[USI] Contratto Integrativo

[USI] Contratto Integrativo

Organo di Coordinamento
FABI FALCRI FIBA-CISL FISAC-CGIL UILCA-UIL
SINDIRIGENTICREDITO
U.S.I. – Unicredit Servizi Informativi

Contratto Integrativo Aziendale
La cadenza settimanale degli incontri, intoppi organizzativi di varia natura e non ultima la trattativa di fusione S3 non hanno consentito di proporre ai lavoratori una situazione sufficientemente chiara in tempi più concisi.

Inquadramenti L’Azienda ha recepito il principio, che riteniamo fondamentale, di garantire percorsi professionali alle lavoratrici ed ai lavoratori di USI. Nel merito la discussione richiede una mediazione tra una proposta Aziendale da “anno zero”, motivata da una riduzione dei costi (non certo una novità) a scapito di alcune figure professionali; e l’impostazione della piattaforma sindacale legata ad una struttura attuale colma di specializzazioni e di professionalità. Si è avviata nello stesso tempo la procedura sui “Quadri Direttivi” prevista nel CCNL che ha individuato competenze organizzative e gerarchiche coinvolgendo, per la prima volta, 120/150 posizioni di lavoro tra responsabili di unità e comparto.Questa rappresentazione articolata risponde ai requisiti di chiarezza più volte richiesti da colleghe e colleghi, allarga in modo efficace la partecipazione alla “parte alta” dell’organigramma aziendale ed è correlata strettamente alla complessiva visione del CIA. Desta perplessità la sottovalutazione, da parte della delegazione Aziendale, di alcune declaratorie professionali che sono considerate come semplici “livelli d’ingresso”. Chiediamo, inoltre, la salvaguardia, nel caso di nuovi inquadramenti, dei precedenti percorsi di carriera in corso di maturazione legati al CIA di riferimento Credito Italiano del 1997.

Normativa Dlgs. 626 Il capitolo registra la piena disponibilità aziendale sui contenuti espressi, presenteremo in tempi brevi un regolamento elettorale che consenta di organizzare concretamente le elezioni dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza.

Vap L’orientamento delle OO.SS., condiviso dall’Azienda, è di reiterare anche per il 2003 l’allineamento con i parametri consolidati delle Banche (se non emergono soluzioni diverse in seno alla trattativa di Gruppo), sarà in ogni modo formulata una proposta specifica da parte di USI, che consideriamo propedeutica ed, eventualmente, futuribile.

“Richieste a latere” Su buona parte di questi argomenti influisce la trattativa di Gruppo in Piazza Cordusio; è stato richiesta, ed accettata da USI, una clausola di tutela nella stesura del testo. Su argomenti, a nostro giudizio più specifici e percorribili, si sottolinea una scarsa attitudine negoziale, timide aperture sulla polizza KASKO (solo in alcune situazioni), e sui capitoli d’indubbia civiltà (pari opportunità, mobbing); auspichiamo, tuttavia, di proseguire il confronto.

Help Desk Infine sarà presentato, l’annunciato verbale sulle attività riguardanti l’Help Desk. Riteniamo che il testo in via di perfezionamento debba far parte del C.I.A. di USI.

Le OO.SS sono disponibili a rimuovere gli ostacoli che ancora ci separano, invitano l’Azienda a cercare elementi di condivisione per sottoporre, in tempi utili, il risultato alle assemblee, sede naturale di discussione e confronto.
Milano 6 Giugno 2002


Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: [USI] Contratto Integrativo

Login