Alcuni questi posti alla Direzione Centrale

Alcuni questi posti alla Direzione Centrale

Nel corso dell’incontro del 26 marzo, oltre al Sistema Incentivante – di cui è in preparazione un comunicato unitario, – l’Azienda ha risposto ad alcune richieste che avevamo formulato in merito ai numerosi problemi in sospeso oggetto della vertenza, nonché a richieste di chiarimento ed informazioni su questioni specifiche.
Le riepiloghiamo di seguito, unitamente ad alcuni argomenti trattati nella riunione con la Capogruppo del 18 marzo, rimandando una valutazione compiuta alla riunione della Commissione Organizzativa Centrale, convocata per il 3 Aprile a Milano, e alle determinazioni unitarie dei prossimi giorni in merito alla vertenza avviata all’inizio di gennaio.
TESORERIE
L’Azienda ha dichiarato la necessità di razionalizzare l’attività di tesoreria del Gruppo e di volerla mantenere ed anzi sviluppare, focalizzando i compiti degli addetti sul rapporto relazionale con gli Enti. Coerentemente con tale impostazione si sta progressivamente realizzando l’accentramento verso il polo UPA di Trento delle seguenti lavorazioni di Back Office:
Bilanci Previsionali, elenco residenti, delibere di variazione, approvazione di bilancio. Tutta la documentazione sarà trasmessa con apposito modulo e riguarderà anche gli arretrati partendo da gennaio 2003.
ASSUNZIONI STAGIONALI
Tradizionalmente, in alcune realtà aziendali, si procedeva ad assunzioni a tempo determinato di stagionali per affrontare l’aumento di afflusso di clientela nella dorsale adriatica. L’Azienda ha dichiarato di voler affrontare la questione nella prospettiva di una razionalizzazione di utilizzo del personale: razionalizzazione e specializzazione della rete agenzie, richiesta di disponibilità di colleghi di altre zone ad andare in missione e solo successivamente procedere ad assunzioni a tempo determinato, che saranno in numero inferiore rispetto agli anni scorsi.
FERMI, ingiunzioni giudiziarie, successioni e pignoramenti
La decisione dell’Azienda di assegnare tali nuove incombenze agli sportelli ne ha ulteriormente appesantito l’operatività, in particolare di quelli ex Credito Italiano e della direzione Centro Sud, per la particolarità del territorio. L’Azienda sta individuando soluzioni che assicurino supporti tecnici specializzati alla rete, attraverso la creazione di poli legali decentrati con compiti di consulenza ed assistenza, creati dalla Direzione Generale e dislocati presso le Direzioni Commerciali. Oltre ai poli di Torino, Milano, Trieste (che assiste anche Treviso e Verona e Bologna (che assiste anche Rimini e Modena), sarà istituito un polo a Napoli, con una dipendenza a Roma. Oltre ad assistere la rete, avranno anche compiti di formazione / addestramento degli addetti.
FORMAZIONE
L’Azienda ha precisato che almeno un terzo dei colleghi e delle colleghe della banca retail ha effettuato almeno un giorno di formazione in aula. Circa 5000 sono, come noto, i lavoratori dello Small coinvolti. Sono 2000 i Direttori d’Agenzia che parteciperanno ad un giorno di corso di formazione manageriale che focalizzi il ruolo e porti a comportamenti omogenei, sarà anche l’occasione per intrattenerli circa la coerenza con le politiche commerciali e l’etica della vendita. Il corso estero, inizialmente previsto solo per gli addetti del Piemonte e del Veneto, sarà pianificato ed esteso in tutte le Direzioni Regionali
NUCLEI MUTUI E CREDITI SPECIALI
Avevamo richiesto una migliore definizione di questo tipo di attività. L’Azienda si è impegnata ad individuare soluzioni flessibili compresa la centralizzazione dell’assistenza ai mercati in Piemonte, Veneto, Emilia, Centro e Sud. Le soluzioni terranno conto delle esigenza specifiche dei mercati, definendo le competenze dei nuclei specializzati, laddove esistenti, e quelle degli sportelli. E’ in corso di elaborazione un’apposita circolare.
ROL
Avevamo denunciato l’indeterminatezza dei compiti e la necessità di interventi formativi. L’Azienda sta lavorando ad una focalizzazione della figura professionale per quanto attiene compiti e funzioni si è impegnata a pianificare interventi formativi mirati. Sta anche valutando la possibilità di considerarli funzionalmente alle dipendenze dei capi mercato o piuttosto dei ROR delle Direzioni Commerciali.
FERIE RESIDUE
Avevamo rilevato il gran numero di ferie non godute, l’Azienda si è impegnata ad emanare disposizioni in tempi rapidi (entro il 1 maggio) per agevolare la fruizione delle ferie arretrate che devono essere fatte entro 18 mesi dalla maturazione. Nei prossimi giorni sarà diramata una circolare che disciplinerà le modalità di predisposizione del piano ferie 2003.
RIDUZIONE D’ORARIO
E’ stato chiarito che l’opzione per la fruizione della riduzione d’orario: annuale o settimanale, prevista dal Contratto Nazionale, può essere modificata entro il mese di dicembre dell’anno precedente.
BANCA DELLE ORE
L’Azienda ha dichiarato che non desta preoccupazione la gestione del residuo della banca delle ore. Quest’argomento necessiterà di conoscere dati più precisi e di un confronto più incisivo.
