VOTAZIONE per il RINNOVO delle CARICHE SOCIALI del FONDO PENSIONE del GRUPPO UNICREDITO ITALIANO

VOTAZIONE per il RINNOVO delle CARICHE SOCIALI del FONDO PENSIONE del GRUPPO UNICREDITO ITALIANO

Nel prossimo mese di ottobre scadranno i mandati degli organi sociali del Fondo Pensione : il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Sindaci.

Ricordiamo che hanno diritto al voto tutti gli iscritti al Fondo Pensione del Gruppo UniCredito Italiano indipendentemente dalla data di iscrizione allo stesso.
Le votazioni – per il personale in servizio – avverranno per via telematica,“on-line”, attraverso il portale “U.P.” dal proprio posto di lavoro.

Coloro che non sono dotati di personal computer ( o che si trovano fuori sede) possono utilizzare una qualsiasi postazione di lavoro collegata alla rete Intranet del Gruppo.
Il servizio sicurezza della Capogruppo garantisce la segretezza ed unicità del voto telematico.

Le scriventi OO.SS. hanno avuto un incontro con i rappresentanti eletti dai lavoratori, in seno al Fondo, nel corso del quale si è fatto un bilancio dell’attività svolta nel precedente triennio.

UN CONSUNTIVO del TRIENNIO 2000/2003.

E’ stato un periodo molto intenso sia per i diversi interventi legislativi e fiscali sulla previdenza complementare che hanno richiesto modifiche ed adeguamenti al Fondo stesso, sia sul versante gestionale dove il buon andamento dei mercati immobiliari è stato contrastato dalle difficoltà dei mercati mobiliari.

Il triennio appena trascorso ha registrato un risultato positivo che,seppure non brillante, a causa dell’andamento dei titoli, risulta buono se lo si raffronta con l’andamento degli altri Fondi Pensione. Ciò è stato possibile grazie alla qualità del patrimonio immobiliare che ha permesso di aumentare il valore in conto capitale (sulla base di perizie esterne) ed ottenere buoni affitti (> 5% calcolato sul valore rivalutato), nonché ad interventi sugli investimenti mobiliari che hanno consentito di contenere le perdite sui titoli entro limiti accettabili.

Questa politica gestionale ha confermato anche la bontà del patrimonio a garanzia del futuro. Gli amministratori uscenti ci hanno fornito alcune anticipazioni sul bilancio tecnico al 31.12.2002 dal quale emerge che il Fondo è in equilibrio e quindi il patrimonio è in grado di garantire le prestazioni (pensioni) attuali e future: un dato confortante in un momento in cui i livelli delle pensioni sono rimessi in discussione.

GLI OBIETTIVI per il FUTURO.

Nel corso della riunione i nostri rappresentanti ci hanno anche illustrato quelle che potranno essere le prospettive future e gli obiettivi che intendono realizzare per consolidare l’equilibrio del Fondo, adeguarlo alle esigenze sempre crescenti e migliorarne le prestazioni.
Dal confronto sviluppatosi sono maturati alcuni impegni che abbiamo ampiamente condiviso a seguito dei quali abbiamo garantito il nostro sostegno affinché vengano realizzati.
1. Alcune modifiche per migliorare lo STATUTO :
– la possibilità per tutti i lavoratori, che volontariamente lo vorranno, di versare alcuni contributi aggiuntivi a quelli attuali per accrescere ulteriormente la propria pensione integrativa senza incidere eccessivamente, sfruttando le detrazioni fiscali, sulla retribuzione in essere;
– l’introduzione del cosiddetto “multicomparto”, ovvero la possibilità per ogni lavoratore di scegliere individualmente come ripartire i propri contributi fra più linee di investimento (con ipotesi di rendimento e rischio predefinite);
– l’introduzione, in sintonia con quanto previsto dall’Inps, agevolazioni per alcune categorie protette;
– l’introduzione di clausole di salvaguardia delle specificità e dei diritti acquisiti, per quei lavoratori del gruppo aderenti ad altri Fondi, che vorranno iscriversi al Fondo di Gruppo;
– aumento del numero di consiglieri per garantire un migliore livello di rappresentanza.
2. AVVICINARE maggiormente il FONDO ai lavoratori :
– pubblicare il notiziario del Fondo – “newsletter”, l’ultimo numero di settembre è già sul portale “U.P.” – con cadenza periodica e costante per informare continuamente e tempestivamente sull’andamento della gestione, sulle normative vigenti e sulla loro evoluzione;
– istituzionalizzare la comunicazione con i lavoratori, attraverso il portale aziendale, per fornire risposte alle domande più frequenti ed offrire la possibilità di “forum di discussione”;
– fornire, anche attraverso il portale aziendale, strumenti di uso facile ed immediato che consentano di conoscere la posizione contributiva, l’entità della pensione maturata, di valutare l’effetto dei contributi volontari sulla retribuzione e sulla pensione.
3. Una sempre più EFFICACE GESTIONE del PATRIMONIO :
– monitorare costantemente l’asset allocation generale per minimizzare la rischiosità dei mercati;
– migliorare il monitoraggio degli investimenti mobiliari e della loro rischiosità ex ante, con conseguente revisione periodica delle scelte di investimento;
– valutare periodicamente le performance dei gestori (attualmente sono una decina nel nostro Fondo) in assoluto e rispetto ai migliori del mercato;
– valutare periodicamente il parco immobiliare (con eventuali dismissioni non strategiche) e definire un piano pluriennale degli interventi di manutenzione e miglioramento.

