Unicredit B. d’Impresa

vol. n. 2/09 Aggiornamento sulla riorganizzazione in U.C.C.B.

Facciamo seguito al nostro comunicato n.1/09 per dare un aggiornamento sulla situazione relativa alla riorganizzazione aziendale denominata “SMID CORPORATE”, alla luce dell’incontro svoltosi in questi giorni con l’U.O. Relazioni Sindacali e Legale Lavoro e dei successivi sviluppi. Innanzi tutto, precisiamo che la partenza del nuovo modello organizzativo, deliberato dal C.d.A. della banca il 20 febbraio scorso, è stato rimodulato rispetto ai tempi previsti e, pertanto, l’avvio probabile della riorganizzazione avverrà solo dopo il periodo pasquale, prevedibilmente, agli inizi di maggio.

Vol.n.11: Obiettivi ed impegni delle OO.SS. aziendali in UniCredit Corporate Banking: una presenza sindacale adeguata alla delicatezza della fase.

In ambito nazionale, all’inizio del mese di novembre la riorganizzazione conseguente all’integrazione del perimetro ex-Capitalia ha segnato una tappa fondamentale, con il cosiddetto “carve-out”.Per quanto riguarda UniCredit Corporate Banking, la formale integrazione con il mondo corporate di provenienza ex-Capitalia ha portato il dimensionamento aziendale dalle circa 3.950 unità alle attuali 5.700, con una copertura del territorio italiano più articolata ed equilibrata. Cogliamo l’occasione di questo volantino per dare il benvenuto ai nuovi 1.750 Colleghi/ghe, facendo loro presente che, rispetto agli obiettivi ed impegni sindacali di questa fase, vi sono, ovviamente, anche quelli riguardanti i loro specifici problemi di allineamento formativo, inquadramentale, di prassi aziendali e altro.

vo.n. 6: Ribaditi all’Azienda gli impegni contattuali derivanti dal C.I.A.

Sono passati molti mesi dalla stipula del primo Contratto Aziendale in U.C.B. e nemmeno con il foglio-paga di maggio l’Azienda è riuscita a completarne la prima fase d’applicazione.
E’ pur vero che, ai fini dell’attuazione delle nuove normative, la Direzione si era riservata un periodo massimo di 18 mesi dalla data di stipula ma da alcuni mesi ci erano state preannunciate le sistemazioni contrattuali che nei fatti sono state realizzate a spezzoni e non sono ancora state completate.

Torna su

Login