SVILUPPATORI
Su nostra richiesta l’Azienda ha chiarito che si tratta di nuova figura professionale che opera sul territorio con l’obiettivo di incrementare clienti e masse. Sono attualmente 230, hanno fruito di specifici interventi formativi, agiranno su segmenti di clientela ampi e maggiormente attrattivi nella zona d’azione: small business, mass market, affluent. E’ stata creata un’apposita struttura di Direzione Generale denominata Supporto Sviluppo Mercati, responsabile Sig.Renzetti, sono stati nominati 14 responsabili di team e c’è un responsabile per ogni Direzione Commerciale. Gli Sviluppatori si muoveranno sulla base di precisi indirizzi e supporti predisposti dalla Direzione Generale.
Si sta valutando l’opportunità di attivare la “norma aperta” prevista dal Contratto Nazionale ai fini dell’inquadramento per le nuove figure professionali
FUNZIONIGRAMMA DELLE AGENZIE
Uno dei problemi attuali è da ricondurre al fatto che compiti e funzioni non sono ben identificati, l’Azienda si è impegnata a predisporre un “funzionigramma” che definisca il “chi fa che cosa”, ha precisato che l’obiettivo non sarà quello di irrigidire la prestazione, bensì di renderla più flessibile.
POTERI DI FIRMA – Sostituzione Direttori d’Agenzia
L’Azienda sta rivedendo i poteri di firma e chiarendo compiti e responsabilità dei sostituti dei Direttori d’Agenzia, riteniamo che, in quell’ambito, possa trovare soluzione la questione, tuttora aperta, del riconoscimento della differenza retributiva una volta per tutte, in particolare per gli sportelli sotto i sette addetti. Si è impegnata a consegnarci la circolare relativa non appena deliberata dal Consiglio d’Amministrazione.
RIORGANIZZAZIONE della rete Agenzie – Sportelli leggeri – ex Direzioni Generali
E’ in corso un’opera di razionalizzazione della rete di agenzie con l’obiettivo di ottimizzare le risorse investite, anche valutando la possibilità di specializzarle per segmenti di clientela. La valutazione e la proposta spetta alle Direzioni Commerciali, il parere definitivo alla Direzione Generale. Abbiamo chiesto un incontro specifico sul tema e che sulle scelte si sviluppi un confronto con le RSA locali, su cui l’Azienda ha convenuto.
In quest’ambito l’Azienda sta procedendo a definire:
– Sportelli leggeri, identificandoli tra quelli che hanno autonomia contabile, ma i cui direttori non hanno poteri di firma
– Sportelli distaccati, privi di autonomia contabile e riconducibili agli sportelli aziendali, doganali, aeroportuali e/o quelli presso fiere e mercati.
Abbiamo colto l’occasione per reiterare la richiesta dell’elenco dei 24 sportelli ex Cariverona i cui titolari avevano ricevuto lettera d’incarico, ai fini del riconoscimento dell’inquadramento previsto dal Contratto Integrativo Aziendale, l’Azienda ha ammesso difficoltà di ricostruzione, ma ci sta lavorando, ha anche invitato gli interessati a produrre ed a consegnare la lettera di incarico ricevuta.
Nel quadro di una razionalizzazione di utilizzo del personale è in corso una valutazione sull’ottimizzazione delle risorse del back office delle ex Direzioni delle Banche d’origine.
TICKET RESTAURANT
Avevamo denunciato problemi di “spendibilità” dei buoni pasto in talune località, l’Azienda ha dichiarato di essersi adoperata per aumentare il convenzionamento di numerosi esercizi commerciali, cosa che dovrebbe aver assottigliato le lamentele, ci ha comunque invitato a segnalare eventuali problemi rimasti.
RECLAMI DA CLIENTELA
L’Azienda ci ha comunicato di aver deciso di accentrare la gestione dei reclami in un apposito ufficio della Direzione Generale a Bologna.
ESODI INCENTIVATI
Avevamo richiesto chiarimenti sulla ripresa della politica di esodi incentivati. L’Azienda ha confermato contatti con lavoratori interessati ad uscire, con l’obiettivo di razionalizzare gli organici. A seguito di una nostra richiesta ha precisato che la formalizzazione presso la Direzione Provinciale del Lavoro – Commissione Provinciale di Conciliazione delle Vertenze Individuali rappresenta l’estensione di una prassi esistente a Rolo banca e si è resa necessaria per tutelare Azienda rispetto a possibili modifiche della normativa pensionistica e per mettersi al riparo da possibili ricorsi futuri. Abbiamo invitato a non fare pressioni sui colleghi perché accettino, in particolare per coloro che non hanno ancora maturato i requisiti minimi, precisando che si tratta di una libera scelta. Sono comunque in corso verifiche ed approfondimenti sulla correttezza di questa metodologia.
Più in generale vi invitiamo a chiarire esattamente i termini della questione:
– si tratta di una scelta esclusivamente individuale
– è frutto di una trattativa privata ed individuale
– nessuno può obbligare a sottoscrivere
– nessuno può fornire certezze circa la tenuta delle attuali regole del sistema pensionistico (anzi!!!).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Alcuni questi posti alla Direzione Centrale

Login