Sintesi dell’accordo sul Piano Industriale Team 23
Quaderni

USCITE VOLONTARIE

5.200 uscite volontarie di cui la maggior parte con accesso alle prestazioni della Sezione Straordinaria del Fondo di Solidarietà e il resto con incentivi per accesso al pensionamento diretto, opzione donna, pensione quota 100, ecc.
Le prime uscite, per quanto riguarda l’accesso alle prestazioni della Sezione Straordinaria del Fondo di Solidarietà, sono previste dal 30 settembre 2020.

Qui di seguito trovate la tabella riepilogativa delle date di cessazione per l’accesso al Fondo di Solidarietà in relazione alla maturazione delle diverse finestre di pensione.

La facoltà di adesione volontaria è consentita ai Lavoratori e alle Lavoratrici che maturino i requisiti di legge (relativa “finestra”) previsti per il pensionamento di vecchiaia/anticipata INPS o Ente assimilabile sino al 2028.
È prevista una prima fase di adesione per chi matura “finestra” entro il 01/12/2027; ove non dovessero raggiungersi gli obiettivi di riduzione previsti, si procederà con ulteriori fasi (con riferimento quadrimestrale) a partire da chi maturerà la finestra nel primo quadrimestre 2028.

Accesso volontario alle prestazioni del Fondo per la durata media di 54 mesi e massima di 60 mesi, secondo Accesso volontario alle prestazioni del Fondo per la durata media di 54 mesi e massima di 60 mesi, secondo lo schema qui di seguito riportato:

Data cessazione .......................Finestre di pensione
30 settembre 2020....................finestre di pensione sino al 1° dicembre 2024 (compreso)
31 marzo 2021.........................finestre di pensione dal 1° gennaio 2025 al 1° giugno 2025
30 giugno 2021........................finestre di pensione dal 1° luglio 2025 al 1° dicembre 2025
30 settembre 2021...................finestre di pensione dal 1° gennaio 2026 al 1° giugno 2026
31 dicembre 2021....................finestre di pensione dal 1° luglio 2026 al 1° dicembre 2026
mese per mese da gennaio 202...finestre di pensione successive al 1° gen 2027 (sino a esaurimento posti)
(*nota per il personale INPDAP che maturi la propria finestra inframese si fa riferimento al 1° del mese di maturazione)

L’accordo prevede inoltre (100 adesioni max per ogni opzione):
✓  Accesso al pensionamento diretto incentivato attraverso l’esercizio volontario della c.d. opzione donna; 
✓  Accesso al pensionamento diretto incentivato attraverso l’esercizio volontario della c.d. opzione Quota 100; 
✓  Possibilità di riscatto laurea, ed altre fattispecie assimilabili – rivolta alla platea di colleghi/e già in possesso dei requisiti pensionistici previsti per l’accesso al Fondo di Solidarietà stabiliti dall’accordo – analogamente a quanto previsto dal precedente Piano Transform 2019.

L’accordo prevede che saranno gestite in via prioritaria (1° giugno 2020) le uscite dei circa 400 Lavoratori e Lavoratrici che avevano già aderito al precedente “Piano Giovani” la cui domanda era rimasta in sospeso

A questi colleghi, che maturino la finestra pensionistica INPS entro il 1° gennaio 2024 compreso, verrà data – non presentandosi alla prevista conciliazione ABI – la possibilità di aderire al pensionamento incentivato in alternativa all’accesso al Fondo di Solidarietà

L’accordo prevede la cessazione in via prioritaria anche delle Lavoratrici e dei Lavoratori che, successivamente al termine della raccolta delle adesioni del precedente “Piano Giovani”, ha visto, per effetto della modifica della normativa previdenziale relativa all’ aspettativa di vita, un anticipo della maturazione del proprio requisito pensionistico entro il 1° giugno 2024
Le relative cessazioni avverranno alla prima data utile (indicativamente entro settembre 2020) una volta ultimata la raccolta delle manifestazioni di interesse nelle tempistiche e modalità che verranno indicate dall’Azienda.

CALCOLO ASSEGNO AL FONDO
Le RSA della Fisac Cgil sono a disposizione delle Lavoratrici e dei Lavoratori in possesso dei requisiti utili all’accesso alle prestazioni del Fondo di Solidarietà di settore, per determinare la finestra e l’importo presumibile dell’assegno straordinario con i parametri attualmente vigenti.

