attuale congiuntura economica. Tali difficoltà hanno accentuato le pressioni che, spesso, sfociano in minacce e in toni lesivi della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.

SISTEMA VALUTATIVO
Abbiamo denunciato come assolutamente ingiustificato l’abbassamento generalizzato del giudizio professionale, che ha sostituito le note di qualifica. Scelta tanto più inaccettabile in quanto riferita al 2003, anno di avvio della nuova Banca dove le lavoratrici ed i lavoratori hanno profuso un impegno ed una abnegazione straordinari, per far fronte anche alle numerose disfunzioni organizzative che si sono registrate. In proposito raccomandiamo ai colleghi, che non ritengono il giudizio corrispondente alla prestazione data, di attivare la procedura di ricorso, in quanto il non farlo significherebbe accettare tacitamente il giudizio espresso dalla banca.


CONDIZIONI DI LAVORO E CARENZA DI ORGANICO.
La situazione degli organici non è omogenea sul territorio, ma raggiunge in alcune realtà livelli preoccupanti. Questo comporta disfunzioni organizzative ed eccessivi carichi di lavoro con l’ulteriore conseguenza di rendere molto problematica la partecipazione ai corsi di formazione, anche di quelli obbligatori previsti dal contratto di lavoro e la possibilità di fruire di permessi e ferie.

SISTEMA INCENTIVANTE 2003
In apertura di incontro l’Azienda ci ha comunicato i dati relativi alle percentuali dei colleghi premiati e l’ammontare della cifra complessivamente erogata. Più in dettaglio, hanno raggiunto l’obiettivo il 71% del personale assegnatario di scheda deterministica e il 69% del personale con premio di squadra, per un totale complessivo da erogare pari a 58,5 milioni di euro. Il pagamento avverrà con un cedolino stipendio straordinario in data 5 maggio con valuta 27aprile. La nostra critica si è incentrata su due aspetti.
Da un lato la scarsa trasparenza, nel senso che il sistema non ha consentito al collega di verificare tempo per tempo la propria situazione in riferimento al risultato assegnato.
Dall’altro il ritardo sia nell’assegnazione degli obiettivi, avvenuta quasi a fine anno 2003, sia nella comunicazione dei risultati raggiunti che a tutto venerdì scorso non erano ancora conosciuti.
Infine abbiamo denunciato, in qualche caso, modifiche degli obiettivi che sono state comunicate agli interessati solo verso la fine dell’anno, quando mancava il tempo materiale per intervenire.

Non possiamo tollerare ulteriormente questa situazione. Tanto più che sulle cosiddette “pressioni commerciali”, sin dalla nascita di UniCredit Banca, abbiamo denunciato ripetutamente, e a tutti i livelli, comportamenti vessatori, minacciosi e lesivi della dignità e della professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori.

La misura è colma e giustifica di per sé l’apertura di una vertenza.

In questo senso abbiamo presentato una serie di proposte e correttivi per ripristinare una situazione di vivibilità sui luoghi di lavoro e di rispetto della professionalità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: La misura e’ colma!

Login