ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI AI DIPENDENTI

ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI AI DIPENDENTI

Come noto, l’azienda ha sottoposto in questi giorni a tutti i dipendenti l’adesione ad un piano di assegnazione gratuita di azioni ordinarie UniCredito Italiano. L’operazione si è resa possibile in UBM grazie alla disponibilità manifestata da questa Organizzazione Sindacale a sottoscrivere l’accordo che di seguito brevemente riassumiamo.

L’adesione al piano di assegnazione, che è rivolto a tutto il Personale (compreso quello Part Time) avrà natura volontaria e sarà subordinata alla decurtazione, per chi vi aderisce, del premio aziendale (VAP), da percepire nel prossimo mese di giugno, nelle seguenti misure:

– 1^ e 2^ Area professionale Lit. 1.000.000 (ca. Lit. 700.000 nette)
– 3^ e 4^ Area professionale Lit. 1.500.000 (ca. Lit. 900.000 nette)
– Area ex Personale Direttivo Lit. 2.000.000 (ca. Lit 1.000.000 nette)
– Area Dirigenti Lit. 3.000.000 (ca. Lit. 1.300.000 nette)

Il numero delle azioni assegnate si otterrà dividendo l’importo di Lit. 4.000.000 per la media dei prezzi di mercato dell’azione nei trenta giorni antecedenti l’operazione di aumento di capitale, allo scopo già deliberato dal c.d.a. di UCI (il quantitativo verrà arrotondato alla decina inferiore).

Le azioni che avranno godimento 1/1/2000 non potranno essere cedute prima di tre anni. Fiscalmente sarà assoggettato a tassazione su capital gain (12,50%) l’intero importo di realizzo.

Pur consapevoli del preponderante interesse della controparte, che realizza con l’operazione un cospicuo abbattimento del costo del lavoro, considerando:

– la sostanziale non modificabilità dell’accordo proposto;
– la sua valenza annuale e la rinegoziabilità delle sue clausole ove per gli anni a venire si intendesse riproporre l’operazione;
– l’adesione su base volontaria;
– l’innegabile contenuto economico per l’assegnatario
– si è ritenuto opportuno, nell’interesse di tutti i colleghi, aderire all’accordo, che sancisce il riconoscimento dell’impegno di tutto il Personale del Gruppo in questa fase di importanti modifiche strutturali e che costituisce comunque il primo passo verso una politica di effettivo azionariato diffuso a tutti i dipendenti.

Ci preme, inoltre, precisare che l’operazione in questione, per esplicita dichiarazione aziendale (nell’accordo si fa espresso riferimento al solo VAP del 2000 riferito all’esercizio 1999 e se ne conviene la ristrutturazione in via eccezionale), non comporta alcuna limitazione né costituisce precedente vincolante ai fini del prossimo rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale e della contrattazione del relativo Premio aziendale (VAP).

Abbiamo infine richiesto all’azienda, per l’ipotesi che negli anni futuri fosse intenzionata a ripetere l’iniziativa, che il coinvolgimento del Sindacato sia preventivo, in modo da consentire un effettivo confronto, contando così di poter spuntare condizioni di maggiore vantaggio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI AI DIPENDENTI

Login