Bloc-Notes: Proroga scadenza Banca delle ore
Strumenti

Vi informiamo che in data odierna è stato siglato a Milano tra le OO.SS e l’azienda un verbale di proroga della scadenza della Banca delle ore.
Vi ricordiamo che in base a quanto previsto dall'art. 13 dell'Accordo del 28 giugno 2014, in considerazione della necessità di contenimento dei costi anche attraverso la completa fruizione dei periodi di ferie, ex-festività, banca delle ore e riduzioni di orario, per l’arco di piano medesimo la banca delle ore maturata nell'anno doveva essere fruita entro il 31 dicembre dello stesso anno (ad eccezione di quella maturata nei mesi di novembre e dicembre che può essere fruita nell'anno successivo).
L’accordo di Gruppo del 4 febbraio 2017 ha confermato sino a tutto il 2019 l’efficacia delle previsioni originariamente in scadenza al 31 dicembre 2018, fra cui quelle relative alla banca ore/riposi compensativi.
In considerazione del persistere di problematiche di natura tecnica, le OO.SS. hanno richiesto ed ottenuto, con il succitato Verbale, la proroga al 31 marzo 2019 dei residui di competenza 2018 accumulati in Banca ore (PBO) ed eventuali riposi compensativi non utilizzati la cui scadenza è attualmente fissata al 31 dicembre 2018.
La proroga interesserà anche le ore residue di Riduzione Orario (PRO), che a fine anno confluiscono in Banca ore e quindi risulteranno anch’esse fruibili entro il 31 marzo 2019.
Resta ferma, ovviamente, la scadenza al 14 dicembre dei permessi per EX FESTIVITÀ (FES) ed al 31 dicembre del Permesso Retribuito Frazionabile (P52).
Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento al riguardo.


23 novembre 2018 Il Dipartimento Comunicazione Fisac CGIL
Gruppo UniCredit