Problemi, tavoli di discussione, acquisizioni, pari opportunità

Problemi, tavoli di discussione, acquisizioni, pari opportunità

Le Segreterie di Coordinamento di Usi hanno evidenziato nell’incontro di oggi, 11 Febbraio 2004, la necessità di aprire tavoli di confronto su una serie di problematiche che, da tempo, sono state genericamente introdotte e che in qualche caso sono restate lettera morta. (pari opportunità, mobility manager, turni, reperibilità ecc)
Si è individuato come priorità l’apertura di un confronto serrato sul capitolo pari opportunità,
dopo aver registrato nell’estate scorsa la disponibilità aziendale ad individuare opportuni strumenti sul tema, è giunto il momento di predisporre coerentemente un “piano d’azione” concreto.
Nel corso della riunione è stato focalizzato un altro punto d’attenzione, riguardo alle criticità legate alla “mutazione genetica” che la nostra Azienda ha subito in quest’ultimo biennio.
Il costante allargamento di attività conseguente alle recenti (e prossime) acquisizioni di altre realtà informatiche (Clarima, ING, Xelion, UBCasa………), ha trasformato USI nel Polo Informatico del Gruppo ha reso sempre più complesso e critico, dal nostro punto di vista, il rapporto tra orario di lavoro, servizi prestati ed esigenze di colleghe e colleghi.
Un primo risultato operativo è la nascita di una nuova U.O. strettamente legata all’utilizzo da parte di queste società del sistema operativo AS400, lo stesso sistema supporta in larga parte l’informatica delle banche EST Europee; in prospettiva futura il progetto NEW EUROPE impone, fisiologicamente, lo svilupparsi di professionalità e l’ampliamento di conoscenze in questa nuova area.
Se giudichiamo corretto il modo in cui USI assorbe attività e lavoratori, distribuendo le une e rispettando le professionalità dei colleghi acquisiti, siamo altrettanto certi che questo processo non può prescindere da una puntigliosa e attenta analisi della realtà.
La quantità e la qualità della reperibilità, i tempi operativi e d’intervento dettati dal processo METAMON, un disinvolto utilizzo di poco ortodossi strumenti di lavoro fuori dei canonici orari (dai PC portatili alle configurazioni dei PC di casa), la pianificazione di Week-End lavorativi, non sempre indispensabili, e una” prestazione eccedente” dei Quadri Direttivi che non si riesce più nemmeno a quantificare, sono a nostro avviso fenomeni che preoccupano e che devono essere regolamentati. Su questi temi si è convenuto di programmare in modo condiviso incontri specifici.
Anche sulla formazione abbiamo avanzato qualche perplessità, legata non all’erogazione dei piani formativi (siamo in ogni caso su livelli notevolmente alti) ma ai metodi di scelta; la gestione della formazione generale, presentata sul portale, appare inoltre guidata da criteri non omogenei, su questo punto la Direzione si è detta disponibile ad attuare opportune verifiche.
In merito al Sistema Incentivante, sono stati traguardati gli obbiettivi aziendali previsti nello scorso anno, la relativa erogazione sarà effettuata nel canonico mese di Aprile (nel 2003 fu anticipata a Febbraio).
Da qualche tempo “corrono” voci di un’imminente variazione della struttura operativa: la questione è stata ovviamente posta e discussa, le risposte Aziendali sono state improntate ad un ridimensionamento delle attese, sono ancora in corso valutazioni inerenti alle modalità operative interne, la realizzazione di nuovi modelli di processo, una rivisitazione delle relazioni verso i “clienti”.
Da segnalare infine che dal primo Marzo le sedi dei Poli di USI diventeranno no-smoking building, sarà tuttavia possibile fumare nelle aree che presentino un’apertura a cielo aperto.

Milano 12 Febbraio 2004 Le Segreterie di Coordinamento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Problemi, tavoli di discussione, acquisizioni, pari opportunità

Login