[USI] Comunicato unitario

[USI] Comunicato unitario

Nell’odierno incontro sono stati approfonditi alcuni argomenti già discussi in precedenza.
L’imminente piano formativo ”orientamento al cliente” coinvolgerà TUTTO il personale di USI, compreso i lavoratori interinali presenti in azienda ed i colleghi di Quercia Software.
La proposta di accordo Aziendale, di cui prenderemo visione nei prossimi giorni, se sottoscritta, consentirà all’Azienda di utilizzare, per questo specifico corso, i fondi già accantonati allo scopo negli anni scorsi.
Questa strada è già stata percorsa da altre aziende del gruppo (Retail e Corporate) seppur per quote di partecipanti più circoscritte a specifici ruoli.
Come già ricordato questa scelta permetterà di destinare ad altri percorsi formativi parte del Budget previsto annualmente al capitolo formazione.
Accogliendo le osservazioni delle OO.SS. sul tema, oltre ai consolidati corsi di Inglese e di “Introduzione dei neo assunti” è in programma una più vasta partecipazione a corsi manageriali legati ai criteri valutativi che permetteranno di ridurre le distanze tra “valutatori e valutati” anche in previsione dell’estensione alle Aree Professionali dell’auto valutazione.
Anche per il biennio 2004/2005 sarà accorpato il monte ore destinato alla formazione (50 ore pro-capite per tutti/e ogni anno), le 100 ore totali a disposizione, in base alle passate esperienze, si sono dimostrate la scelta più razionale e proficua.
Dal punto di vista di una migliore relazione tra USI e i suoi “clienti” prosegue lo sforzo di individuare le filiali più critiche e dare un assistenza mirata da parte di un Team approntato presso l’Help Desk funzionale; inoltre qualche sofferenza dovrebbe essere ridotta dal progetto KANA (risponditore automatico alle domande più ricorrenti) che è partito, in modo sperimentale, su alcuni segmenti di servizio con buoni risultati.
Su alcune perplessità sorte sui progetti di USI 4 Europe, che occupano in larga parte il personale del polo di Trieste, l’Azienda ha chiarito, che dopo aver metabolizzato alcuni cambiamenti al vertice in Capogruppo, si sta passando dalla fase progettuale a quella operativa, confermando così il ruolo che vede USI volta per volta consulente della capogruppo oppure realizzatore in prima persona di procedure specifiche per le banche della Nuova Europa.
Registriamo la volontà della direzione di mantenere inalterati i ruoli e i “numeri” dei lavoratori in questo settore sul Polo Triestino.
Dopo una fase sperimentale svolta nell’area I.T. presso il comparto “Sistemi Centrali D’ambiente” nel 2004 sarà estesa a tutte le U.O. l’attività di “mappatura” delle conoscenze tecniche di colleghe e colleghi, l’obbiettivo è di far emergere qualità e colmare eventuali lacune attraverso la formazione. Il giudizio sindacale è favorevole se la finalità è di migliorare la qualità del lavoro nel rispetto delle sensibilità individuali.
E’ stata confermata l’imminente partenza dei Pap-Test e delle visite senologiche presso tutti i poli, saranno svolte in apposite strutture sanitarie e, ove presenti, nelle infermerie dei plessi.Sulle date daremo puntuale comunicazione.
Dopo aver letto sul portale le modalità per partecipare alla festa che USI ha organizzato per il 13 Dicembre, anche le OO.SS. sono state informate ufficialmente dell’evento.
La Direzione assicura che non ci saranno proiezioni cinematografiche di Fantozziana memoria né relazioni di 4 ore su piani industriali………. Auspichiamo che la partecipazione sia su base volontaria , ci permettiamo un pizzico di ironia: oltre al consigliato ”abbigliamento formale”, i reperibili non dimentichino gli strumenti di lavoro…….

Milano 12 Novembre 2003 Le Segreterie di Coordinamento USI
Falcri Fiba/CISL Fisac/CGIL Uilca/UIL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: [USI] Comunicato unitario

Login