Alla luce di questo consuntivo e prendendo atto positivamente di quanto programmato per il futuro proponiamo la riconferma dei colleghi che già ricoprono tali incarichi :

ORIFIAMMI LUCIANO, Consigliere eletto tra i POST a Milano (2^ casella nella scheda)
BENVENGA SALVATORE, Consigliere eletto fra tutti i Partecipanti (3^ casella nella scheda)
EPIFANI FABIANO, Consigliere eletto fra tutti i Partecipanti (4^ casella nella scheda)
DI STEFANO GIULIANO, Sindaco Supplente (6^ casella nella scheda)

Tale riconferma negli incarichi è maturata non solo per l’impegno profuso nel corso del mandato ma soprattutto per le specifiche capacità professionale espresse e, non ultimo, per l’ampia disponibilità e collaborazione fornita in ogni circostanza.
Per sostenere il loro programma vi invitiamo a votarli dall’1 all’8 ottobre p.v.

Rammentiamo che sulla scheda – on line – va scritto il cognome ed il nome dei candidati (non sono necessari i dati anagrafici. per loro infatti non sussistono problemi di omonimia), invitiamo altresì, al di fine di evitare dispersione di voti e/o annullamenti di preferenze a scrivere i suddetti nominativi esclusivamente nell’ordine e nelle caselle suggerite, in quanto tiene conto dei rispettivi luoghi di lavoro.

MODALITA’ TECNICHE di VOTO

Il voto potrà essere espresso dall’1 all’8 ottobre 2003.

Hanno diritto al voto tutti gli iscritti al Fondo pensione delle Aziende del Gruppo UniCredito Italiano indipendentemente dalla data di iscrizione allo stesso.
Ogni lavoratore potrà prendere visione del regolamento accedendo al portale attraverso il link << informazioni di Gruppo >> della Previdenza Complementare.
(Per gli iscritti pensionati il voto avverrà “per corrispondenza” su apposita scheda loro inviata)

Per gli iscritti in servizio il voto potrà essere espresso solo in via telematica – on line – attraverso il portale “U.P.” dal proprio posto di lavoro.

Coloro che non sono dotati di personal computer, o sono fuori sede, potranno utilizzare una qualsiasi postazione di lavoro collegata alla rete Intranet del Gruppo.

Ogni lavoratore – per esprimere le proprie preferenze – dovrà accedere, tramite il portale “U.P.”, alla scheda di votazione e quindi scrivere il cognome ed il nome dei candidati prescelti nelle apposite caselle ( per i candidati da noi suggeriti non sono necessari i dati anagrafici in quanto non esistono problemi di omonimia).
Ricordiamo che ogni lavoratore può indicare tutte le preferenze previste nei vari ruoli sociali.

Avvertenza importante, al fine di evitare dispersione di voti e/o annullamenti di preferenze è necessario che i nomi dei candidati vengano rigorosamente indicati secondo l’ordine suggerito che tiene conto dei rispettivi luoghi di lavoro e del ruolo per il quale viene presentata la candidatura.
(Ad esempio: se un candidato lavora fuori Milano dovrà essere indicato nelle caselle 3 o 4;viceversa un candidato di Milano dovrà essere indicato nella casella 1 se ante ovvero nella casella 2 se post )





Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: VOTAZIONE per il RINNOVO delle CARICHE SOCIALI del FONDO PENSIONE del GRUPPO UNICREDITO ITALIANO

Login