ASSUNZIONI
2.600 assunzioni in proporzione al raggiungimento delle adesioni previste dall’accordo, da effettuarsi nel periodo 2020/2023 con contratti a tempo indeterminato/apprendistato
Stabilizzazione a scadenza dei circa 900 contratti di apprendistato in essere alla data odierna nelle aziende del Gruppo. Le stabilizzazioni non sono ricomprese nei numeri delle nuove assunzioni

INVESTIMENTI NEL MEZZOGIORNO
Potenziamento delle aree nel sud e nelle zone disagiate: nuovi investimenti su 2 poli nel Mezzogiorno (Campania e Sicilia), in cui verranno accentrate e rafforzate attività specialistiche e di back office

VAP
Possibilità di scelta - per le Lavoratrici e i Lavoratori (Aree Professionali e Quadri Direttivi) con reddito inferiore a 80.000 euro riferito all’anno 2019 - fra:
Cash: 880 euro lordi
Welfare: 1430 euro da destinare al piano welfare. L’importo va utilizzato entro il
27 giugno 2021 (scadenza eccezionale per la situazione emergenziale attuale) L’accredito avverrà nel cedolino stipendio di giugno (scelta cash) e disponibilità in
conto welfare a luglio (scelta welfare)
Oltre a ciò, è previsto un contributo di 88,70 euro pro capite a carico aziendale per l’onere connesso alla quota base inerente le coperture collettive odontoiatriche relativamente all’anno 2020

BUONI PASTO
Aumento dell’importo del buono pasto, convertito in formato elettronico, a: Personale in FULL-TIME:
✓ 6,00 euro a partire dal 1° luglio 2020; ✓ 6,50 euro a partire dal 1° luglio 2022; ✓ 7,00 euro a partire dal 1° luglio 2023.
Personale in PART-TIME:
✓ 4,50 euro a partire dal 1° luglio 2020; ✓ 5,50 euro a partire dal 1° luglio 2022; ✓ 6,00 euro a partire dal 1° luglio 2023.

WELFARE DAYS
Da 1 a 5 giorni di “welfare days” per chi decide di destinare il VAP a welfare Ogni permesso “welfare day” avrà per il 2020 un valore unitario medio di riferimento che andrà a ridurre l’importo del Premio destinato a welfare, pari a:
per Aree Professionali 105 €; per QD1 e QD2 135 €;
per QD3 e QD4 195 €.
I “welfare day” saranno fruibili anche a ore / giornate intere nel periodo tra il 1° luglio 2020 ed il 27 novembre 2020

LAVORO AGILE
Estensione, ove compatibile, del lavoro agile (flex/smart working) sino a due giornate alla settimana da attuare entro un anno dalla data di firma dell’accordo, in considerazione dei tempi tecnici di realizzazione

UNICA
Il contributo aziendale relativo alle coperture sanitarie dei Lavoratori e delle Lavoratrici appartenenti alle Aree Professionali e dei Quadri Direttivi di 1° e 2° Livello è parificato a quello dei Quadri Direttivi di 3° e 4° Livello
La copertura sanitaria, uguale per tutti e tutte, è quindi consolidata e non più legata ai vari accordi di rinnovo specifici sul tema

FONDO PENSIONE PER APPRENDISTI
Mantenimento a favore del personale di prima occupazione assunto con contratto di apprendistato, iscritto al Fondo Pensione di Gruppo, di una contribuzione datoriale del 4% per 3 anni dalla data di assunzione

EVENTI CHIAVE DELLA VITA
Estensione dei permessi retribuiti per eventi chiave della vita anche alle coppie di fatto
3 giorni ulteriori a quelli di legge (per un totale di 10) di congedo per il padre (anche nel caso di adozione/affiliazione)
Permessi per il giorno della sentenza di separazione/divorzio
Le suddette novità saranno attuate - entro un anno dalla firma del presente accordo siglato il 02/04/2020 - in un nuovo testo di accordo relativo ai tempi di conciliazione vita-lavoro, che aggiornerà quello originario del 13 aprile 2018