Aggiornamenti in Unicredit
Comunicato unitario

Applicazione accordo di rinnovo CCNL

A seguito dello scioglimento della riserva da parte delle Segreterie Generali in merito all’accordo di rinnovo del CCNL 19/12/19, dal corrente mese di marzo troveranno applicazione le tabelle della prima tranche di incrementi retributivi validi dal 1° gennaio 2020 (con i relativi arretrati).
Come avvenuto in precedenti occasioni, l’applicazione delle nuove tabelle potrà comportare - con le medesime regole già utilizzate in passato - i previsti effetti economici sugli Ad Personam individuali assorbibili.
A tal proposito, ricordiamo come gli ad personam di cui sopra siano elargizioni rigorosamente disposte dall’azienda in maniera discrezionale e senza alcun confronto preventivo con le OO.SS.; su questo tema risconteremo a UniCredit non solo la nostra contrarietà a questo tipo di intervento, ma anche come questo influisca negativamente sul generale contesto lavorativo.
L’azienda dichiara che, al fine di evitare rischi di lavorazione legati alle complessità di dare corso in tempi brevissimi all’applicazione delle suddette nuove tabelle ed al riconoscimento dei relativi arretrati, si procederà ad uno slittamento degli interventi di valorizzazione delle figure professionali di rete decorrenti dal presente mese.

Rinegoziazione mutui

Viste le difficoltà di accesso alla procedura per la richiesta di rinegoziazione, dovute alla adozione diffusa del flexible working, verrà messa a disposizione un’ulteriore finestra di adesione nel mese di aprile, secondo le medesime modalità già previste: detta ulteriore finestra di adesione sarà dal 16 al 30 aprile; quindi, in questo caso, la prima rata rinegoziata decorrerà dal mese di maggio.
Nei prossimi giorni verrà inviata apposita comunicazione a tutti i Lavoratori interessati.

Lavoro agile (flexible working)

Seguendo le indicazioni dei provvedimenti governativi che si sono succeduti in queste ultime settimane con la finalità di ridurre la presenza dei lavoratori sui luoghi di lavoro garantendo al contempo la funzionalità del mondo produttivo, sin dall’inizio del periodo di emergenza, UniCredit ha dato larghissimo impulso all’utilizzo del lavoro agile, continuando ad incrementare
il numero dei colleghi che così possono lavorare dalla propria abitazione evitando di recarsi nelle strutture aziendali. È del tutto evidente come UniCredit sia effettivamente stata una delle prime aziende italiane ad aver introdotto il flexible working su larga scala (da ultimo oggetto dell’Accordo WLB del 13 aprile 2018), cosa che ha facilitato ora la rapida estensione ad una ancor più ampia platea di Lavoratori.
Vi segnaliamo che è in uscita sul Portale una guida con semplici suggerimenti per i colleghi che stanno lavorando da casa con tale modalità.

My Agents

Nell’ambito delle azioni volte a contenere le presenze nelle nostre filiali, l’azienda ha dato chiara e netta indicazione a tutti gli agenti di non prevedere, nell’esercizio della propria attività e fino a diversa comunicazione, la possibilità di recarsi presso le Filiali.

Milano 13 marzo 2020