UCCB

A CHE PUNTO È LA NOTTE?

Siamo sinceri, la situazione è straniante, non è allarmante, non è grave ma certo non è chiara. In queste condizioni il Sindacato, doverosamente, raccoglie le preoccupazioni delle lavoratrici e dei lavoratori, in qualsiasi ruolo e a qualsiasi livello…

vol. n. 2/09 Aggiornamento sulla riorganizzazione in U.C.C.B.

Facciamo seguito al nostro comunicato n.1/09 per dare un aggiornamento sulla situazione relativa alla riorganizzazione aziendale denominata “SMID CORPORATE”, alla luce dell’incontro svoltosi in questi giorni con l’U.O. Relazioni Sindacali e Legale Lavoro e dei successivi sviluppi. Innanzi tutto, precisiamo che la partenza del nuovo modello organizzativo, deliberato dal C.d.A. della banca il 20 febbraio scorso, è stato rimodulato rispetto ai tempi previsti e, pertanto, l’avvio probabile della riorganizzazione avverrà solo dopo il periodo pasquale, prevedibilmente, agli inizi di maggio.

PROFONDA RISTRUTTURAZIONE DI UCCB

L’Azienda ci ha intrattenuto sulla necessità di riorganizzarsi essendosi conclusa, per le note ragioni, la fase di espansione, che si vuole sostituita da una fase di mantenimento degli attuali asset. I punti cardine della riorganizzazione sono i seguenti…

Documentazione ufficiale su: Procedura Quadri Direttivi ex art.73 del CCNL in UniCredit Banca d’Impresa

Riportiamo, quale documentazione probante della Procedura ex art.73 sui Quadri Direttivi ed i Ruoli Chiave in UniCredit Banca d’Impresa – definita in maniera “non condivisa” fra le Parti il 1° novembre 2007 – il testo della Circolare esplicativa che l’U.O. Relazioni Sindacali e Legale Lavoro ha indirizzato alle strutture aziendali del Personale, sia Centrali (U.O.Amministrazione) che di Regione Commerciale (Settore Organizzazione e Personale) per spiegarne i vari contenuti…

Vol.n.11: Obiettivi ed impegni delle OO.SS. aziendali in UniCredit Corporate Banking: una presenza sindacale adeguata alla delicatezza della fase.

In ambito nazionale, all’inizio del mese di novembre la riorganizzazione conseguente all’integrazione del perimetro ex-Capitalia ha segnato una tappa fondamentale, con il cosiddetto “carve-out”.Per quanto riguarda UniCredit Corporate Banking, la formale integrazione con il mondo corporate di provenienza ex-Capitalia ha portato il dimensionamento aziendale dalle circa 3.950 unità alle attuali 5.700, con una copertura del territorio italiano più articolata ed equilibrata. Cogliamo l’occasione di questo volantino per dare il benvenuto ai nuovi 1.750 Colleghi/ghe, facendo loro presente che, rispetto agli obiettivi ed impegni sindacali di questa fase, vi sono, ovviamente, anche quelli riguardanti i loro specifici problemi di allineamento formativo, inquadramentale, di prassi aziendali e altro.

vo.n. 6: Ribaditi all’Azienda gli impegni contattuali derivanti dal C.I.A.

Sono passati molti mesi dalla stipula del primo Contratto Aziendale in U.C.B. e nemmeno con il foglio-paga di maggio l’Azienda è riuscita a completarne la prima fase d’applicazione.
E’ pur vero che, ai fini dell’attuazione delle nuove normative, la Direzione si era riservata un periodo massimo di 18 mesi dalla data di stipula ma da alcuni mesi ci erano state preannunciate le sistemazioni contrattuali che nei fatti sono state realizzate a spezzoni e non sono ancora state completate.

SULL’M.B.O. ANCORA UNA VOLTA NON C’E’ CONDIVISIONE

Venerdì 18 aprile si è conclusa, senza trovare “soluzioni condivise” la procedura di confronto con la Direzione in merito al Sistema Incentivante 2008, prevista dall’art.44 del CCNL. Sono cinque anni che tentiamo di fornire contributi in direzione dell’equità e della condivisione dell’M.B.O.; quest’anno avevamo forti aspettative rispetto ad un diverso approccio in materia da parte dell’Azienda: la raccomandazione definita nel primo C.I.A., le importanti modifiche apportate dal nuovo CCNL, l’allargamento della platea dei potenziali destinatari ai Colleghi del perimetro corporate ex-Captalia coinvolti nel M.B.B., ed altro ancora (il nuovo contesto del marchio e di regolamentazione del sistema finanziario), ci avevano fatto percepire la possibilità di un reale confronto e dialogo, con la definizione di punti d’incontro fra le Parti…

INCONTRO DI VERIFICA SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE ALL’ESODO

Nei giorni scorsi si è tenuto il programmato incontro di verifica degli effetti delle adesioni al piano di incentivazione all’esodo, previsto dall’accordo del 3 agosto 2007, e della successiva riapertura dei termini a seguito dell’entrata in vigore del “Protocollo Welfare”, approvato dalle Parti Sociali, che ha abolito, di fatto, lo “scalone” previsto dalla legge Maroni…

Direttiva sui Mercati degli strumenti finanziari – MiFID – FACCIAMO IL PUNTO SUGLI ADEGUAMENTI AZIENDALI

Alla luce degli aspetti trattati con la Direzione del Personale U.O. Relazioni Sindacali e Legale Lavoro, nell’incontro svoltosi lunedì 18 c.m., torniamo sull’argomento – molto sentito dai Colleghi e dalle Colleghe della rete commerciale – delle ripercussioni pratiche della nuova normativa MiFID sull’attività di consulenza e vendita di prodotti e strumenti finanziari presso terzi, precisando quanto segue…

Torna su

Login