Incontro annuale
Comunicato unitario

Lo scorso lunedì 15 luglio le OO.SS. e l’Azienda hanno tenuto l’incontro annuale di verifica sulla situazione aziendale. Numerosi i temi trattati nel corso della riunione, introdotta da una panoramica dell’Azienda sulla situazione economica ed occupazionale al 31 dicembre 2018.

In un contesto di generale contrazione del mercato è stato sottolineata una tenuta della nostra società a livello di volumi di nuovi contratti stipulati. A ciò fa da contraltare una diminuzione, anche nel corso dell’ultima annualità, del numero delle persone impiegate in Unicredit Leasing, passate dalle 555 del dicembre 2017 alle 533 della fine 2018, al lordo di quanti sono stati trasferiti nella neonata UCLAM nell’aprile di quest’anno.

Come OO.SS. abbiamo espresso forte preoccupazione per questa linea di tendenza, oramai consolidata nel tempo, che richiede sempre maggiori sforzi ai colleghi rimasti, trovandosi in numero sempre minore ad affrontare la medesima quantità di lavoro.
Tra gli altri temi affrontati possiamo citare i seguenti:

- Smart working: l’Azienda ha confermato che entro il mese di dicembre si punta all’avvio anche per i restanti colleghi della direzione generale di Milano fin qui esclusi, UCLAM compresa. Riguardo alle altri sedi societarie l’avvio è condizionato alla partenza dello smart working su ciascun polo a livello di gruppo. Non è stato pertanto possibile ottenere previsioni di quando questo potrà avvenire nelle altre sedi societarie.

- UCLAM: come OO.SS. ci siamo fatti latori presso HR delle preoccupazioni emerse in questi mesi, successivi all’avvio della nuova realtà. In particolare abbiamo sottolineato le numerose lacune dal punto di vista organizzativo che sono emerse, oltre che ad un generale aumento dei carichi di lavoro cui i colleghi sono sottoposti, difficilmente spiegabile a fronte della continuità operativa di UCLAM rispetto al periodo antecedente la cessione del ramo d’azienda. Su entrambe le tematiche HR eseguirà le verifiche e gli
approfondimenti del caso.

- People Focus: come OO.SS. abbiamo fatto presente con forza all’Azienda i numerosi disservizi che permangono tuttora nell’utilizzo della nuova piattaforma, nonostante siano passati oramai parecchi mesi dal suo avvio.
Ciò si ripercuote negativamente sui colleghi, troppo spesso vittima, loro malgrado, di malfunzionamenti e di errati conteggi anche su aspetti basilari del rapporto di lavoro, come, ad esempio, i buoni pasto.
L’azienda ha confermato che si sta lavorando alla risoluzione di tutte le problematiche emerse anche se non è stata in grado di fornire tempistiche certe riguardo la risoluzione di tutti i problemi fin qui segnalati.

Il problema di People Focus è quindi ben noto, anche se piuttosto nebulosa è l’effettiva stabilizzazione dell’applicazione e la possibilità che i colleghi possano usufruirne in maniera completa, senza timore di poter incappare in errori.

Milano, 19 luglio 2019

R.S.A. FIRST/CISL - R.S.A. FABI – R.S.A. FISAC/CGIL - R.S.A. UILCA
UniCredit Leasing SpA