Incontro annuale Holding Unicredito Italiano
Comunicato unitario

In data 3 ottobre si è svolto il primo Incontro Annuale tra le OO.SS. ed i rappresentanti aziendali della Holding, Sigg. Robaldo, Ciri e Comaschi.
Durante l’incontro l’Azienda ha fornito una serie di dati relativi all’anno 2000, come previsto dall’art. 10 del CCNL, che riguardano specificatamente i lavoratori/trici ed i servizi facenti capo alla Holding presentando, inoltre, i progetti e le ristrutturazioni organizzative attuate ed in fase di definizione.
−−> Personale in servizio in Holding
Il personale in servizio al 31/12/2000 era composto da 1.109 unità di cui:
462 Donne (42%), 195 Part Time (17,5%), 545 Quadri Direttivi (49%), di cui 166 donne;
−−> Assunzioni nell’anno 2000
198 unità di cui:
45% donne, 100 al Call Center (C.F.L.).
−−> Part Time
195 unità di cui:
74% donne, il 3,6% delle quali sono Quadri Direttivi.
−−> Cessazioni
Nell’anno 2000 ci sono state 76 cessazioni di cui:
19 pensionamenti, 29 passaggi ad altre società del Gruppo, 28 dimissioni.
−−> Unità organizzative TECNICO, SICUREZZA ed ENTI-ROMA
Le unità organizzative Tecnico e Sicurezza, con sede centrale a Milano, comprendono 78 risorse dislocate presso le seguenti filiali: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Palermo, Rieti, Roma, Taranto, Torino, Trieste e Verona.
Queste U.O. sono in fase di riorganizzazione (cfr.
RISTRUTTURAZIONI ORGANIZZATIVE)

Al 31 luglio 2001 il personale Holding era composto da 1.150 unità esclusi i dirigenti.

VALUTAZIONI SULL’ANDAMENTO DEL GRUPPO

L’Azienda ha descritto l’andamento del Gruppo dandone un giudizio più che positivo.
UniCredito nell’anno 2000 si colloca al 5° posto in Europa per R.O.E. al netto delle tasse.
Grandi attenzioni ed aspettative sono riposte nelle aggregazioni e nelle espansioni internazionali, in particolare nell’area della cosiddetta “NUOVA EUROPA” (Europa Centrale: Polonia, Croazia, ecc.).

PROGETTI

Il Gruppo ha allo studio i seguenti progetti:

Wealth Management, che si occuperà sia della gestione patrimoniale della clientela Private e Personal Banking, sia di formare esperti in materia di successioni, per attività consulenziali in affiancamento alla rete.
Adalya, partecipata del Credito Italiano che ha come partner Tecnocasa e che agisce sul mercato dei mutui. L’attività inizierà nel corso del mese di ottobre, avvalendosi dell’opera di circa 30 dipendenti.
Clarima, la banca per la famiglia, ha iniziato l’attività con successo nel gennaio 2001 ed ha lanciato sul mercato una propria carta di credito. Dispone di 50/55 dipendenti.
I-FABER, società della new economy che da agosto 2001 opera in rete e si occupa di compravendita via internet. I dipendenti hanno il contratto del Commercio e non sono di provenienza UniCredito, ma sono stati assunti sul mercato.
Banca Mediocredito S.p.A., con sede a Torino e con sedi secondarie a Milano e Padova. Si occupa dei finanziamenti a medio termine per tutto il Gruppo.
Mediovenezie (Bad Bank), si occupa del recupero crediti per tutte le banche del Gruppo. Successivamente offrirà i propri servizi anche alla clientela esterna. Le sedi sono: Verona, Milano, Torino, Roma, Napoli.
Banca Depositaria, è stata costituita ed inserita nell’ambito della Direzione Estero (IFB), gestisce la liquidità della società di gestione del Gruppo (UniCredit Fondi SGR) ed ha mansioni di controllo. Successivamente allargherà la propria attività a clientela esterna.

RISTRUTTURAZIONI ORGANIZZATIVE

Sono in corso le seguenti ristrutturazioni:
Acquisti e Cost Management: saranno accorpati a Direzione Pianificazione Finanza.
Supporti Operativi: entrerà a far parte della nuova U.O. Organizzazione.
Immobili e Tecnico: andranno a formare la nuova U.O. Immobiliare che avrà sede centrale a Milano con un’articolazione nelle filiali come descritto sopra.
Sicurezza: sarà anch’essa interessata a questo processo di accentramento.

°°°°°°°°°°°°°°°°

Altri argomenti affrontati nel corso dell’incontro con l’Azienda.

GIORNATA NAZIONALE PER LA RICERCA SUL CANCRO
Dal 22 ottobre al 14 dicembre presso le Agenzie del Credito Italiano si terrà la raccolta fondi a favore di A.I.R.C.. L’Azienda tratterrà sullo stipendio di novembre una quota (o multipli) di Euro 10,50, previo assenso del lavoratore.

FORMAZIONE
Accogliendo la richiesta delle OO.SS., l’Azienda ha prorogato al 16 ottobre i termini di iscrizione al corso di lingua inglese ed al corso: “La Comunicazione efficace”. I dettagli operativi riguardanti il test di accesso al corso di lingua verranno forniti successivamente a ciascun iscritto al corso stesso.

ACCORDO CALL CENTER e CONTRATTO INTEGRATIVO
Da parte delle OO.SS. è stata fatta rilevare all’Azienda la necessità di effettuare la revisione dell’Accordo sul Call Center anche in relazione alle norme contenute nel nuovo CCNL. Inoltre, è stato richiesto un confronto con l’Azienda in punto inquadramenti, al fine di pervenire al più presto a delle intese da poter inserire nel nuovo Contratto Integrativo Aziendale.

L’incontro annuale si è svolto in questo periodo anziché all’inizio dell’anno a seguito dei significativi cambiamenti intervenuti nel Gruppo (scorporo UPA e USI).
Le OO.SS. hanno ribadito la valenza del confronto annuale ed hanno chiesto all’Azienda che il prossimo incontro, relativo all’esercizio 2001, abbia luogo nei primi mesi del 2002.