[UPA] Specializzazione dei Poli

[UPA] Specializzazione dei Poli

Coordinamento Aziendale
FABI FIBA-CISL FISAC-CGIL UILCA-UIL FALCRI
Unicredit Produzioni Accentrate


SPECIALIZZAZIONE


In data 26 marzo si è tenuto un incontro tra Coordinamenti Sindacali e Direzione di UPA in relazione al processo di specializzazione.

Il processo ha recentemente conosciuto una fase di rallentamento in seguito alla definizione di S3 (il cosiddetto allineamento dei “perimetri operativi”) e per l’emergere di nuove problematiche relative alla omogeneizzazione delle procedure informatiche.

Ci sono stati comunque forniti alcuni punti fermi che qui riepiloghiamo, precisando che si alcune scelte vanno comunque approfondite e precisate.

AREA SISTEMI DI PAGAMENTO

Assegni e produzione Carte a Verona;
Bonifici Italia a Torino;
Utenze a Bologna;
Portafoglio a Milano.
Resta in sospeso tra Bologna e Verona la gestione amministrativa delle Carte.

AREA APPLICATIVI DI SINTESI

Anagrafe Italia, Centrale Rischi ed Antiriciclaggio, Conti Correnti e Conti Reciproci a Bologna. Rimangono ancora aperti i cantieri delle Indagini fiscali e dell’attività giudiziaria. Resta anche da definire il problema dell’attribuzione dello Swift-Chiavi telegrafiche.

AREA CONTABILITA’ E FINANZIAMENTI

L’intero lavoro del ciclo passivo verrà gradualmente trasferito al Polo di Trieste, cui verranno aggiunti il controllo contabile dei cassieri e la gestione della Cassa Valori del Triveneto, per un totale di 120-150 colleghi.

TITOLI

Il Polo di Verona mantiene momentaneamente tutte le lavorazioni, in attesa di ridefinire la sua operatività in questa area verso un unico, primario cliente di nuova acquisizione.
Per quanto riguarda gli altri Poli, certamente Anagrafe Titoli va a Bologna e i trasferimenti a Modena. Si sta inoltre lavorando ad un progetto complessivo che prevede la seguente definizione dei processi lavorativi (non degli Uffici!):
Amministrazione Azioni (reparto Dividendi) a Torino;
Amministrazione obbligazioni ed altri eventi azionari a Milano;
Parte dei Regolamenti (Stanza depositaria, reparto CIRO) a Torino;
Stanza a Milano;
Fiscalità a Bologna;
Contabilità e Spunta Depositarie a Milano;
Fondi Comuni a Torino;
GPM a Bologna;
Banca Depositaria a Torino;
TIPE ( clientela istituzionale estera) a Milano.
Sono inoltre al lavoro altri cantieri per la definizione dei processi qui non elencati


FINANZA

tutti i nuovi contratti derivati OTC verranno gestiti a Milano; Verona continuerà a gestire i suoi vecchi contratti.

Il Polo di Perugia dovrebbe mantenere le sue attuali lavorazioni. Il Polo di Verona acquisisce0 il back office di Banca Umbria e mantiene, almeno momentaneamente, l’attività di gestione dei Mutui Fondiari.

Le attività di contabilità risentono di una maggiore incertezza in quanto strettamente collegate alla definizione di S3. I tempi di definizione di queste lavorazioni sono dunque necessariamente più lunghi.

Analogo discorso può essere fatto per l’Area Estero, intrecciata ad S3 e soggetta a processi di riallineamento informatico.

Da parte nostra abbiamo richiamato le grandi coordinate all’interno delle quali questo processo di specializzazione andrà collocato: i livelli occupazionali vanno salvaguardati (per un lavoro che “esce” un altro deve “entrare”); la professionalità dei singoli Poli deve essere mantenuta; fenomeni di mobilità vanno esclusi. Abbiamo anche chiesto che vengano esplicitati i tempi e le modalità attraverso le quali questi processi si andranno concretizzando e che si proceda in tempi rapidi ad un vasto processo di riqualificazione di quei lavoratori che dovranno passare a lavorazioni diverse da quelle attualmente svolte.



Milano, 26/03/2002

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: [UPA] Specializzazione dei Poli

Login