Approfondimento su ‘la speciale elargizione a Welfare’

Approfondimento su ‘la speciale elargizione a Welfare’

Nella lettera allegata alle Intese del 28.06.2014, avente per oggetto: «Liberalità aziendali connesse al 25° e 35° anno di servizio», UniCredit confermava che a decorrere dall’1.07.2014 le prassi/regolamenti aziendali relativi alle liberalità previste in favore del Personale al raggiungimento del 25° e 35° anno di servizio effettivo erano decadute e, pertanto, non producevano più alcun effetto.

Peraltro, UniCredit – successivamente alle verifiche sul raggiungimento degli o- biettivi di uscite definiti nell’Accordo 28.06.2014 sulle ricadute del Piano Strategico 2018 – si impegnava a liquidare in busta-paga a tutti gli interessati/e la quota del rateo accantonato sul Premio di Anzianità del 35° (impegno poi realizzato con l’«elargizione straordinaria» corrisposta nella retribuzione di novembre 2014).

Con riguardo al Premio di Anzianità del 25°, UniCredit affermava che i relativi accantonamenti alla data del 30.06.2014 sarebbero confluiti in un fondo costruito a beneficio dei/lle dipendenti. Termini, tempi e modalità di destinazione degli im- porti, che avrebbero tenuto conto delle anzianità dei singoli Colleghi/e, sarebbero stati definiti nel corso del confronto sul welfare aziendale.

Con successiva lettera allegata all’Accordo programmatico di percorso stipulato nel Gruppo UniCredit l’8.10.2015, avente per oggetto: «Speciale elargizione correlata all’intervenuto venir meno dell’ex liberalità del 25°», UniCredit – con riferimento a quanto già dichiarato nella lettera 28.06.2014 – preso atto degli impegni assunti dalle Parti con tale «accordo di percorso», ha rinnovato la propria volontà a individuare forme di distribuzione a favore del Personale interessato di quanto accanto- nato al 30.06.2014 a titolo di Premio di Anzianità del 25° anno di servizio, im- pegnandosi a comunicare alle OO.SS. entro il 29.02.2016 le modalità di rico- noscimento (“Conto Welfare” ovvero, in caso di rinuncia, importo monetario) e le tempistiche di erogazione (in tre tranche ovvero in unica soluzione) di tale elargizione.

Peraltro, UniCredit – in virtù del valore affettivo riconosciuto dal Personale alle celebrazioni connesse al compimento del 25° e 35° anno di anzianità nel Gruppo – dichiarava la propria disponibilità a riprendere l’organizzazione degli eventi celebrativi e la consegna di spille/medaglie, comunicandone alle OO. SS., sem- pre entro il 29.02.2016, le relative modalità.

Ciò premesso, nel corso dei mesi di febbraio, marzo ed aprile 2016, vi sono stati una serie di incontri fra le Parti volti a:

–  verificare (analogamente a quanto già fatto con riferimento agli accantonamenti re- lativi al Premio del 35°) la metodologia utilizzata dall’Azienda per la valorizzazione dei fondi necessari a far fronte al Premio di Anzianità del 25° anno di servizio a favore del Personale del Gruppo;

–  stabilire i criteri per definire il pro-rata individuale spettante a ciascun/a avente di- ritto al Premio del 25° anno di servizio.

Al riguardo, come OO.SS., una volta appurata la corretta applicazione dei principi contabili e delle valutazioni inerenti agli accantonamenti effettuati da UniCredit fino al 30.06.2014, abbiamo concordato con l’Azienda che fossero adottati criteri analoghi a quelli già previsti per il riconoscimento del pro-rata del Premio di Anzianità del 35° anno di servizio:

– riferimento alla situazione di ciascun destinatario/ria della speciale elargizione alla mezzanotte del 30 giugno 2014;
– correlazione al percorso professionale di ciascun destinatario/ria (vale a dire: anzianità, R.A.L. e percorsi societari);
– valorizzazione dell’anticipo e della certezza di corresponsione della speciale elargizione rispetto alla distanza temporale tra il 30 giugno 2014 e il 25° anno di servizio effettivo e alle altre variabili che sarebbero potute intervenire ad escludere la corresponsione del Premio del 25° anno di servizio, venuto meno;
– applicazione di una percentuale di riduzione (cosiddetta “funzione di antidurata”) proporzionale alla distanza tra il 30 giugno 2014 ed il raggiungimento dei teorici 25 anni di servizio.

continua in allegato …

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Approfondimento su ‘la speciale elargizione a Welfare’

Login